IN LOMBARDIA CACCIA SELEZIONE AL CINGHIALE TUTTO L’ANNO

FAUNA SELVATICA, ROLFI: IN LOMBARDIA CACCIA SELEZIONE AL CINGHIALE E’ POSSIBILE TUTTO L’ANNO

ASSESSORE: APPELLO AI PARLAMENTARI LOMBARDI PER MODIFICARE LEGGE NAZIONALE

Di seguito il comunicato di Regione Lombardia nel quale si evidenzia il problema legato alla presenza di moltissimi cinghiali sparsi su tutto il territorio. Un incremento del 150%  che mette a dura prova il settore agricolo pedemontano e collinare, oltre che la sicurezza delle persone. Urgente la modifica delle Legge Nazionale per autorizzare la caccia di selezione a questo ungulato tutto l’anno.

“Il cinghiale è un problema enorme per la sicurezza delle persone, per le coltivazioni e per il ciclo produttivo lombardo. La Regione Lombardia ha fatto quanto possibile: nei mesi scorsi abbiamo approvato una delibera con la quale diamo la possibilità agli uffici territoriali di autorizzare la caccia di selezione al cinghiale, a partire dalle zone non idonee, per tutto l’anno sull’intero territorio regionale, anche in difformità dei periodi e degli orari stabiliti per legge. È un atto forte che fa capire come la Regione voglia risolvere il problema”. Lo ha detto Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia rispondendo in Consiglio regionale alla mozione relativa al contrasto a specie animali nocive e invasive, quali nutrie, cinghiali o cormorani. Le zone non idonee alla presenza del cinghiale sono l’intera pianura padana, senza soluzione di continuità, da Pavia a ovest fino a Mantova a est, l’alta pianura e le prime alture di Brianza e Insubria, le Orobie Bergamasche, Sondrio e la Valle Camonica.

“È necessario inoltre ampliare l’attività di contenimento finora riservata alla polizia provinciale e, in attività venatoria, ai cacciatori. Per questo rivolgo un ulteriore appello a tutti i parlamentari lombardi, affinché si facciano carico di una modifica legislativa nazionale che preveda il riconoscimento formale della figura dell’operatore volontario, ossia un cacciatore adeguatamente formato e abilitato che, in accordo con la Polizia provinciale, possa contribuire ad attuare i piani di contenimento. Negli ultimi 5 anni in Lombardia i cinghiali hanno causato danni all’agricoltura per 1,7 milioni di euro di rimborsi e 384 sinistri stradali” conclude Rolfi.

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Con i setter della Bassana alla Baraggia

CON I SETTER DELLA BASSANA ALLA BARAGGIA – Ospiti della splendida Azienda Agrituristico Venatoria La Baraggia, di Antonio Orizio, con Remo Lui ci siamo dedicati a questo video per mostrare l’addestramento di qualche cucciolotto di setter Condividi l’articolo sui social!

53° S.Uberto – semifinale lombarda 2021

53° S UBERTO SEMIFINALE Lombarda a ISOLA SERAFINI 2021 53°  S. Uberto – L’azienda faunistica Isola del Cacciatore ha ospitato la fase eliminatorie a squadre valida quale semifinale del S.Uberto , prova pratica di caccia con il cane, della Lombardia. Condividi l’articolo sui social!

Classica a quaglie a Bassano Bresciano

CLASSICA A QUAGLIE A BASSANO BRESCIANO 2021 – Manifestazione cinofila orgaizzata dal Gruppo Cinofilo Bresciano “Leonessa” – 23 e 24 maggio 2021 per continentali e inglesi   CLASSICA A QUAGLIE A BASSANO BRESCIANO 2021 Condividi l’articolo sui social!

Intervista al Presidente nazionale del CPA Alessandro Fiumani

Intervista di Caccia & Dintorni al Prsidente del CPA Nazionale Alessandro Fiumani  Intervista di Caccia & Dintorni al Prsidente del CPA Nazionale Alessandro Fiumani . Habitat e miglioramenti ambientali – armonizzazione ATC – Migratoristi: la possibilità di cacciare in tutta la Regione Ricalcolo territorio agro-silvo-pastorale per il recupero di aree per la caccia .    Intervista …… C&D Condividi l’articolo […]