Questione piombo e zone umide: si rimanda a febbraio

Questione piombo e zone umide: si rimanda a febbraio 2020

Nel frattempo verranno fatte nuove valutazioni e analisi – ma la questione  “piombo” è tutt’altro che risolta e l’On. Fiocchi è impegnato in prima persona, già da tempo .

ECHA CALL GUIDA

Vietare l’uso del piombo per fermare la caccia

Questione piombo – Il tema caldo è quello del divieto dell’uso del piombo nelle munizioni da caccia e da tiro, oltre che per la pesca e altro ancora, tanto che l’ ECHA ha avviato una consultazione aperta sul loro sito web Il 19 novembre molti degli Stati Membri UE, durante l’incontro del Reach Committee, hanno voluto affermare in maniera ufficiale la loro posizione ed hanno chiesto alla Comunità Europea di rivalutare la proposta sul divieto dell’uso del piombo, in quanto appare esagerata, soprattutto su sulla definizione delle “zone umide” , sull’ idea di possesso delle munizioni e della zona adiacente di 400 metri che avrebbe dato adito a molti dubbi ed interpretazioni proprio sul fronte della sua applicazione e quindi del controllo.

A tale proposito si rammenta che la proposta della Commissione Europea mostra numerose criticità in quanto la descrizione o definizione di “Zona Umida” illustrata è molto ampia, rifacendosi in toto quella espressa nell’ esposto “Ramsar”, cosa che potrebbe causare complessità nell’identificazione delle stesse (tese allagate, torbiere, acquitrini ecc. ), creando limitazioni irragionevoli specialmente nei zone scandinave o altre simili. Il trattato “Ramsar” , lo ricordiamo, fissa in 400 metri di distanza dalla zona umida lo spazio entro il quale proibire l’impiego del piombo nelle munizioni da caccia e tiro.

Questione piombo – Questo ovviamente con delle conseguenze molto negative per la pratica venatoria anche solo per chi, anche con fucile scarico, debba attraversare lo spazio di 400 metri che delimita la zona umida. Ora grazie anche ad un’azione strategica e coordinata a livello europeo con FACE – Federazione dei Cacciatori Europei e con le altre associazioni di categoria del mondo industriale (IEACS, AFEMS), la Cabina di Regia Unitaria del mondo venatorio (Federcaccia, Enalcaccia, Libera Caccia, Arcicaccia, ANUUMigratoristi, Italcaccia, EPS, CNCN). Ricordiamo che a lanciare l’allarme e ad gire da subito è però stato Pietro Fiocchi europarlamentare Gruppo ECR  che dal gennaio scorso, ancor prima di candidarsi in Europa,  aveva posto in evidenza il pericolo. Ora comunque, per la questione delle zone umide  si è ottenuto uno slittamento della discussione al prossimo febbraio 2020. Nel frattempo si faranno mirati studi in modo da presentare nuove valutazioni d’incidenza e nuove analisi di rischio anche in termini economici oltre che sociali.

 

GDM

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • pietro fiocchi

    vorrei ricordare l’impegno del mio staff (soprattutto Rossana Interlandi e Michele Mondani) nel convincere le delegazioni Bulgare, Maltesi, Ceche, Greche, Finlandesi e Francesi ad opporsi al progetto!
    Ricordatevi di partecipare alla consultazione pubblica dell’ECHA. Le istruzioni sono sulle mie pagine social.
    Fatevi sentire: UNITI SI VINCE!

  • Fortunato Busana

    Diamo a Pietro Fiocchi quello che è di Fiocchi stop.

Lascia un commento

required

required

optional


Il saluto a Domenico Grandini

Il saluto a Domenico Grandini … Anuu in lutto – in questo nostro breve video, registrato purtroppo in emergenza, un nostro ricordo di Domenico Grandini, Presidente regionale Anuu Migratoristi della Lombardia , ma sopratutto un amico. Un dirigente venatorio apprezzato e leale con il quale ci siamo spesso confrontati. Ciao Domenico. La speranza è quella di non scrivere più questi […]

Caccia & Europa marzo – Video intervista con l’ On Pietro Fiocchi – ECR Group

Caccia & Europa marzo – Video intervista con l’ On Pietro Fiocchi – ECR Group   Caccia & Europa marzo– Video intervista con Pietro Fiocchi – Siamo riusciti a registrare una video intervista con   che stanno dimostrando- si parla di piombo e di ambiente .  a cura di R&B Media – BDM E’ vietata la riproduzione ç Condividi l’articolo sui […]

BRUGAR – la brunitura delle canne

BRUGAR – la brunitura delle canne

BRUGAR – la brunitura delle canne, la cromatura e altri trattamenti galvanici Brugar – Da quasi 40 anni siamo specializzati in lavorazioni galvaniche, trattamenti termici e superficiali nel settore delle armi e nell’ambito meccanico ed industriale. La nostra azienda nasce a Gardone Val Trompia e il nome è l’acronimo di Brunitura Gardonese . Tra le principali in cui siamo specializzati […]

La Regina del Bosco 2018

La Regina del Bosco 2018   E’ calato il sipario sulla 13ma edizione della Regina del Bosco– Trofeo Valli bresciane, organizzato come sempre dal Club Valli Bresciane. Sul grandino più alto, grazie ad una bella prova, è salito Davide Gustinelli con il suo setter inglese Bruno. Due giornate di gara, domenica 18 e domenica 25 marzo, disclocata su 9 comuni […]