Intervista telefonica all’On. Sergio Berlato

L’onorevole Sergio Berlato ha rilasciato a Beppe De Maria un’intervista telefonica, che offre un nuovo punto di vista ai recenti sviluppi del mondo venatorio.

La prima domanda riguarda il grande raduno di CONFAVI, che chiama a raccolta tutti i cacciatori, i pescatori, e tutte le persone e le organizzazioni che sostengono la cultura rurale il 21 marzo alle ore 15.00 a Vicenza. La Manifestazione è volta a rilanciare tutte le attività legate alle tradizioni, al territorio e alla ruralità, è indispensabile, secondo l’on. Sergio Berlato, lavorare in sinergia per far capire e riscoprire il ruolo fondamentale delle realtà rurali.

De Maria chiede a Sergio Berlato chi parteciperà alla Manifestazione prevista per il 21 marzo. Sono stati invitati tutti i dirigenti della amministrazioni territoriali, tutti coloro che sono iscritti a tutte le associazioni venatorie, riconosciute e non, sono stati invitati tutti i rappresentanti di tutte le realtà del mondo agricolo e dell’allevamento. L’invito è stato rivolto anche a tutte le realtà politiche di ogni appartenenza partitica: deputati, consiglierei e assessori della Regione del Veneto e, in particolare modo, ai due candidati di centro-destra e di centro-sinistra alla presidenza della Regione Veneto, Luca Zaia e Alessandra Moretti.

Beppe De Maria chiede all’On. Sergio Berlato la sua opinione riguardo ai nuovi assetti che si stanno modificando all’interno dell’associazionismo venatorio e chiede come si schiererà CONFAVI. Berlato risponde che CONFAVI è pronta ad entrare in dialogo con chiunque offra la realizzazione un progetto serio. Sembra infatti che, rispetto al nuovo polo, non ci sia chiarezza per non aver diffuso l’invito a tutte le associazioni, riconosciute o no, e a tutti coloro che non si sono voluti unire a quello che Berlato definisce “patto incestuoso con il nemico”, l’accordo tra Federcaccia, Arcicaccia e ANUU Migratoristi con Legambiente. Per l’On. Berlato è necessaria un unione con coloro che hanno il mondo ambientalista come nemico, per attuare un efficace fronte comune tra cacciatori, pescatori, agricoltori, allevatori e coloro che difendono la ruralità.

Beppe De Maria chiede se è davvero impossibile unire le forze in un movimento unico come avviene in altri Paesi europei. L’on. Sergio Berlato afferma che la frammentazione del mondo venatorio è un dato di fatto, per unirlo servirebbe creare una modifica di legge e togliere il finanziamento pubblico alle sette associazioni venatorie riconosciute a livello nazionale, che hanno così troppo interesse personale in queste divisioni. Senza il finanziamento pubblico le associazioni sarebbero più predisposte a stare insieme.

La frammentazione del mondo venatorio ha quindi due cause per Berlato: il finanziamento pubblico alle singole associazioni e la caccia alle tessere. Per il politico sembra che il “patto con il nemico” sia stato fatto per fini unicamente economici, non per salvaguardare tutte le forme di caccia.

Alla domanda di De Maria su una possibile prossima candidatura, l’on. Berlato dice che non è ancora stato deciso nulla, l’importante per i cacciatori è avere “buona mira” non solo a caccia ma anche alle elezioni ed eleggere persone che sono a favore della caccia e del cacciatore in tutte le forze politiche, politici che sono a difesa della cultura rurale.

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]