Lara Comi : a fine mese con tutte le associazioni attorno ad un tavolo. Un primo passo prima di andare tutti insieme a Bruxelles.

lara-comi-in-parlamento-a-bruxelles-300x225 Lara Comi, vicepresidente del Gruppo PPE all’Europarlamento, a mantenuto la parola e per fine mese, a Milano presso una sede distaccata del Parlamento Europeo, è riuscita ad organizzare un tavolo attorno al quale siederanno tutte (o quasi) le associazioni venatorie riconosciute e non. Un incontro che la stessa Lara Comi ci aveva preannunciato più di un mese fà nel corso di una intervista esclusiva rilasciata proprio a Caccia & Dintorni in quel di Comezzano  (Bs) . “Per incontrare il Commissario Europeo all’ambiente  e chiedere indicazioni, oltre che spiegazioni, sulla strada da intraprendere per deroghe e richiami di cattura, occorre che ci sia la voce univoca e la richiesta di tutte le associazioni. Non ci si può muovere singolarmente, ognuno con le proprie idee seguendo percorsi diversi. O si va tutti insieme o non se ne fa nulla”.   Così si era espressa l’europarlamentare saronnese al nostri microfono facendo una promessa : “Mi attiverò in prima persona per verificare la disponibilità di tutti ad un incontro. Chiederò ai presidenti nazionali di sederci tutti insieme attorno ad un tavolo per verificare le condizioni per la richiesta di un incontro con il Commissario  Kamenu Vella, dopodiché decideremo la strategia migliore”.   Da chiarire una cosa fondamentale e cioè che l’incontro milanese di fine giugno tra Lara Comi e le Associazioni Venatorie non è “un incontro politico” ma solo un mezzo per favorire il dialogo con l’Unione Europea visto che il Governo italiano è su posizioni ben diverse e parecchio distante dai e dalle richieste venatorie.  Lara Comi, se ci sarà un accordo strategico di tutti potrà solo favorire una corsia privilegiata per giungere a quell’incontro che neppure i politici lombardi della Giunta Formigoni erano riusciti ad avere in occasione di un paio di viaggi a Bruxelles circa 30 mesi fa.  All’incontro milanese del 30 giugno i presidenti nazionali potranno portare o delegare i loro rappresentanti regionali e potranno essere presenti con piccole delegazioni, ma al tavolo siederanno anche le associazioni regionali non riconosciute. Da li dovrebbe uscire un documento comune da presentare all’Europa.

Caccia & Dintorni – la redazione

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi – Nel videl un analisi dettagliata sulla situazione in Lombardia fra ricorsi al Tar e interventi della Regione .   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi Condividi l’articolo sui social!

Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!