La vogliamo buttare in vacca … ?

La vogliamo buttare in vacca … ?  Vogliamo svilire quanto fatto di buono in questi anni ? Facciamolo, ma poi nessuno abbia rimpianti e ripensamenti !

Divide et impera … letteralmente «dividi e comanda»  ed è quello che qualcuno sta tramando alle nostre spalle 

Divide et impera … letteralmente «dividi e comanda»  ed è quello che qualcuno sta tramando alle nostre spalle

La vogliamo buttare in vacca ?  – Vero, il periodo è di quelli che solo a pensare ci s’incazza. Tra pandemia, sospensioni, zone rosse e zone gialle, Tar, restrizioni, Vinca, abrogazione art. 842, peste suina, aviaria e peste bubbonica, uno non può che essere straordinariamente e giustamente incazzato. Non semplicemente arrabbiato, deluso o mortificato ma stra-incazzato.  Detto questo stiamo però notando come il nostro mondo sia davvero strano. Invece di reagire e di serrare le fila, di restare compatti che facciamo? Litighiamo fra di noi cercando a tutti i costi un capro espiatorio a cui affibbiare tutti i mali della caccia. Spargiamo letame addosso a questo o a quello, colpevolizziamo le associazioni, gli ATC e buttiamo il bambino con l’acqua sporca, senza distinguere ciò che è valido da ciò che non lo è.

E’ vero alcuni sbagli sono stati fatti e sono evidenti ma non sono certo i comunicati stampa di questo e di quello a risolvere la situazione, anzi contribuiscono a scavare un solco sempre più profondo fra di noi contribuendo, a volte anche in maniera strumentale, ad aumentare le incazzature di tutti.

Divide et impera è una locuzione latina secondo cui il migliore espediente di una tirannide o di un’autorità qualsiasi per controllare e governare un popolo è dividerlo, provocando rivalità e fomentando discordie e questo è quanto sta accadendo al nostro mondo.

Provate ad immaginare solo per un momento in quanti se la staranno ridendo … con gli animalisti in prima fila a godersi lo spettacolo, seguiti a ruota da tutta quella fetta della società civile che vede la caccia come il “fumo negli occhi” ritenendola una pratica obsoleta e lontana dai nostri giorni.

E’ questo che vogliamo… la vogliamo buttare in vacca ? … Se è questo che vogliamo andiamo avanti così, a sbranarci come lupi famelici tra di noi. Andiamo avanti a difendere un partito piuttosto che un altro, senza considerare poi che molti di quelli che scrivono, difendendo o attaccando, sono magari figurine di quello o di quell’altro gruppo politico che ambiscono alla “cadrega”.

Andiamo avanti e la fine della nostra passione saremo noi a decretarla, senza che i nostri veri nemici ci mettano troppo sforzo.

Suggerirei di mettere lo stesso impegno per costruire e non per dividere. Un impegno per  ricostruire, cercando, ognuno con le proprie identità, di restare uniti e di remare tutti nella stessa direzione. Per i processi e le sentenze ci sarà tempo.

Sappiamo bene che questo pensiero non sarà gradito a molti e che pioveranno critiche ma inviterei tutti ad una riflessione fatta con la testa, possibilmente senza condizionamenti e strumentalizzazioni.

W la caccia, W la passione venatoria.

bdm

 

Condividi l'articolo sui social!
error

4 Commenti

  • marco

    Condivido il pensiero generale dell’editoriale, ma credo che le proteste e le incazzature debbano rappresentare un monito ed uno stimolo affinchè le AV invece di contrapporsi e offendersi con comunicati stampa (vedi FIDC bresciana e lombarda) facciano veramente squadra dimenticandosi del passato e affrontando invece il futuro con la consapevolezza che sono i cacciatori a volerlo per il bene della caccia.
    Il mondo è cambiato e le AV o non l’hanno capito (e sarebbe il colmo) oppure imperterrite continuano a perseguire obiettivi anacronistici forti dei numeri dei tesserati (di oggi).
    Mi stupisce in particolare che vengano lanciati messaggi di unione delle forze che rimangono lettera morta o producono solamente sterili comunicati.
    E’ ora di svegliarsi ragazzi

  • Ferdinando Ratti,presidente provinciale Italcaccia Como -Lecco

    DA “DOMENICA 13 DICEMBRE”
    FINALMENTE SI APRE LA CACCIA!!!!!
    “MALTEMPO PERMETTENDO”????

  • Marco

    E’ ufficiale l’ordinanza del governatore lombardo, Attilio Fontana, sull’attività venatoria. A partire dalla giornata di domani, giovedì 10 dicembre 2020, sarà possibile andare a caccia in Lombardia (comprese le prossime 24 ore come si legge nel documento normativo).
    Proprio come avvenuto di recente in Toscana, sarà possibile praticare l’attività in tutto l’Ambito Territoriale di Caccia (ATC) e nel Comprensorio Alpino di Caccia (CAC) di cui si è soci, anche uscendo dal comune in cui si risiede.
    Mi stupisce che la solerte Federcaccia non abbia squillato le trombe e che il presidente provinciale di Italcaccia ieri alle 16.23 non ne sapesse niente.

  • franco ghidini

    caro Marco abbi almeno la bontà di mettere un cognome oltre al nome…….poi che dire…..hai capito perfettamente ciò che Beppe nell’editoriale voleva far capire…..!!!!!!!

Lascia un commento

required

required

optional


Il Faccia a Faccia di Caccia e Dintorni con ANLC

Il Faccia a Faccia di Caccia e Dintorni con ANLC Il Faccia a Faccia con Paolo Sparvoli che parla a 360° su caccia, polizze, unità associativa e animalismo .. .   Condividi l’articolo sui social!

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

La caccia alla minilepre è una pratica venatoria divertente e impegnativa che si sta diffondendo rapidamente. In questa puntata tre giovani cacciatori dell’Italcaccia guidano la battuta di caccia Luca, Andrea e Alfredo, accompagnati dai loro ausiliari da cerca Cocker e Springer Spaniel. Luca Cantuni ci racconta la sua esperienza di caccia, proveniente da una famiglia di cacciatori,  ha una vera […]

Passione lepre & segugi

Passione lepre & segugi Passione lepre & segugi – un bel video prodotto da R&B Media che mostra le difficoltà, ma anche la passione per questo tipo di caccia in pianura. Una bravissima muta di segugi, 4 maschi e 3 femmine, 3 cacciatori, ci hanno accompagnato documentando tute le fasi della cacciata. Dalla sciolta dei cani, alla seguita e allo […]

Richiami per anatre un mondo da scoprire

Richiami per anatre Caccia & Dintorni in collaborazione con Stefano Penazza ha voluto realizzare questo video dedicato ai richiami per acquatici. Nel laboratorio di Stefano abbiamo documentato tutte le fasi della realizzazione di un richiamo. Siamo partiti dalla scelta del legno, la foratura, la sgrossatura al tornio …. fino alla prova conclusiva del suono. Ogni richiamo è un pezzo unico, […]