Galletti non sa del piano ISPRA…. sul bracconaggio : ci è .. o ci fa ?

galletti Ieri a Bergamo una delegazione di ACL Associazione Cacciatori Lombardi ha potuto incontrare privatamente per alcuni minuti il Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti. Durante l’incontro si è parlato di alcune cose riguardanti la caccia, compreso la questione della marcatura del tesserino venatorio, dal quale si è smarcata la commissuione UE  con le dichiarazioni del Commissario Vella che hanno attribuito la decisione al Governo Italiano.

La cosa però grave è che il Ministro Galletti pare abbia negato di sapere del “Piano d’azione Nazionale per il contrasto degli illeciti contro gli uccelli selvatici” (Piano ISPRA) dalla cui lettura , più che una lotta al fenomeno del “bracconaggio”

Durante il colloquio è stato stigmatizzato il comportamento di ISPRA volto a non fornire dati utili ad applicare il calcolo di “piccole quantità ” previsto dalla “Direttiva uccelli”.  direttiva_79_409_cee_uccelli

Gli ultimi dati forniti dall’istituto risalgono al 2005 e ciò è ritenuto inaccettabile. Lo stesso Istituto insiste invece affinché venga approvato con urgenza il “Piano d’azione Nazionale per il contrasto degli illeciti contro gli uccelli selvatici” (Piano ISPRA) dalla cui lettura , più che una lotta al fenomeno del “bracconaggio” , per i suoi contenuti , proposte e prescrizioni pare abbia un preciso intendimento che va ben oltre agli scopi prefissi , penalizzando ulteriormente l’attività venatoria.  piano-bracconaggio-2017-approvato

Il Ministro Galletti ha dichiarato di non essere al corrente di tale documento e dei suoi contenuti. Al suo rientro a Roma ne chiederà la visione prima di esprimere una valutazione nel merito.

Se così fosse si dimostra ancora quanto potere hanno dirigenti e  funzionari: Buccella a Bruxelles, Giarratano a Roma e Bonomo in Regione Lombardia. 

C&D  la redazione

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • Fortunato Busana

    Se con Galletti non ci avessi parlato personalmente io stenterei a credere a ciò ‘ che ha affermato circa il”Piano ISPRA”.Galletti mi e’ parso in buona fede, ha addirittura chiamato il suo Addetto Stmpa che era al seguito, per avere informazioni al riguardo,anch’esso non ne sapeva nulla al riguardo! Se cosi’ fosse,ci si ritroverebbe davanti ad un caso dai risvolti grotteschi da un lato, ma gravi dall’altro. A. Voler ben vedere la lettera del Ministero dell’Ambiente che accompagnava il Piano ISPRA non è firmata dal Ministro.bensi’ dall’onnipotente dott.ssa Giaratano,la stessa che a Roma davanti a tutte le Associazioni Venatori,ha dichiarato che l’obbligo della segnatura immediata sul tesserino del capo di migratoria derivasse dalla Commissione europea, poi smentita dalla Commissione stessa. Una ragione in più’ per fare chiarezza ,richiedendo un incontro alla presenza del Ministro Galletti. F.Busana.

  • MARCO

    Curioso, visto che il documento ufficiale in questione riporta testualmente: ” …… su proposta del Ministero dell’Ambiente …..”. Qualora il Ministro, in buona fede, non ne sapesse niente, chi si è assunto la responsabilità di sottoscrivere autorevolmente questo piano all’Ispra?
    Ancora una volta stiamo solo parlando di lana caprina, è accertato che la lobby animalista / ambientalista è, purtroppo molto forte e ben insediata nella burocrazia, mentre le Associazioni Venatorie continuano a non fare fronte comune.

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]