Elezioni politiche 2022 – i candidati pro-caccia

Elezioni politiche 2022. Elezioni politiche 2022 – i candidati pro-caccia

Elezioni politiche 2022 : l’elenco dei candidati che hanno sottoscritto il “manifesto” della Cabina di regia 

Elezioni 2022 – lista adesioni manifesto cabina di regia venatoria. (1)

Il 25 settembre i cittadini sono chiamati alle urne per eleggere il Parlamento, dal quale scaturirà un nuovo Esecutivo a guidare il Paese. Quali sono i candidati e i partiti politici che hanno espresso la volontà di impegnarsi al fianco del mondo venatorio?

Elezioni politiche 2022 – È fra 10 giorni l’appuntamento elettorale che porterà gli italiani nuovamente al voto per eleggere i nuovi rappresentanti che siederanno in Parlamento e, di
conseguenza, il nuovo Governo che andrà alla guida del Paese.
Anche questa volta, come già nelle precedenti occasioni elettorali, le Associazioni Venatorie riconosciute riunite nella Cabina di regia venatoria (Federcaccia, Enalcaccia, Liberacaccia,
AnuuMigratoristi e Italcaccia) assieme al CNCN Comitato Nazionale Caccia e Natura hanno elaborato e presentato un Manifesto a difesa dell’attività venatoria e della cultura rurale.
Molti candidati a titolo personale o del proprio schieramento non hanno avuto difficoltà a sottoscriverlo o a condividerne i contenuti nelle loro dichiarazioni e programmi.
Fra le adesioni, per così dire “collettive”, vantiamo quelle del Partito Democratico, Lega e Forza Italia, pervenute rispettivamente dall’onorevole Chiara Braga, responsabile nazionale PD della Transizione ecologica; Francesco Bruzzone, responsabile Dipartimento fauna selvatica e caccia della Lega e Raffaele Neri, responsabile nazionale dipartimento agricoltura di Forza Italia. Anche Gaetano Quagliariello, coordinatore nazionale di ‘Italia al Centro’, partito che concorre alle prossime elezioni politiche nella lista ‘Noi moderati’, ha sottoscritto il Manifesto.
Non hanno sottoscritto ancora il manifesto ma hanno manifestato nettamente la loro posizione favorevole a titolo personale e di partito l’onorevole Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera dei Deputati.
Posizione nettamente avversa all’attività venatoria, dichiarandone espressamente la volontà di giungere a una sua chiusura è stata espressa da: Movimento 5stelle (anche con video espliciti del suo Presidente Conte); Alleanza Verdi e Sinistra; Unione Popolare e Italexit. Azione-Italia Viva, nel loro programma, parlano di gestione efficiente della fauna selvatica.
Non sembra invece parlare di caccia il programma di +Europa di Emma Bonino, ma certamente non è vicina alle posizioni del nostro mondo e nel suo programma apre a numerose posizioni animaliste. Di seguito i nomi dei candidati che hanno aderito al manifesto della cabina di regia e i relativi collegi.

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


IL TG della CACCIA edizione settimanale

Il TG della Caccia Le ultimi dal mondo venatorio nazionale ed Europeo  2 commenti Ordina per Condividi l’articolo sui social!

Etica ed educazione venatoria

Etica ed educazione venatoria   Etica ed educazione venatoria : diretta per lunedì 23 gennaio con Roberto Basso Direttore Museo Venatorio Itinerante di Jesolo e con Pietro Torosani esperto di etica venatoria, Condividi l’articolo sui social!

EOS Show dal 11 al 13 febbraio a Verona Fiere

EOS Show – a Verona 11-13 febbraio – La più importante fiera nazionale della caccia, pesca e outdoor – intervista con l’organizzatore Patrizio Carotta C&D Condividi l’articolo sui social!

Il confronto

IL CONFRONTO – Lombardia tra presente e futuro In diretta con le associazioni venatorie lombarde Fedetcaccia, Anuu e Libera Caccia. Condividi l’articolo sui social!