Stefano, Luca e William: cacciatori per passione

Stefano , Luca e William: cacciatori per passione 

Stefano , Luca e William – Ora le parti s’invertono e tocca ai cacciatori, in totale autonomia, così pare, dare vita e voce alla protesta .  Cosa che una volta facevano le associazioni venatorie, organizzando manifestazioni di ogni genere.

Stefano, Luca e Willy sono tre giovani bresciani come tanti, ognuno impegnato nel proprio lavoro e ognuno alle prese con i problemi del quotidiano, tre giovani con in comune le stesse passioni: la caccia, le tradizioni e i valori. Tre ragazzi che in maniera del tutto autonoma, senza sigle e senza colori, hanno voluto mettersi in gioco attraverso un  paio di clamorose azioni in risposta al delirante cartellone contro la caccia affisso in 6 punti dell’hinterland cittadino.

William, è stato il primo in ordine di tempo a dare il via alla pacifica protesta facendosi fotografare con un cartello ” SI ALLA CACCIA” appoggiandolo sull’ ignobile cartellone che mostrava due mani insanguinate. Stefano e Luca, autotassandosi e attraverso qualche sponsor, subito dopo  hanno invece allestito un camion “vela” con la scritta “NON ODIARE CIO’ CHE NON CONOSCI. IO SONO CACCIATORE  !” – che ha girato per la città e in provincia ma che è stato subito deturpato e vandalizzato, come nello stile degli anticaccia, quella stregua manovalanza ingenua e ignorante manipolata da sigle animaliste capaci solo di speculare sui loro sostenitori.

Ieri mattina, in maniera del tutto pacifica e con l’autorizzazione degli organi competenti, Stefano , Luca e William hanno dato vita ad un presidio di protesta nella centralissima Piazza Paolo VI, nei pressi della Prefettura, invitando amici, associazioni varie e i media locali.

I tre giovani hanno letto una breve lettera, che riportiamo integralmente,  scritta con il cuore e con la passione che li contraddistingue.

Questo è il libero pensiero di 3 liberi cacciatori

 

3 giovani cacciatori che hanno sfiorato l’epoca dell’oro della caccia e oggi ne vedono un declino mediatico continuo.

Noi non siamo assassini … non siamo assetati di sangue … 

Noisiamo solo legati ad una cosa che è più grande di noi che è la passione, con tutte le sue fatiche, emozioni e sacrifici che impone.

La nostra iniziativa vuole dare una risposta a chi ci accusa di essere il male e al contempo vuole dare un messaggio chiaro a chi dovrebbe rappresentarci !

Noi siamo gente comune e lo abbiamo fatto per la gente comune e per tutti coloro che vivono dell’indotto venatorio.

I qui presenti rappresentanti delle associzioni venatorie, unito sotto il manifesto voluto dal popolo della caccia, prendano le loro decisioni e, ne siamo sicuri, torneremo ad essere quella categoria rispettata che meritiamo di essere

Stefano , Luca e William 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

1 Commento

  • marco Bettinelli

    …..condivido pienamente l’iniziativa dei tre giovani cacciatori; e cacciatore lo sono anch’io,anche se un po’ attempato, e dico, sarebbe ora che anche le ns/associazioni, tutte dico,prendessero provvedimenti su questi continui assalti….che prima o poi ci renderanno in polvere……

Lascia un commento

required

required

optional


Le quaglie dei tre confini

LE QUAGLIE DEI TRE CONFINI – Momenti di caccia, un video con Vanni De Carlo   Condividi l’articolo sui social!

Massimo Buconi – il faccia a faccia di Caccia & Dintorni

Massimo Buconi il faccia a faccia di Caccia & Dintorni Il Faccia a Faccia con Massimo Buconi  presidente nazionale Federcaccia Un confronto su vari temi di grande attualità: dalla richiesta di referendum al ruolo delle associazioni. Condividi l’articolo sui social!

La protesta bresciana della caccia

La protesta bresciana della caccia La protesta … – Un’ iniziativa scaturita in maniera spontanea che ha finito per coinvolgere tutti:  cacciatori, associazioni e mondo politico – rivolta contro tutte le forme di provocazione animaliste che non vengono mai perseguite. Condividi l’articolo sui social!

Il Faccia a Faccia di Caccia e Dintorni con ANLC

Il Faccia a Faccia di Caccia e Dintorni con ANLC Il Faccia a Faccia con Paolo Sparvoli che parla a 360° su caccia, polizze, unità associativa e animalismo .. .   Condividi l’articolo sui social!