Coldiretti : Riaprire la caccia per fermare l’invasione di cinghiali

COLDIRETTI : Riaprire la caccia per fermare l’invasione di cinghiali – una limitazione assurda del nuovo DPCM zone rosse

Coldiretti in sostegno alle richieste degli assessori Rolfi (Lombardia) e Protopapa (Piemonte) – Un problema di sicurezza stradale e danni al mondo agricolo

 

Coldiretti: Riaprire caccia, fermare invasioni cinghiali – ferma presa di posizione sulla sospensione del DPCM

Coldiretti : Riaprire caccia, fermare invasioni cinghiali Milano, 12 nov. (LaPresse) – Occorre fermare l’escalation dei danni, delle aggressioni e degli incidenti che causano purtroppo anche vittime e che sono il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici, con il numero dei cinghiali presenti in Italia che ha superato abbondantemente i due milioni.

E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini in riferimento alla necessità di riprendere l’attività venatoria nelle cosiddette zone rosse dell’ultimo Dpcm richiesta dagli assessori all’Agricoltura delle Regioni Lombardia e Piemonte, Fabio Rolfi e Marco Protopapa. Oltre a mettere a rischio la sicurezza sulle strade e intorno alle abitazioni, con un drammatico bilancio di perdite di vite umane, gli animali selvatici distruggono i raccolti agricoli e sterminano gli animali allevati – ricorda la Coldiretti – ma a preoccupare sono anche i rischi per la salute provocati dalla diffusione di malattie come la peste suina. Un pericolo denunciato recentemente dalla stessa virologa Ilaria Capua che ha parlato del rischio effetto domino se oltre al coronavirus la peste suina passasse in Italia dagli animali selvatici a quelli allevati.

 

 

Il blocco di tutta l’attività di caccia, sottolinea la Coldiretti, rischia dunque di avere serie ripercussioni sul contenimento delle specie invasive, la difesa dell’agricoltura e la sicurezza delle persone. Oltre otto italiani su 10 (81%) – secondo l’indagine Coldiretti – pensano che l’emergenza cinghiali vada affrontata con il ricorso agli abbattimenti, soprattutto incaricando personale specializzato per ridurne il numero. La proliferazione senza freni dei cinghiali – conclude la Coldiretti – sta mettendo anche a rischio l’equilibrio ambientale di vasti ecosistemi territoriali anche in aree di elevato pregio naturalistico. CRO PIE gnp/mad 121548 NOV 20

C&D

Condividi l'articolo sui social!
error

4 Commenti

  • Santoro Maurizio

    Niente da fare non ci ascolta nessuno abbiamo pagato il porto d’armia vuoto noi che siamo gli unici a salvaguardare la fauna selvatica ci viene tolto il diritto di andare a caccia dove siamo gli unici a praticare uno sport dove non c’è assemblamento.vi prego fate qualcosa

  • Salvatore busaro

    Sono un cercatore di tartufi professionista, nonché possessore di un vigneto. Non ho raccolto uva per colpa dei conghiali e le pasture di tartufo completamente distrutte da loro. Da un paio d’anni mangiano tutto il tartufo bianco presente. Ma la caccia da quanto ne so io non risolverà il problema. Qualche esperto dice che li fa addirittura aumentare. Bisogna fare le catture di massa con i recinti, e sterminarli.

  • Favorevole alla riapertura della caccia ai cinghiali che stanno facendo danni importanti e sono pericolosi per la circolazione. Tra l altro la carne di cinghiale è buonissima e si può commercializzare di più visto che difficilmente si trova nei punti vendita

  • Giovanni salicolagiovanni@gmail.com

    E una vergogna abbiamo pagato i soldi e alla fine siamo noi cacciatori a pagare le spese

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa con On. Pietro Fiocchi Gruppo ECR

CACCIA & EUROPA – con Pietro Fiocchi Conl’ europarlamentare del Gruppo ECR si è parlato della questione piombo e zone umide, delle carni di selvaggine della loro commercializzazione. Inoltre perchè in zona ROSSA non si può andare a caccia ? ……   CACCIA & EUROPA Condividi l’articolo sui social!

Falco Arms le novità : Alpine F1 e R19

Falco Arms le novità : AlpineF1 e R19   FALCO ARMS – Alpine F1 anima rigata e R19 anima liscia – si tratta di due novità assolute di casa Falco – In questo video di presentazione Roberta e Raffaello Pedretti ci presentano nel dettaglio i due nuovissimi fucili. Alpine F1 – canna rigata- prodotto in tutti i calibri. Adattissmo per […]

Diritti e Doveri dei cacciatori

Diritti e Doveri dei cacciatori Diritti e Doveri : Controlli Venatori  –  Una call-confdrence voluta e ideata dall’ On. Pietro Fiocchi – Gruppo ECR al Parlamento Europeo – per parlare di diritti e doveri dei cacciatori europei in presenza di controlli e erquisizioni. La prima diretta di una serie dedicata alle questioni venatorie sul diritto di esercirtare una vera passione […]

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!