Delibere Lombardia. Addestramento cani dal 20 agosto.

A”

logo_regione_lombardia_2764_6190La Giunta Regionale nella giornata di martedì 2 agosto ha licenziato due importanti delibere. La prima è dedicata alle “Disposizioni integrative al Calendario venatorio Regionale 2016/2017” e la seconda invece chiarisce in modo definitivo e chiaro le competenze per il recupero della fauna selvatica in difficoltà da parte della Polizia Provinciale. La prima delibera predispone le integrazioni al calendario Regionale predisposte in passato dalle provincie. Sono stati  predisposti più allegati, uno per ogni Ufficio Territoriale Regionale, competente per territorio ex-provinciale. Quello relativo a Brescia è sostanzialmente uguale a quello dello scorso anno. Quindi non cambia assolutamente nulla per quel che riguarda i carnieri e le sanzioni accessorie; inoltre vengono riportate date di apertura e chiusura sia dell’addestramento cani sia da seguita che da ferma nei comprensori. L’addestramento cani in pianura inizia il 20 agosto mentre la stagione venatoria il 18 settembre. reginaTutte queste informazioni le potete trovare sul nostro sito internet www.federcacciabrescia.it  La seconda delibera invece chiarisce in modo inequivocabile le competenze della Polizia provinciale in merito al recupero della fauna selvatica in difficoltà. Nelle scorse settimane questo problema era emerso con grande evidenza finendo anche sulle pagine del Giornale di Brescia quando in occasione di un investimento stradale di un piccolo di cervo i soccorritori si sono dilungati dal prestare la doverosa assistenza, poiché non era chiaro di chi fosse la competenza dell’intervento. Per scongiurare il ripetersi di queste situazioni la Regione scrive:: “ Il soccorso della fauna selvatica in difficoltà, ad esclusione delle specie esotiche o aliene, nonché il conferimento della stessa ai CRAS, è effettuato dai corpi o servizi di vigilanza ittico venatoria delle Provincie, incardinati presso tali enti in forza dell’intesa per la gestione delle funzioni regionali delegate e del personale soprannumerario sottoscritto dalla regione e dagli Enti stessi in data 15 dicembre 2015. Tali attività potranno essere effettuate anche attraverso il coordinamento e supporto della vigilanza volontaria”. Tutto chiaro e ricordiamo che la Regione Lombardia trasferisce alla Provincia di Brescia le risorse economiche per la vigilanza ittica venatoria ed esige quindi che vengano effettuati tutti i servizi già in atto in passato.

Cacciapensieri a cura di FIDC Brescia

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]