Migratoria: arrivati sasselli e cesene.

Migratoria: dopo l’ottimo passo dei tordi ecco arrivare sasselli e cesene 

 

Tordo sassello

Migratoria – Il mese di ottobre si è chiuso con una simpatica coda del Tordo bottaccio, ancora presente nei primi giorni di novembre, per attenuarsi dopo una stagione che verrà ricordata per la sua migrazione costante, senza “picchi” ragguardevoli ma sempre sostenuti in ben quattro giornate fino alla fine di ottobre, difficilmente annoverata a memoria d’uomo e, comunque, nei dati dei più attenti registri delle vecchie uccellande e dei capannisti.

E così dicasi per il Tordo sassello che ha appassionato per la sua presenza, scemata nell’approssimarsi del weekend del 4 e 5 novembre in previsione del cambiamento meteorologico e della temperatura, dopo un susseguirsi di giornate all’insegna di un caldo sole che ha fatto innalzare, alla fine dello scorso mese, la colonnina di mercurio anche fino ai 25°C nella giornata del 26 ottobre. Sono tutti elementi che hanno consentito un’ottima migrazione dei grandi turdidi e la Cesena si è presentata alquanto in anticipo nei giorni scorsi.

cesene di passo

 

Migratoria

Sempre presenti i Frosoni, dopo anni di assenza, con le prime Peppole, da tempo lontane dai nostri territori, con i Lucarini a macchia di leopardo e le Passere scopaiole, mentre le Cince in generale hanno confermato una buona presenza con i Fringuelli nelle zone a loro più congeniali. Per non dimenticare Allodole, Pispole e Fanelli. Insomma, un autunno tutto da ricordare, avendo sempre presente che a nord-est del Paleartico occidentale il periodo della nidificazione è stato oltremodo favorevole e il successivo momento magico durante il loro viaggio verso i lidi di svernamento non è stato da meno.

È stata, quindi, consentita una migrazione facilitata pure da temperature più che nella norma e dall’assenza di perturbazioni assolutamente prive di precipitazioni che non hanno reso difficile il loro passo autunnale. Ed ora attendiamo l’evolversi di questa situazione meteorologica che blocca, momentaneamente, la discesa degli “invernini” che ci auguriamo positiva come per i precedenti, apportando sicuramente la prima vera nevicata stagionale almeno intorno ai 1.500 metri.

Fonte Anuu.org

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa

CACCIA E EUROPA con l’ ON. PIETRO FIOCCHI – europarlamentare Gruppo ECR In questa puntata si è parlato della nuova stagione venatoria fra fake, emergenza sanitaria e realtà. La commercializzazione delle carni di selvaggina in Europa, la questione “piombo” anche per i TAV, che penalizza i nostri tiratori. Infine l’ On Fiocchi ha toccato il tema delle tradizioni e dello […]

Battuta di caccia al MORTONE

Battuta di caccia al MORTONE Mortone – un azienda faunistico venatoria all’avanguardia Battuta di caccia al Mortone, un azienda faunistico venatoria che si trova a Zelo Buon Persico (LO) – Da una parte il fiume Adda e all’interno il colo del Mortone. Un habitat eccezzionale, curato nei minimi dettagli da Ovidio Brambilla, per una selvaggina di qualità che viene lanciata […]

Intervista all’ assessore Rolfi

Caccia in Lombardia – intervista all’ Assessore Fabio Rolfi Si all’addestramento cani e alla pesca sportiva, “SI ” alla pulizia del capanno. Una lunga chiacchera pere parlare di caccia, pesca e agricoltura con l’assessore regionale lombardo, che ha toccato il tasto delle deroghe e dei richiami – la delibera per le catture si farà. La Prefettura di Brescia autorizza la […]

CONARMI : il focus sul settore armiero

CONARMI : il focus sul settore armiero

CONARMI : il focus sul settore armiero   CONARMI – Pierangelo Pedersoli è intervenuto nella nostra trasmissione per parlare del settore armiero. Il presidente del Consorzio Armaioli Italiani ha tracciato il punto in chiave economica – ha parlato di ripartenza e di prospettive futuro di un settore che rivolge all’ export la quasi totalità della sua produzione CONARMI raccoglie tutte […]