Caccia Lombardia – Approvati emendamenti alla legge di semplificazione

CACCIA LOMBARDIA

Una giornata significativa per la pratica venatoria in Regione. Oggi sono stati approvati una serie di emendamenti tra cui, in tema di sicurezza, come accade già per altre regioni l’obbligo d’indossare capi ad alta visibilità per chi pratica la caccia al cinghiale. Un passo avanti importante anche per la gestione degli ATC, nei quali il divieto di svolgere più di 2 mandati per favorire un ricambio. Anche per quanto riguarda i censimenti, a carici degli ATC, validati dalla polizia provinciale. Questo per evitare in futuro ciò che è accaduto a Brescia con il posticipo di un mese dell’apertura alla caccia al cinghiale.

C&D

 

ROLFI: PIU’ SICUREZZA GRAZIE A OBBLIGO DI CAPI COLORATI PER CHI ESERCITA CACCIA AL CINGHIALE.

APPROVATI EMENDAMENTI ALLA LEGGE SEMPLIFICAZIONE.

Meno burocrazia e procedure più semplici per i cacciatori lombardi. Grazie agli emendamenti alla legge semplificazione approvata questa mattina dal Consiglio regionale della Lombardia sono state apportate numerose modifiche alle regole venatorie nella nostra regione.
Meno burocrazia e meno vincoli per i cacciatori che esercitano con responsabilità una attività fondamentale per l’ecosistema lombardo. Abbiamo ascoltato le richieste del mondo venatorio e degli enti deputati al controllo” ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi. L’assessore ha promosso poi un emendamento relativo all’obbligo di utilizzo dei capi colorati per chi pratica la caccia al cinghiale. Nell’esercizio della caccia al cinghiale nelle forme collettive della braccata, della girata e della battuta, sarà obbligatorio per tutti i partecipanti indossare giubbino con pettorale e dorsale di colori ad alta visibilità, nonché copricapo avente medesime caratteristiche.

“Volevo intervenire in difesa della sicurezza dei cacciatori. – ha aggiunto Rolfi – La caccia al cinghiale presenta una maggiore percentuale di rischio poiché si svolge in aree forestali a ridotta visibilità. Ci allineiamo quindi ad altre Regioni dove la caccia al cinghiale è maggiormente praticata e dove l’obbligo di indumenti ad alta visibilità era già in vigore”.

Con gli emendamenti alla legge semplificazione si è proceduto a:

togliere il limite delle 55 giornate di caccia massime annuali
– stabilire il censimento a carico degli atc e validato dalla polizia provinciale
– semplificare le norme di funzionamento degli atc per evitare situazioni di stallo (con il voto del presidente che vale doppio)
– chiarire il concetto di residenza venatoria
– semplificare le norme di calcolo delle distanze tra capanni ed edifici
– ampliare il periodo caccia alla volpe
– inserire il divieto di svolgere più di due mandati per i consiglieri nei comprensori alpini o negli ambiti di caccia per favorire il ricambio
– chiarire le norme sull’annotazione sul tesserino dei capi abbattuti

 

Comunicato stampa di Regione Lombardia

Condividi l'articolo sui social!

2 Commenti

Lascia un commento

required

required

optional


Beretta – fra tradizione e innovazione

Beretta – fra tradizione e innovazione Beretta – un mondo da scoprire ……. Beretta fra tradizione e innovazione – un video dedicato alle eccellenze del mondo Beretta. In Beretta 2 abbiamo visto e descritto i nuovi fucili di alta gamma, doppiette e sovrapposti. Poi l’atelier degli incisori, dove la capacità e la professionalità sono alla base di tutto. Infine il […]

Il Casottone dei Nani

Il Casottone dei Nani Azienda agrituristico venatoria “Il Casottone dei Nani” – A Lodi questa bella realtà di caccia che abbiamo avuto modo di visitare e “provare” attraverso una cacciata a fagiani. Un ambiente ben strutturato dove si è creato l’habitat adatto per la selvaggina da penna. Si pratica la caccia alla francese per squadre di cacciatori o anche singoli. […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]

Le allodole di Ferruccio

Le allodole di Ferruccio– Un video dedicato alla passione per la caccia alle allodole in Lombardia. ferruccio e Giuseppe ci hanno ospitato nel loro appostamento nella bergamasca. Una notevole batteria di richiami posizionati in modo da attirare questo migratore a terra. Una tipologia di caccia diversa da come siamo abituati a vedere, dove la tendenza è appunto quella di colpire […]