Strage nell’oasi di Spinea: la colpa è dei cacciatori. ……E ti pareva …. – Ma le indagini confermano che è opera di una volpe.

 

La strage nell’Oasi di Spinea potrebbe essere stata causata dalla volpe e dai suoi piccoli. Una considerazione che troverebbe più di un  riscontro, ma non quello degli animalisti che danno subito addosso ai cacciatori. La gente non accetta questa soluzione “naturale” e massacra sui social chi lo afferma, cercando in tutti i modi un colpevole dal volto umano  sul quale scagliarsi e inveire.

 

spineaI fatti.

Esiste un’oasi nel comune di Spinea, in provincia di Venezia, gestita da una delle tante Onlus animaliste per il recupero di animali feriti ed abbandonati. Nella notte tra sabato e domenica scorsa un raid di ignoti, uccide, strazia, dilania un centinaio di animali da cortile (porcellini d’india, conigli, galline). Si grida al complotto, si trama vendetta, si scatena il web, si mobilitano i media italiani con titoli sui TG principali . La notte dopo, il secondo raid: vengono uccisi i superstiti.

 

 

Le conclusioni.

Si parla di mafia, di bande organizzate, la gente vuole la testa dei colpevoli, non dorme la notte, chiede giustizia a tutti i costi, l’Italia impazza. Ovviamente, come capita in casi di questo genere, non manca la solidarietà ai gestori dell’oasi: si parla di donazioni, contributi, 5 per mille. Per un gruppo di animalisti di Padova non ci sono dubbi: dietro a questa mattanza ci sono i cacciatori…colpa loro, dicono, vendicheremo gli animali morti!

 

La presa di posizione della Regione Veneto

Governatore Luca Zaia

Governatore Luca Zaia

Arriva pure un comunicato ufficiale della Regione Veneto a firma del Presidente Zaia: “Questi non sono vandali, ma criminali a tutto tondo. Gente priva di ogni rispetto per ogni forma di vita, che mi auguro venga presto individuata e punita con la maggior durezza possibile”

https://www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati?_spp_detailId=3026131

 

La realtà delle cose e le conferme dell’Istituto Zooprofilattico:

logo izsveRisultati su animali morti all’oasi di Spinea
„”E’ stata la volpe”. O più volpi. O un predatore simile. Questo almeno stando al referto ufficiale dell’istituto zooprofilattico di Legnaro, che ha messo nero su bianco come sui corpi esaminati degli animali uccisi nei giorni scorsi all’oasi Sos Natura di Spinea siano state individuate “lesioni alla base del collo che escludono traumi attribuibili ad altra causa” se non a morsi. Gli esperti, che hanno condotto accertamenti simili a degli esami autoptici, con foto, rapporti, descrizioni e hanno inviato tutto in tempo record all’autorità giudiziaria e alle forze dell’ordine competenti, non hanno segnalato alcunché che possa indicare la presenza di persone nell’oasi al momento delle due mattanze perpetrate a distanza di 24 ore. Solo di predatori. Non si parla apertamente di volpe (bensì di canidi di piccola taglia), ma del tipo di traumi inferti sì.

Sulla maggior parte delle carcasse sarebbero state individuate ferite causate da denti canini distanti 4 centimetri l’una dall’altra. Segni compatibili con l’azione di una volpe.

http://www.veneziatoday.it/cronaca/risultati-animali-morti-oasi-spinea.html  

Del resto solo chi non conosce la natura e l’istinto degli animali può non capire questo è il periodo in cui certi animali, volpi comprese insegnano ai cuccioli cacciare.

C&D – la redazione

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi – Nel videl un analisi dettagliata sulla situazione in Lombardia fra ricorsi al Tar e interventi della Regione .   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi Condividi l’articolo sui social!

Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!