Messa di S. Uberto e solidarietà per Federcaccia cittadina

Messa di S. Uberto e solidarietà –

Un appuntamento che si ripete ogni anno con i cacciatori della sezione cittadina di Brescia di Federcaccia,  guidati dal  Presidente Ennio Buffoli .  Quest’anno la donazione è stata devoluta all’ ASD AOLE .

Al termine un momento conviviale per il tradizionale scambio degli AUGURI 

 

Un momento della donazione all’ ASD AOLE con il Presidente Ennio Buffoli e il Presidente dell’ ASD AOLE Marco Cola

Messa di S. Uberto e solidarietà  – Come da tradizione i cacciatori bresciani della sezione cittadina di Federcaccia intendono offrire il loro piccolo contributo al tessuto sociale della nostra Brescia, volendo rappresentare sempre di più una componente importante della società non solo per la tutela e della salvaguardia dell’ambiente ma anche
per cercare di offrire il loro contributo a coloro che fanno del bene.
Quest’anno il nostro piccolo contributo verrà riconosciuto all’Associazione Sportiva DilettantisticaAOLE” che nasce a Brescia nel 2020 con lo scopo di promuovere progetti per il raggiungimento delle autonomie, dell‘integrazione e dell’inclusione sociale e culturale di persone con disabilità, nella convinzione che la disabilità non debba essere considerata un ostacolo ma un’opportunità di crescita, per l’individuo, la famiglia, il territorio e la società tutta.
Hanno scelto il nome “AOLE” perché principalmente l’acqua è l’ambiente in cui i progetti dell’Associazione si svolgono.
Le “aole” , meglio conosciute come “alborelle”, sono piccoli pesci d’acqua dolce, che fanno del branco la loro forza.
Hanno squame luccicanti che sono utilizzate per rendere lucenti le perle artificiali. Ecco le caratteristiche che all’Associazione piace trasmettere ai ragazzi: brillare di luce propria per poter brillare insieme a tutti.
Le attività ed i progetti dell’ASD AOLE si concretizzano in percorsi individuali o micro-gruppi, PROGETTO ACQUABILITÀ. L’obiettivo è portare, nel più breve tempo possibile, i ragazzi ad acquisire e sviluppare competenze ed autonomie che consentano loro di inserirsi all’interno di un gruppo e di entrare, se lo vorranno, nel “TEAM AOLE” ovvero la squadra di nuoto.
La squadra partecipa a competizioni della Federazione italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale e della e SPECIAL OLYMPICS nell’ambito degli sport acquatici questo potrà essere un efficace veicolo per provare a raggiungere gli obbiettivi di integrazione e inclusione sociale.
Ecco perché, oltre al piccolo contributo che offriamo, tutti i cacciatori bresciani e le loro famiglie vogliono dire grazie dal più profondo del cuore all’Associazione Sportiva Dilettantistica AOLE rivolgendo tale ringraziamento al loro Presidente Marco Cola.

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


PSA : sempre peggio ?

PSA : sempre peggio ?   Una diretta speciale con la partecipazione di esperti, fra cui il Prof. Ezio Ferroglio – Direttore della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università di Torino, per spiegare gli sviluppi della Peste Suina Africana, presente in Piemonte, Liguria e Lombardia, che sta dilagando.       Condividi l’articolo sui social!

Parliamo di caccia con Giacomo Cretti di Caccia TV

Parliamo di caccia con Giacomo Cretti di Caccia TV   Parliamo di caccia : con Giacomo Cretti – Direttore editoriale di Caccia TV sul can 235 SKY … Com’è cambiata la caccia e come sono cambiati i cacciatori nel corso degli anni . Stravolgere la 157 sarà un bene o no ? …. e altro. Condividi l’articolo sui social!

In diretta con l’ON. Sergio Berlato

In diretta con l’ON. Sergio Berlato   In diretta con l’ON. Sergio Berlato Sentenze Tar e stagione finita – CONFAVI dichiara lo sciopero dei cacciatori veneti – Proposta di modifica 157 … e lo stop del Ministro Condividi l’articolo sui social!

Generazione Y – il futuro della caccia

Generazione Y – il futuro della caccia   In diretta con giovani cacciatrici e giovani cacciatori – La passione continua – La nuova generazione parla di passione ma che di aspettative. Condividi l’articolo sui social!