Cinghiali : altro incidente mortale nel piacentino

Cinghiali : altro incidente mortale. Questa volta nel piacentino . Situazione fuori controllo accentuata dall’emergenza Covid

Cinghiali : altro incidente mortale. Questa volta nel piacentino

Cinghiali : altro incidente – A perdere la vita è stato un automobilista di 63 anni che non ha potuto evitare l’impatto con il grosso animale sbucato in mezzo alla carreggiata. L’incidente mortale è avvenuto sulla via Emilia parmense tra Fiorenzuola e Alseno. La notizia è stata diffusa da Coldiretti che ancora lancia a gra voce l’allarme sperando in un intervento da parte parte del Ministero dell’ Ambiente.  Solo nell’ultimo mese si sono contati 5 morti sulle strade causati dall’attraversamento di cinghiali e ben 18 feriti. Una situazione che con laggravarsi della pandemia COVID rischia di andare fuori controllo, ammesso che non lo sia già.

Il prblema è serio e proprio Coldiretti segnala l’incontrollata proliferazione di questo ungulato, che distrugge le colture provocando ingenti danni agli agricoltori. Per non parlare del pericolo legato alla viabilità e dei sempre più frequenti incidenti d’auto.

Secondo un indagine compiuta da Coldiretti ben 8 italiani su 10 sono concordi che la situazione va risolta con gli abbattimenti, attraverso l’impiego di cacciatori abilitati e personale qualificato della Polizia provinciale. Solo così si potrà ridurre il numero di questi selvatici anche a fronte di una peste suina che lambisce i confini italiani ( vedi Germania n.d.r.). La La proliferazione senza freni dei cinghiali – ribadisce la Coldiretti – sta mettendo anche a rischio l’equilibrio ambientale di vasti ecosistemi territoriali anche in aree di elevato pregio naturalistico.

 

Ovviamente nessuno ha manifestato per l’uccisione di una vita umana e nessuno ha portato ceri e fiaccole sul luogo della disgrazia, ne tantomeno vi sono state interpellanze parlamentari come avvenuto a Roma per l’abbattimento leggittimo di sette cinghiali.

Così va il mondo, per certe persone la vita umana vale meno di zero !

Fonte Coldiretti

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa con On. Pietro Fiocchi Gruppo ECR

CACCIA & EUROPA – con Pietro Fiocchi Conl’ europarlamentare del Gruppo ECR si è parlato della questione piombo e zone umide, delle carni di selvaggine della loro commercializzazione. Inoltre perchè in zona ROSSA non si può andare a caccia ? ……   CACCIA & EUROPA Condividi l’articolo sui social!

Falco Arms le novità : Alpine F1 e R19

Falco Arms le novità : AlpineF1 e R19   FALCO ARMS – Alpine F1 anima rigata e R19 anima liscia – si tratta di due novità assolute di casa Falco – In questo video di presentazione Roberta e Raffaello Pedretti ci presentano nel dettaglio i due nuovissimi fucili. Alpine F1 – canna rigata- prodotto in tutti i calibri. Adattissmo per […]

Diritti e Doveri dei cacciatori

Diritti e Doveri dei cacciatori Diritti e Doveri : Controlli Venatori  –  Una call-confdrence voluta e ideata dall’ On. Pietro Fiocchi – Gruppo ECR al Parlamento Europeo – per parlare di diritti e doveri dei cacciatori europei in presenza di controlli e erquisizioni. La prima diretta di una serie dedicata alle questioni venatorie sul diritto di esercirtare una vera passione […]

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!