Piombo e anellini – unica cosa certa è l’incertezza totale

Piombo e anellini : l’unica cosa certa è l’incertezza totale 

Piombo e anellini – mentre regna l’incertezza causata dal grave ritardo di questo Governo sulla questione “divieto del piombo nelle zone umide” non vorremmo che da domenica si aprisse la “caccia al cacciatore”.

 

Vietare l’uso del piombo per fermare la caccia

Piombo e anellini – Domenica 17 settembre  , quindi fra 3 giorni,  si apre ufficialmente la nuova stagione di caccia in Italia e mai come quest’anno i cacciatori si trovano a vivere un vero incubo.  Mai si sarebbero aspettati che questo Governo, sostenuto in gran parte proprio dal voto venatorio, abbia frenato e disatteso le attese su questioni importanti, di cui si sapeva da mesi, come la questione del del divieto del piombo. Sappiamo che solo ora è partito l’iter legislativo (datato i primi di agosto) che  sarà dibattuto in Senato la prossima settimana con il dibattito sugli emendamenti. Presumibilmente la parola “FINE” ci sarà il 10 ottobre con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e pare che eventuali sanzioni penali verbalizzate nei primi giorni di caccia saranno declassate a sanzioni amministrative, ma questo lo scopriremo strada facendo. Di fatto tutto quello che potrà essere messo in campo, anche dalle Regioni, avrà un valore minimo, quindi l’avviso è quello di stare lontani (i famosi 100 mt) da fossi, stagni, fiumi, tese allagate ecc. onde evitare spiacevoli conseguenze.

Capanno di caccia con richiami vivi di cattura

ANELLINI Anche sul fonte degli anellini non ci sono buone notizie. Anellini che devono obbligatoriamente identificare gli uccelli da richiamo, per i quali la Lombardia ha emanato una Legge con la quale si stabilisce che per la stagione 2023/24 l’anello da apporre ai tarsi dei richiami debba essere fornito dalla Regione. Ebbene, in attesa che si esprima la Corte Costituzionale (entro la fine di settembre) dall’ufficio legislativo del Ministero dell’ Ambiente è giunto al Dipartimento degli Affari Regionali una relazione dettagliata in 10 pagine nella quale si evince una possibile incostituzionalità della Legge di Regione Lombardia, quella emessa grazie all’ assestamento di bilancio con una spesa di 100.000 euro ( fondi pubblici) per l’acquisto degli anellini. Ricordiamo che questa Legge sugli anellini , fortemente voluta dai consiglieri Bravo e Massardi , rispettivamente vice e presidente dell’VIII Commissione agricoltura, era nata contro il parere della DG agricoltura e in contrasto con lo stesso Assessore Alessandro Beduschi.  Il dicastero dell’ Ambiente spiega che la giurisprudenza della Corte Costituzionale spetta allo Stato e che è lo Stato a dover stabilire standard minimi e uniformi della tutela della fauna selvatica, mentre alle regioni spetta semmai la possibilità di modifica innalzando il livello di tutela. Secondo il Ministero in questo caso la Regione Lombardia avrebbe invece abbassato il livello di guardia e di tutela dell’avifauna in questione.

Proprio in virtù di queste complicazioni, piombo e anellini, in questo stato di totale confusione, non vorremo che da domenica si aprisse la “caccia al cacciatore” – anche perché, a quanto pare, da parte di quella politica che avrebbe dovuto gestire il cambiamento radicale non c’è la disponibilità nel dare suggerimenti agli organi di controllo venatorio per non calcare la mano.

In questi mesi il Governo ha cambiato i direttori dei Tg, sono saltate molte teste in RAI , in cinque minuti è stato destituito un Generale dell’ esercito, ma Ispra pare intoccabile … .

 

C&D

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


14° Manifestazione tiro storico a Valle Duppo 2024

14° Manifestazione tiro storico Valle Duppo 2024 Al TAV Valleduppo la 14ma edizione non competitiva di tiro storico – Una rievocazione non competitiva che ha richiamato molti appassionati di tiro. Condividi l’articolo sui social!

La ricerca scientifica: un valore aggiunto

La ricerca scientifica: un valore aggiunto In diretta con il Dott. Michele Sorrenti  Coordinatore Centro studi e ricerche di  Federcaccia – dott. Marco Fasoli S egretario nazionale ACMA  La ricerca scientifica – L’interazione tra cacciatori e accademici favorisce l’adozione di pratiche basate su evidenze scientifiche, che possono migliorare significativamente la conservazione delle specie e la protezione degli ecosistemi. Ad esempio, […]

Il Confronto : in diretta con i Presidenti di FIDC e ANLC

Il Confronto con i presidenti Nazionali di FIDC e ANLC   Il Confronto :  In diretta con noi Massimo Buconi, Presidente Nazionale Federcaccia e Paolo Sparvoli, Presidente Nazionale ANLC Si è parlato di caccia a 360° – Novità e aspettative – Condividi l’articolo sui social!

Lombardia : il calendario bocciato da ISPRA

Lombardia : il calendario bocciato da ISPRA   ACL, CPA, ENALCACCIA – con i presidenti regionali di queste 3 associazioni per parlare del “parere ISPRA” sul nuovo calendario, il punto sulla questione anellini, valichi e altro Condividi l’articolo sui social!