Falconeria – Civiltà Rurale XIII – 14/15

Gianfranco Baroli ci introduce a questa particolare puntata Civiltà Rurale infatti non è solo allevamento di animali da fattoria e agricoltura, ma è cultura e storia del territorio, per questo protagonista di questa puntata è la falconeria: l’arte venatoria più antica con i suoi 4.000 anni di storia e più diffusa, praticata in tutti gli stati del mondo.

Franco Gaeti, allevatore di falchi, cita Federico II che definiva la falconeria come “arte della caccia”. Per allevare questi splendidi animali è necessario amore e passione, ma anche curiosità e attenzione per le consuetudini e le logiche dei falchi. Servono anche conoscenza della legislazione e delle normative, i falchi sono detraibili solo se muniti di certificato CITES e protetti dalla convenzione di Washington. I falchi, inoltre non sono animali addomesticabili e con loro è impossibile instaurare un rapporto di dominanza da parte dell’uomo, ma è necessario costruire un rapporto di fiducia, quasi di amicizia.

Visitiamo le ampie voliere allestite per ciascun esemplare, aperte per far passare aria, luce e pioggia, elementi necessari per lo sviluppo del falco e passiamo in rassegna alcune speci che alleva Gaeti: il falco Pellegrino del Nord-Africa o Falcone del Barberia, il Peregrinus peregrinus, il Lanario feldeggii, il Falcone aplomado del Sud-America, piccolo ma molto coraggioso, questo predatore caccia prede 5 volte il suo peso.

Seguiamo con crescente interesse la caccia con il falco, dove Antonio e l’allevatore Franco ce ne illustrano i diversi aspetti. I cani da ferma aiutano la scova delle prede e se il cane frulla si lascia avvicinare il falco con un basso volo, attuando così una caccia da inseguimento, se invece il cane ferma il falcone attuerà un volo ad alta quota e si lancerà sulla preda in picchiata. Ogni parte di questa caccia segue un ritmo e una ritualità precisa, in particolare l’incappucciamento del falco al termine della caccia si rivela la parte più delicata, per non far cadere la fiducia del falco verso il suo allevatore.

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]