Parere ISPRA – iniziare la nuova stagione dal 2 ottobre

Parere Ispra – iniziare la stagione venatoria dal 2 ottobre

Parere ISPRA – allodola non cacciabile per la satgione 2021/22  – Benchè non vincolanti i “pareri” espressi da ISPRA abbiamo visto nel tempo che sono di fatto “tassativi” e i cacciatori lo sanno bene.

Bisognerà attendere il 2° ottobbre per il prelievo  di tordo bottacio, sassello, beccaccia

In questo nostro articolo vi alleghiamo la risposta che l’ emerito Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale ha dato alla Regione Veneto e che riteniamo sia la stessa, in fotocopia, anche per la Lombardia. Parere ISPRA Calendario venatorio 2021-2022

Alle richieste avanzate dalla regione e sicuramente supportate da una base documentale è stato di fatto risposto che in merito alla prevista apertura della caccia alla terza domenica di settembre . il 19 settembre per l’esattezza, per le specie Beccaccia, Germano reale, Folaga, Gallinella, Alzavola, Mestolone, Canapiglia, Porciglione, Fischione, Codone, Marzaiola, Beccaccino, Frullino, Tordo Bottaccio, Sassello, Cesena, Starna, Fagiano e Quaglia, L’Ispra ritiene idonea e più consona un apertura generale della stagione posticipata di 2 settimane … al 2 di ottobre. La motivazione è che secondo loro questi 15 giorni di ritardo offriranno un più completo sviluppo per gli ultimi nati per diverse specie sottoposte al prelievo venatorio, nonché evitare di fare confusione con altre specie riducendo allo stesso tempo il disturbo generato dalla presenza di molti cacciatori.  ISPRA conclude scrivendo che questo favorirebbe una maggiore efficace dei controlli di vigilanza venatoria.

Parere ISPRA – Un nullaosta sarebbe invece concesso per l’apertura settembrina al prelievo del Merlo, Colombaccio, Ghiandaia, Gazza, Cornacchia nera e grigia ma nella sola forma dell’ appostamento. Per il Merlo sarebbero concessi 5 capi a testa per il mese di settembre.

La chiusura per Cesena e Sassello non oltre il 20 gennaio. Al 31 dicembre la Beccaccia.

Il parere ISPRA non si limita a questo e nella risposta data alla Regione Veneto, ma come ribadiamo sarà la stessa cosa per la Lombardia, l’allodola è una specie. Si fa infatti riferimento al Piano di gestione nazionale del Ministero per la Transizione Ecologica, lettera inviata alle regioni il 21 aprile di quest’anno, che l’ allodola risulta essere in sofferenza e che per un ripristino ambientale dell’ habitat sarebbe opportuno sospenderne il prelievo per la stagione 2021-22. Steso discorso per Combattente e Tortora selvatica.

Se a tutto questo ci mettiamo poi i ritardi nella presentazione definitiva dei calendari e i grandi ritardi nella predisposizione della VINCA (Valutazione d’incidenza Ambientale) che già aveva fatto saltare in Lombardia la stagione venatoria in alcune zone, comprendiamo bene come siano forti le preoccupazioni dei cacciatori che vorrebbero, dopo il Covid, una stagione venatoria tranquilla. Sulla VINCA lombarda si dice che debba essere rifatta totalmente, non solo quindi per quelle aree che ne erano incredibilmente sprovviste,  e che i tempi per la presentazione sarebbero molto lunghi… a settembre inoltrato.

Condividi l'articolo sui social!
error

3 Commenti

  • Antonio Giovannini

    ISPRA, ha dimostrato di essere competente a tavolino e non scientificamente. Fossero veramente dei conoscitori della natura, si renderebbero conto delle stragi di nidiacei e leprotti fatte da aironi, cornacchie, gazze. VERGOGNA

  • Questa notifica del parere Ispra di accorciare le giornate di caccia di 15 giornate . Io come Cacciatore di selvaggina Migratoria da Capannista ai Turdidi sono Contrario per il motivo che il passo dei turdidi e già iniziato fin ora dalla tersa domenica di settembre
    e chiedo che queste modifiche che vuole fare l’ISPRA
    per quanto Riguarda la Migratoria ai turdidi sono errate per che qui nel veneto alla tersa domenica di Settembre e Già iniziato il Passo dei Turdidi.
    E per Tanto non Trovo Giusto Queste Modifiche che Vuole Fare L’Istituto Nazionale ISPRA.
    Grazie e spero che queste modifiche non vengono accolte.
    distinti Saluti Ivano Basso

  • Antonio gorgoglione

    ……. è una vergogna siamo già una delle regioni con le tasse più alte calcolando che nei comprensori Alpini paghiamo il doppio per avere la metà e voi la volete ridurre ancora? vergognatevi

Lascia un commento

required

required

optional


Etica ed educazione venatoria

Etica ed educazione venatoria   Etica ed educazione venatoria : diretta per lunedì 23 gennaio con Roberto Basso Direttore Museo Venatorio Itinerante di Jesolo e con Pietro Torosani esperto di etica venatoria, Condividi l’articolo sui social!

EOS Show dal 11 al 13 febbraio a Verona Fiere

EOS Show – a Verona 11-13 febbraio – La più importante fiera nazionale della caccia, pesca e outdoor – intervista con l’organizzatore Patrizio Carotta C&D Condividi l’articolo sui social!

Il confronto

IL CONFRONTO – Lombardia tra presente e futuro In diretta con le associazioni venatorie lombarde Fedetcaccia, Anuu e Libera Caccia. Condividi l’articolo sui social!

Grandi carnivori : il lupo

Grandi carnivori , il lupo Il Lupo resta una specie rigorosamente protetta . La Convenzione di Berna stabilisce che lo stato attuale non necessità di alcun cambiamento. Condividi l’articolo sui social!