Sparvoli e Castellani replicano a Sorrentino: …botta e risposta su Fenaveri.

Sparvoli: Libera Caccia è e resta completamente disponibile ad analizzare con pragmatismo le difficoltà della caccia in Italia, ma prima si deve disconoscere l’accordo suicida con Legambiente !

Castellani: “Sorrentino … Ti prego di prendere una posizione definitiva e a mantenerla con coerenza”.

 

Sergio Sorrentino

Dopo che nelle settimane scorse l’Arci Caccia nazioanle aveva formalizzato la propria fuori-uscita da FENAVERI , o quanto meno congelandone l’adesione, il Presidente nazionale Sergio Sorrentino ha voluto scrivere a tutti i presidenti delle associazioni riconosciute una lunga lettera. Una lettera nella quale il massimo dirigente Arci invita tutti ad una serena e profonda riflessione sulle difficoltà del momento, mettendo in evidenza tutte le ombre che caratterizzano FENAVERI e lo “stallo” in cui vive.

Nella sua lettera/ denuncia  Lettera di Sergio Sorrentino  indirizzata ai colleghi presidenti Sorrentino dice che : “La soluzione realizzabile subito per migliorare lo “stallo” e dare risposte alle problematiche aperte, è la convocazione periodica di un Tavolo paritetico tra tutte le Associazioni Venatorie Nazionali Riconosciute, per avere, almeno, un’ampia e rappresentativa sede di confronto” .

La denuncia di Arci Caccia-
“Abbiamo promosso tentativi dal Veneto al Piemonte; dalla Campania all’Abruzzo, all’Umbria, nelle Marche… una storia infinita. L’unica esperienza attiva è quella dell’Emilia Romagna che, se c’era volontà, poteva affermarsi in altre Regioni, a partire dalla confinante Toscana. Occorre che l’interesse dei cacciatori prevalga su quelli di Associazione” .

 

Paolo Sparvoli

Sulla vicenda è intervenuto Paolo Sparvoli, presidente nazionale della Libera Caccia che però ribadisce un concetto piuttosto chiaro e tondo: disconoscere Legambiente!      Lettera aperta al presidente Sorrentino

 “Libera Caccia è e resta completamente disponibile ad analizzare con pragmatismo le difficoltà della caccia in Italia per individuare percorsi condivisibili da intraprendere in maniera unitaria, ma pone una condizione assoluta e irrinunciabile: il disconoscimento ufficiale, da parte delle associazioni che l’hanno sottoscritto, dell’accordo stipulato con Legambiente che si è dimostrato e si sta dimostrando anche in questi giorni assolutamente sconsiderato e suicida”.   “Solo a questa condizione l’Anlc, che non è un’associazione di estremisti ma un vero e proprio sindacato dei cacciatori è disposta a riprendere immediatamente ogni dialogo e collaborazione con le consorelle …. ” ha poi concluso Paolo Sparvoli

 

Marco Castellani ( ANUU)

Anche Marco Castellani  Presidente nazionale ANUUmigratoristi  ha risposto alla lettera del Presidente Arci Caccia inviata a tutti gli altri Presidenti nazionali delle Associazioni Venatorie riconosciute in cui sottolineava l’importanza d’intraprendere un nuovo percorso unitario e proponeva la convocazione periodica di un Tavolo paritetico come sede di confronto. Egregio Egregio Presidente Sorrentino

“Non riesco a capacitarmi- scrive Marco Castellani–  del fatto che una volta sei a sostenere addirittura la disponibilità a creare un’unica Associazione dei cacciatori italiani e un’altra volta sei pronto ad andartene dal coordinamento unitario e poi, ancora, addirittura ci inviti a prendere atto e a farci un ragione del fatto che la tua e altre Associazioni non sono disponibili a “fondersi”.   

“Comunque continuiamo pure così” – ribadisce Marco Castellani-  “con “Enalcaccia, ARCI Caccia, Italcaccia, EPS, Libera Caccia convintamente non disponibili a fondersi” in un’unica e moderna Associazione e vedremo quanta poca strada ci rimarrà ancora da fare, purtroppo. Io non mi preoccupo per l’autonomia e la sopravvivenza associativa, ma mi preoccupo solo per la sopravvivenza della caccia che è la mia grande passione”.

 

Gianluca Dall’Olio, presidente nazionale dei Federcacciatori, aveva già detto che  “IL CAMMINO UNITARIO di FENAVERI  NON SI ARRESTA”

 

Caccia & Dintorni : GDM

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

1 Commento

Lascia un commento

required

required

optional


Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!

Caprioli alla Baraggia … la passione continua

Caprioli alla Baraggia … la passione continua   Caprioli alla Baraggia – la passione continua – Caccia al capriolo in selezione con Giulia Taboga – Franchi Horizon cal. 308 – AATV La Baraggia Masserano di Biella . Il nuovo video di Caccia & Dintorni Condividi l’articolo sui social!

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]