La caccia in riserva : occorre saper sciegliere bene

La caccia in riserva : fare la scelta più opportuna

Il Muto di Gallura 

Apparentemente la caccia praticata in riserva,  può sembrare molto semplice, poiché tutto dovrebbe essere organizzato per bene in modo da mettere i cacciatori nella condizione migliore per cacciare con i loro ausiliari, ma sappiamo bene che non sempre funziona così. Occorre che ci sia una struttura per l’accoglienza, personale professionalmente preparato, selvaggina selezionata e un habitat autentico dove la gestione si può toccare con mano.

Prelevare un capo di selvaggina  dopo un incontro  fortuito è caccia, ma abbatterlo dopo che il nostro cane l’ha cacciato secondo i canoni della cinofilia  è qualcosa di molto speciale . L’azienda dev’essere attrezzata per garantire e offrire agli appassionati di caccia, ed in particolare ai cinofili, una vasta serie di servizi per soddisfare le più svariate esigenze.

L’offerta ovviamente è molto ampia ma non sempre corrispondente alle attese. Di aziende faunistiche venatorie ne è piena l’Italia, ed ognuna, giustamente, grande o piccola che sia,  ritiene di essere la migliore.

La caccia in riserva -E’ sicuramente importante avere un punto di appoggio, la casa di caccia, dove poter bere un caffè, o mangiare un boccone a fine giornata, oppure per cambiarsi e depositare i capi abbattuti. Ma ciò che conta veramente sono territorio e selvaggina.

Se poi alla nostra cacciata vogliamo abbinare anche un periodo di soggiorno con la famiglia allora la scelta si restringe. Per questo vi segnaliamo  Il Muto di Gallura ,  che si trova a Aggius in Sardegna, in un angolo di paradiso

Aggius, antico borgo ricco di cultura, tradizioni sarde, gastronomia genuina e vini rinomati si trova nel cuore della Gallura, a pochi Km da Tempio Pausania (OT), a 40 minuti da Olbia e a 50 da Sassari, e a soli 20 min. dal mare. Il paesaggio circostante è caratterizzato da morbide colline e sensazionali montagne di granito. Aggius è situato a ridosso dal maestrale, riparato dai famosi monti che hanno ispirato anche D’Annunzio.   Ma parliamo di caccia ….perché l’agriturismo Il Muto di Gallura è sede di una bellissima riserva di caccia di circa 1000 ettari di territorio incontaminato, dove i cacciatori ed i loro ausiliari possono esprimere al meglio le loro abilità nella caccia..
Le varie specie cacciabili, dal cinghiale alla pernice sarda, dalla beccaccia alla lepre, dalla quaglia al tordo, dal colombaccio al coniglio, trovano qui il loro habitat preferito.

Il Muto di Gallura è un luogo ideale per un breve soggiorno dove abbinare la passione venatoria a quella gastronomica e turistica . L’agriturismo offre ospitalità con 30 posti letto in 16 camere doppie all’interno dell’intera “cussorgia” (agglomerato di stazzi). 2 camere si trovano nello stazzo maggiore, 3 nello stazzo delle colazioni (due delle quali con idromassaggio), 4 camere nello stazzo della piscina.
Potrai soggiornare anche in 7 piccoli stazzi della “cussorgia” (piccole case in muratura nascoste in un pacifico bosco di querce da sughero), ognuno con 1 camera doppia e bagno privato, aria condizionata, TV ed ingresso indipendente.

 

Per info     caccia@mutodigallura.com  – Matteo Luzzati cel. 3281333246

 

Caccia & Dintorni

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi – Nel videl un analisi dettagliata sulla situazione in Lombardia fra ricorsi al Tar e interventi della Regione .   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi Condividi l’articolo sui social!

Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!