HiT show vieta l’ingresso ai minori di 14 anni, per ACR: “scelta offensiva”.

HIT-ShowCondividiamo la presa di posizione di ACR contro la scelta di HIT SHOW di sbarrare l’ingresso ai minori di 14 anni.  Molti di noi, anzi moltissimi, si sono appassionati alla caccia proprio perchè hanno frequentato questo mondo sin da piccoli, con proprio papà o con il nonno cacciatore. Quale è il significato di vietare l’ingresso ai ragazzi sotto i 14 anni ?  A chi giova ?  Non si è sempre detto che queste manifestazioni aggregantive portavano le famiglie a trascorrere qualche ora di svago in fiera ?   Se il problema sono le armi e la coscienza di qualcuno allora vietiamo ai minori anche di vedere tutti i Tg dove ci sono morti ammazzati, stragi e terroristi armati fino ai denti.

La redazione

 

 

 

Acr1-150x150

MAIL DI PROTESTA INVIATA ALLA FIERA HIT SHOW ( VICENZA)

Sono Marco De Toni, Presidente dell’Associazione per la difesa e la promozione della Cultura Rurale Onlus.

Ho notato che quest’anno avete vietato l’accesso ai minori di 14 anni. Trovo questa scelta veramente offensiva nei confronti dei cacciatori che popolano di anno in anno questa fiera e che proprio grazie a loro è diventata la più importante d’Italia e non solo. Io le fiere della caccia penso di averle visitate tutte, ancora da bambino.
È una ricorrenza annuale che un bambino aspetta con gli occhi lucidi, magari non dormendo nemmeno la notte prima. Mi chiedo come avete il coraggio di vietare loro l’accesso in fiera accompagnati da un genitore!!! È una cosa vergognosa e spero vivamente che dal prossimo anno (se verrà confermata questa vostra presa di posizione) molti espositori cambino idea nei vostri confronti e annullino la partecipazione in fiera.
Vi comunico comunque che pure quest’anno succederà che molte persone arriveranno in fiera con i bambini e una volta che capiranno che è negato l’accesso ai figli se ne torneranno a casa. E chissà da che parte d’Italia magari erano venuti. Che cosa dovrebbero fare? Lasciare il bimbo fuori da solo? Se questo è il progresso che da una fiera della caccia arriva ad essere una fiera di armi per adulti allora è meglio che la caccia abbandoni questa fiera e ne faccia un’altra tutta sua dove pure i bambini possano accedervi e conoscere il nostro stupendo mondo, avendo pure loro la nostra stessa passione.

Distinti Saluti Marco De Toni

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • Ietto pietro

    Ente fiera si deve vergognare x aver accettato una richiesta del genere voglio vedere gli espositori senza cacciatori se sono contenti

  • Avevamo organizzato come gli altri anni una visita con un pulman 50 posti; abbiamo annullato il viaggio.
    Complimenti dott. Marzotto

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]