Regione : risolto il problema del capo ad alta visibilità

Regione  Lombardia : risolto il problema del capo ad alta visibilità. Obbligo è ora per tutti i cacciatori che praticano la vagante, staziale e migratoria. Esclusi i capannisti.

Regione – basta indossare un capo ad alta visibilità per essere in regola con la nuova legge lombarda

Regione – Ieri la Commisione Agricoltura del Consiglio regionale lombardo  ha votato l’estensione dell’obbligo di un capo generico ( …non più il giubbino) al alta visibilità  per tutti i cacciatori che hanno scelto la forma di caccia alla vagante stanziale e migratoria.  Una scelta che pone rimedio a 2 errori, particolarmente contestati da tutti i cacciatori lombardi, introdotti con voto segreto , su proposta di alcuni consiglieri con scarsa conoscenza della materia e frse anche in malafede, lo scorso 26 maggio.

  1. L’obbligo è ora di un capo generico, non più giubbino come nella vecchia formulazione
  2. L’obbligo è per tutti, non solo per chi caccia la stanziale,come indicato appunto nella formulazione precedente

Regione Lombardia – Da sapere che l’obbligo non tocca e non riguarda chi pratica la caccia da appostamento fisso e temporaneo.

Un ringraziamento al consigliere Floriano Massardi e a quanti hanno contribuito alla solouzione di buon senso di questo annoso problema. Un problema riguardante la sicurezza e la prevenzione agli incidenti  e che vedrà anche le guardie volontarie indossare un capo ad alta visibilità.

C&D

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • Giovanni Roberto Borsani

    Sembrerebbe, allora, che basti indossare un cappellino ad alta visibilità per essere in regola…….Credo che ne vedremo delle belle, soprattutto con le volontarie, alcune delle quali sono veri fanatici, che pretenderanno il capo visibile anche al corpo !!!!!!

  • Ferdinando Ratti presidente interprovinciale Italcaccia Como - Lecco

    Cara la mia Regione Lombardia;ed Imporre invece almeno nel periodo di caccia aperta:
    un capo ad alta visibilità; anche a fungaioli,
    tartufai,raccoglitori di lumache,podisti della domenica,raccogliotori di castagne,erbe officinali, frutti di bosco,cicloamatori,oltre che i frequentatori di boschi che non rispettano minimamente i sentieri esistenti!
    Era per caso troppo difficile?
    Scusate per caso per queste categorie NON ESISTEVA la sicurezza personale???

Lascia un commento

required

required

optional


Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi – Nel videl un analisi dettagliata sulla situazione in Lombardia fra ricorsi al Tar e interventi della Regione .   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi Condividi l’articolo sui social!

Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!