Viva l’Italia …un occasione d’oro !

Viva l’ Italia – Italia che lavora e Italia che produce  ….. Un occasione d’oro

Viva l’ Italia . Il lavoro, le aziende, il commercio, il turismo … fanno fatica a riprendere

Viva l’ Italia – Quando tutto sarà finito per molti non sarà tutto come prima. All’inizio ci sono stati i canti dalle terrazze, le chitarre e i saluti. Le giornate trascorse in cucina e a postare prelibatezze caserecce sui social.  Con il passare dei giorni medici e infermieri sono diventati i nostri angeli e poi ci è toccato vedere sfilare le bare sui camion militari. Tutte le attività si sono fermate e tanti hanno scoperto lo smart-working, la possibilità di lavorare da casa. Le scuole chiuse con alunni e studenti a lezione attraverso il tablet o il pc per i più fortunati, o lo smartphone per gli altri. Le autocertificazioni che cambiavano e tutti che sognavano di avere un amico a quattro zampe per potere uscire e fare il giro dell’isolato.    Ricordi di una stagione che ancora non si è conclusa, di una pandemia che di colpo ha cambiato le nostre abitudini, benché tante persone forse se la sono già scordata mollando ogni tipo di precauzione.

Viva l’Italia . Ora però si dovrà però fare il conto con il “dopo” di questa pandemia, uno tzunami che ha lasciato sul terreno migliaia di morti e che sta lasciando mietendo altre vittime.  Non ho vissuto la guerra e neppure il dopo-guerra ma credo che quello che stiamo vivendo ora sia qualcosa di molto simile. Non vi sono macerie visibili da portar via e in apparenza è come se non fosse accaduto nulla. Eppure le macerie ci sono, dentro di noi e attorno alle nostre vite. Le macerie della sofferenza per chi ha perso una o più persone care e le macerie di una situazione economica pesantissima, devastante che sta causando miseria.

Dall’Europa, dalla BCE stanno (starebbero) per arrivare molti, moltissimi soldi. Miliardi di euro che se ben gestiti e ben ripartiti potrebbero costituire le basi per una buona ripartenza.

Viva l’ Italia . Il lavoro, le aziende, il commercio, il turismo … fanno fatica a riprendere e i lavoratori fanno molta fatica ad arrivare a fine mese. Una situazione che sta generando altri poveri.  Di tutto questo però credo la nostra Italia abbia oggi una grande opportunità, una sorta di ultima spiaggia.  Dall’Europa, dalla BCE stanno (starebbero) per arrivare molti, moltissimi soldi. Miliardi di euro che se ben gestiti e ben ripartiti potrebbero costituire le basi per una buona ripartenza.

Attenzione che non si tratta solo di una questione politica o di bandiera, ne di colore, ma  semplicemente una constatazione su quella che potrebbe essere una grande opportunità.  Ora ci attende tutto un periodo di assestamento nel quale i nostri governanti potrebbero dare il via ad una stagione di grandi riforme e di snellimento della burocrazia. Un aiuto alle imprese per abbassare il costo del lavoro ed essere maggiormente competitive, un sostegno alle famiglie. Scuola, infrastrutture, giustizia, turismo e cultura,  ma soprattutto la sanità.

Viva l’Italia . Abbiamo infatti visto e toccato con mano quale stato il prezzo pagato in questi mesi per i tagli alla sanità perpetuato negli ultimi vent’anni.  Alla nazione non occorrono proclami da campagna elettorale ma fatti concreti. Questo è il momento di gettare le basi per una ripatenza che possa renedere la nostra Italia un paese competitivo , ma il treno passa una sola volta e occorre essere pronti a salirci.

BDM

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani

Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani

Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani   Kurzhaar e quaglie al Casottone dei Nani – Nel lodigiano, in questa bella riserva Agrituristico venatoria una mattina dedicata alla sgambatura degli ausiliari in zona “C” – Con due amici e con i loro tre kurzhaar, che si sono alternati sui terreni, abbiamo visto delle ottime ferme sulle quaglie con consenso, e […]

Caccia & Europa con l’ On Pietro Fiocchi – Gruppo ECR –

CACCIA E EUROPA- con l’ ON PIETRO FIOCCHI si sono commentati tutti quelgli argomenti inerenti alla caccia di competenza UE Si è parlato della nuova stagione, delle opportunità che arrivano dall’Europa, del commissario all’ Ambiente che apre ai cacciatori definendo chi va a caccia figura indispensabile per la biodiversità e ambiente. Caccia & Europa Condividi l’articolo sui social!

Sorsoli’s la toelettatura come prevenzione

Sorsoli’s  la toelettatura come prevenzione per forasacchi e zecche    SORSOLI’S  la toelettatura del cane come prevenzione – In questo video il nostro amico Pierluigi Sorsoli, noto allevatore di setter inglesi, ci spiega e ci mostra come la toelettatura fatta in modo specifico ci può aiutare nella prevenzione di forasacchi e zecche che diventano più facili da individuare. Ovviamente nel […]

Caccia di selezione sull’Appennino Piacentino

Con due amici, Samuele e Ivano, siamo saliti sull’appenninoemiliano nella zona di Bobbio per questa puntata dedicata alla caccia di selezione . Il prelievo è stato fatto con una femmina di capriolo adulta, seguendo e rispettando tutte le regole che disciplinano questo tipo di caccia. Un colpo sparato da circa 250 mt proprio all’imbrunire … . Caccia e dintorni sempre […]