Caro amico ti scrivo … . Siamo in campagna elettorale !

Caro amico ti scrivo …. .

Inizia il corteggiamento della politica e le promesse si sprecano.

Caro amico cacciatore , pescatore, agricoltore “…. cambieremo tutto per non cambiare niente”

Caro amico ti scrivo …. Siamo di nuovo sotto elezioni

Caro amico … – Sciolte le “camere” tutti al mare ! ….E invece no, perché il 25 settembre si vota, praticamente in estate, una data super ravvicinata. Ebbene sì, siamo tornati in campagna elettorale, una campagna elettorale calda, anzi data anche la situazione climatica, la potremmo definire torrida, praticamente rovente. Sessanta giorni nei quali noi appassionati di caccia in tutte le sue forme, oltre ad attendere il giorno fatidico dell’apertura, quel 18 settembre che ormai ci pare così vicino, attendiamo anche il corteggiamento classico ma stretto, praticamente una “marcatura a uomo” e totalmente “disinteressato” della politica.

Caro amico … – Come accade ormai da sempre le nostre associazioni saranno chiamate dai gruppi politici e dai singoli candidati che con la solita faccia di bronzo si prostreranno moltiplicheranno le promesse e gl’impegni a favore della nostra passione. Quelle promesse che poi altrettanto puntualmente saranno disattese il giorno dopo del voto con mille scuse e altrettante bugie.. Ma tranquilli che ci sarà comunque qualche “buona anima” , vuoi per ingenuità o vuoi per interesse personale, che si lascerà convincere ancora e che cercherà di convincerci delle buone intenzioni del nuovo interlocutore di turno. Fringuelli e peppole, deroghe e catture, caccia aperta fino a febbraio inoltrato e chi più ne ha più ne spari.

Questa potrebbe e dovrebbe essere l’occasione per far sentire tutto il nostro peso, per smarcarci da quella politica capace solo di creare false illusioni, a patto però che le associazioni e le cabine varie mostrino unite una forte capacità d’intenti, pretendendo patti chiari sottoscritti, verbalizzati e controfirmati in ogni singolo punto, non da un rappresentante di lista qualsiasi ma dal vertice, dai segretari di partito. I cacciatori, il mondo venatorio, non pretendono chissà cosa ma un impegno verso certi punti chiave, a cominciare dallo riscrivere in chiave moderna e attuale la datata e superata LEGGE 157/92, legge ormai vetusta e superata e non più adattabile ai tempi.

I cacciatori chiedono rispetto e di essere tutelati seriamente durante l’esercizio della caccia da chi in maniera arrogante e pericolosa la disturba. Chiedono chiarezza e punti fermi per le specie cacciabili e sui periodo di migrazione, chiedono che Ispra non agisca da ente politico ma strumento scientifico quale dovrebbe essere, in linea con le disposizioni UE equiparandoci ad altri stati menbri dove la caccia non è succube della politica ma viceversa.

Caro amico cacciatore…, caro amico pescatore…, caro amico agricoltore…, insomma il solito “bla-bla-bla” che puntualmente, come un orologio svizzero, arriva in questi periodi pre-elettorali.

Da un calcolo approssimativo la “caccia” vale ancora qualcosa e loro lo sanno bene, potrebbe valere circa due milioni di voti. Facciamo due conti veloci, quelli della serva per intenderci: 500 forse 600 mila praticanti più le mogli, i figli maggiorenni, i genitori e simpatizzanti. Fate un po’ voi il conto. Se queste cifre contano qualcosa sarebbe ora farle pesare seriamente. Ci chiameranno lobbisti ? Va benissimo, quel conta sarà fare pressione sulla politica e trattare prima di essere “trattati”. Invertiamo i ruoli !

bdm

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Fatti & Misfatti

Fatti & Misfatti – Con la presenza dell’ Avv. Penalista Alberto Scapaticci del Foro di Brescia vi racconteremo una storia incredibile. Un misfatto accaduto ad un cacciatore bergamasco. Ma non solo, …nel corso della diretta altri fatti segnalati.   Fatti & Misfatti  Condividi l’articolo sui social!

Quale futuro per i roccoli …?

Quale futuro per i roccoli ? Quale futuro …I roccoli, i centri di cattura dei richiami vivi autorizzati dalla Regione, dal 2011 hanno smesso di funzionare. Ora sono strutture in disuso anche se ben mantenute a livello conservativo. Cattedrali nel deserto a testimonianza di una tradizione molto radicata su tutto il territorio. Quale futuro per i roccoli ?In questa diretta […]

Caccia & sicurezza

Caccia & sicurezza – con l’esperto di balistica e sicurezza Pietro Torosani     Caccia & sicurezza    – In diretta con l’esperto di Sicurezza e Balistica Pietro Torosani I temi trattati: La sicurezza prima della caccia – durante la caccia e a fine battuta Gl’incidenti più frequenti : bastano poche accortezze per evitarli Attenzione ai rimbalzi dei pallini o […]

Cacciatori ambientalisti – Gestione della fauna invasiva

Cacciatori ambientalisti – Gestione ambientale della fauna autoctona e alloctona invasiva   Condividi l’articolo sui social!