Stati Generali : l’indifferenza del Governo verso i cacciatori

Stati Generali : l’indifferenza del Governo nei confronti di cacciator e pescatori

Stati Generali convocati dal capo del Governo Giuseppe Conte: tutte le categorie sono state invitate ma non le associazioni venatorie riconosciute

Stati generali – Indifferenza totale del Governo nei confronti di cacciatori e pescatori

Dagli Stati Generali non sono giunte convocazioni per cacciatori e pescatori, anzi sono state invitate le associazioni ambinetaliste e animaliste che hanno messo sul tavolo la richiesta (l’ennesima) di chiudere la caccia, e la promozionedella cultura vegetariana e vegana per rilanciare l’ecomomia.

Indifferenza totale del Governo nei confronti di cacciatori e pescatori che rappresentano una buona fetta di popolazione e che in termini di occupazione sfiorano ( solo la caccia e il suo indotto) i 100mila addetti. Con un PIL che in tempi pre-COVID valeva lo 0,5 % … .

Gli artigiani, i produttori armieri e tutto il comparto ringrazia sentitamente per la considerazione …. !

Stati Generali -Ma indifferenza anche nei confronti degli allevatori di vitrelli, suini, polli, conigli, tacchini e altro che in questi mesi hanno terribilimente sofferto per un calo drastico dei consumi a causa della pandemia, per la quale sono stati chiusi alberghi, ristoranti, trattorie e agriturismi. Oltretutto parliamo di un settore, quello agricolo, che rappresenta una vera eccellenza del prodotto made in Italy per via di tracciabilità e sicurezza sanitaria, che tradotto significa poter mangiare una carne buona e controllata. 

Questo significa aggiungere CRISI alla CRISI e mettere in gionocchio migliaia di allevatori.

Tutte le maggiori associazioni venatorie stanno intervenendo poichè quello he stato fatto non è corretto e sopratutto non è rispettoso di una categoria di persone che contribusci da sempre ad infoltire le casse dello Stato a suon di verasmenti ( € 173,… a persona) ogni anno.

Stati Generali  – Si vuole far passare l’ideologia vegana e vegetariana ad ogni costo senza considerare la libertà di scelta di ogni singola persona. Una manovra che, se non affrintata di petto e in maniera tempestiva, punta diritto a far chiudere la caccia privandoci di un diritto sancito per legge e della libertà.

C&D

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa con On. Pietro Fiocchi Gruppo ECR

CACCIA & EUROPA – con Pietro Fiocchi Conl’ europarlamentare del Gruppo ECR si è parlato della questione piombo e zone umide, delle carni di selvaggine della loro commercializzazione. Inoltre perchè in zona ROSSA non si può andare a caccia ? ……   CACCIA & EUROPA Condividi l’articolo sui social!

Falco Arms le novità : Alpine F1 e R19

Falco Arms le novità : AlpineF1 e R19   FALCO ARMS – Alpine F1 anima rigata e R19 anima liscia – si tratta di due novità assolute di casa Falco – In questo video di presentazione Roberta e Raffaello Pedretti ci presentano nel dettaglio i due nuovissimi fucili. Alpine F1 – canna rigata- prodotto in tutti i calibri. Adattissmo per […]

Diritti e Doveri dei cacciatori

Diritti e Doveri dei cacciatori Diritti e Doveri : Controlli Venatori  –  Una call-confdrence voluta e ideata dall’ On. Pietro Fiocchi – Gruppo ECR al Parlamento Europeo – per parlare di diritti e doveri dei cacciatori europei in presenza di controlli e erquisizioni. La prima diretta di una serie dedicata alle questioni venatorie sul diritto di esercirtare una vera passione […]

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!