Lega presenta un PdL regionale a tutela dello spiedo bresciano

Floriano  Massardi ( Lega)  ci prova:  “Gli uccelli tornino nello spiedo bresciano, restituire dignità al nostro piatto tipico” . Un PDL per riportare lo spiedo nelle trattorie.

 Il consigliere regionale lombardo Floriano Massardi  è il primo firmatario di un Progetto di Legge – con lui ci sono oltre 20 consiglieri della Lega a sostenerlo.

 

Un PDL per reintrodurre il vero spiedo nei ristoranti

Non facciamoci illusioni, quello per reintrodurre lo spiedo nei ristoranti, trattorie e sagre sarà percorso impervio e sicuramente in salita . Una battaglia difficile ed impegnativa che vede il consigliere leghista impegnato in prima persona, ma quel che conta è non demordere e non dimenticare. Un piatto che fino a qualche anno fa, prima del “proibizionismo”,  veniva servito ovunque nei locali pubblici e nelle feste di paese, costituendo fonte di reddito e occupazione per il settore della ristorazione. Lo spiedo bresciano o la “polenta e osei” bergamasca sono  da sempre uno dei piatti tipici della tradizione, una delizia gastronomica che si tramanda da secoli.  Da ormai sei anni non è più possibile servirlo nei luoghi pubblici

 

Lo spiedo nella storia …. 

Un fatto culturale e addirittura storico, tanto che i primi documenti conosciuti che parlano dell’esistenza e dell’uso dello spiedo per cuocere le carni sono i poemi omerici.  Già nel primo libro dell’Iliade, Omero descrive la preparazione d’un banchetto, con la cottura delle carni allo spiedo, in onore del Re di Itaca, Ulisse, al suo ritorno a casa dopo un lungo peregrinare.  Ma di citazioni e testimonianze  ne possiamo trovare parecchie, poiché lo spiedo, la sua preparazione, è un fatto culturale prima ancora che  che gastronomico.

 COMUNICATO

“Gli uccelli tornino nello spiedo bresciano, restituire dignità al nostro piatto tipico”

Questo il comunicato del  consigliere regionale lombardo Floriano Massardi che in sintesi ci spiega i contenuti del Progetto di Legge che starebbe per presentare.

Presentato un Progetto di Legge regionale della Lega per la salvaguardia dello “spiedo bresciano” . Nel merito è intervenuto il proponente primo firmatario e vice capogruppo del Carroccio al Pirellone  Floriano Massardi

Floriano Massardi – vica capogruppo Lega regione Lombardia

L’identità di un territorio – spiega Floriano Massardi – trova nella cucina locale une delle sue espressioni più importanti ed è questa la ragione che mi ha portato ad elaborare questo progetto di legge, depositato in questi giorni in Consiglio regionale e finalizzato a salvaguardare il piatto principe della cucina tradizionale bresciana: lo spiedo.
Come tutti sanno infatti, negli anni passati, il Legislatore nazionale ha voluto piegarsi, in maniera fin troppo stringente, alle pretese dettate dall’Unione Europea in materia di cacciagione e ciò ha portato a menomare il tradizionale piatto bresciano di una delle sue parti più importanti e apprezzate: gli uccelli. Una prevaricazione senza senso, ultima di una serie di follie gastronomiche, che nel corso del tempo hanno colpito diverse pietanze tipiche, cucinate da secoli, se non da millenni, in tutto il nostro Paese.
Il Progetto di Legge regionale di cui sono primo firmatario punta esplicitamente a ripristinare le nostre antiche usanze e lo fa, a parere nostro, in maniera del tutto legittima, nel segno della gratuità, senza contrastare con la normativa nazionale.
Personalmente ritengo che si tratti di una battaglia di buon senso, in aperta opposizione ad un certo oscurantismo che ha letteralmente annebbiato la mente di qualcuno. Ora puntiamo a calendarizzare quanto prima questa proposta all’attenzione della Commissione compente del Pirellone; il nostro obiettivo è di restituire allo spiedo bresciano la dignità perduta. Vorrei ringraziare da subito il capogruppo della Lega Anelli, per aver creduto nell’iniziativa, l’avvocato ligure Andrea Campanile per il preziosissimo contributo e tutti coloro che hanno partecipato, a vario titolo, alla redazione del testo, auspicando – conclude Massardi – che gli sforzi di questo anno di lavoro vadano a buon fine”.
Floriano Massardi

 

C&D – BDM

 

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • Ferdinando Ratti

    Consigliere Massardi lei è proprio sicuro domani di poter mantenere quanto promesso oggi?
    Personalmente visto la legge 157/92 attualmente credo di no!

    • Giuseppe De Maria

      Non credo che si tratti di promesse ma quantomeno dalla volontà di provarci, meglio di niente … non crede ?

Lascia un commento

required

required

optional


Il saluto a Domenico Grandini

Il saluto a Domenico Grandini … Anuu in lutto – in questo nostro breve video, registrato purtroppo in emergenza, un nostro ricordo di Domenico Grandini, Presidente regionale Anuu Migratoristi della Lombardia , ma sopratutto un amico. Un dirigente venatorio apprezzato e leale con il quale ci siamo spesso confrontati. Ciao Domenico. La speranza è quella di non scrivere più questi […]

Caccia & Europa marzo – Video intervista con l’ On Pietro Fiocchi – ECR Group

Caccia & Europa marzo – Video intervista con l’ On Pietro Fiocchi – ECR Group   Caccia & Europa marzo– Video intervista con Pietro Fiocchi – Siamo riusciti a registrare una video intervista con   che stanno dimostrando- si parla di piombo e di ambiente .  a cura di R&B Media – BDM E’ vietata la riproduzione ç Condividi l’articolo sui […]

BRUGAR – la brunitura delle canne

BRUGAR – la brunitura delle canne

BRUGAR – la brunitura delle canne, la cromatura e altri trattamenti galvanici Brugar – Da quasi 40 anni siamo specializzati in lavorazioni galvaniche, trattamenti termici e superficiali nel settore delle armi e nell’ambito meccanico ed industriale. La nostra azienda nasce a Gardone Val Trompia e il nome è l’acronimo di Brunitura Gardonese . Tra le principali in cui siamo specializzati […]

La Regina del Bosco 2018

La Regina del Bosco 2018   E’ calato il sipario sulla 13ma edizione della Regina del Bosco– Trofeo Valli bresciane, organizzato come sempre dal Club Valli Bresciane. Sul grandino più alto, grazie ad una bella prova, è salito Davide Gustinelli con il suo setter inglese Bruno. Due giornate di gara, domenica 18 e domenica 25 marzo, disclocata su 9 comuni […]