Cinghiali – “200 schianti all’anno in Lombardia, adesso basta, bisogna fermarli”

Cinghiali, incidente in A7 a Pavia Coldiretti: “200 schianti all’anno, adesso basta, bisogna fermarli”

A Brescia 3milioni di euro di danni dal 2004

Incidente d’auto provocato da cinghiali

Cinghiali – Duecento schianti all’anno causati dalla fauna selvatica in Lombardia. È questa la stima della Coldiretti regionale dopo l’ultimo incidente provocato da un branco di cinghiali che ha divelto le reti e invaso l’autostrada A7 verso Milano, in provincia di Pavia, causando il ferimento di 5 persone e la distruzione di tre auto. “Il problema della fauna selvatica è una questione di sicurezza – afferma Ettore Pradini, Presidente di Coldiretti Brescia e Lombardia e Vice Presidente Nazionale di Coldiretti – Questi animali si avvicinano sempre di più alle zone abitate e ormai non si fermano neppure di fronte alle barriere realizzate per evitare il loro ingresso su autostrade e campi. È necessario dare il via a un’operazione straordinaria di contenimento su tutto il territorio regionale per ridurre il numero dei cinghiali”.

Solo sulla Milano-Serravalle dall’inizio dell’anno ci sono stati 19 incidenti causati da animali selvatici. Secondo un’elaborazione di Coldiretti Lombardia su dati regionali, il conto totale dei danni in Lombardia negli ultimi 12 anni ha ormai superato i 17 milioni di euro, di cui 13 milioni per assalti ai campi e 4 milioni per schianti automobilistici. Si tratta di numeri prudenziali – afferma la Coldiretti – perché sempre più spesso gli agricoltori esausti non presentano neppure più le denunce. “La Regione Lombardia – spiega il Presidente Ettore Prandini – sta cercando di dare delle risposte che speriamo si concretizzino nel più breve tempo possibile”.

A livello provinciale – stima Coldiretti Lombardia – il totale dei danni dal 2004 a oggi (fra agricoltura e incidenti stradali), supera il milione e mezzo di euro a Bergamo, sfiora i 3 milioni di euro nel Bresciano, si avvicina a un milione e 200 mila euro a Como, mentre a Cremona raggiunge quasi i 2 milioni di euro, a Lecco è già oltre i 270mila euro, a Lodi è di circa mezzo milione, a Mantova supera i 700mila euro, Milano è poco sotto i 2 milioni, Monza e la Brianza sono a circa 50mila euro, Pavia si avvicina ai 2 milioni e 400mila euro, Sondrio supera i 2milioni e 200 mila euro e Varese si attesta sul milione e mezzo di euro.

In tutta l’Italia il numero dei cinghiali ha superato il milione di esemplari, mentre i danni provocati dalla fauna selvatica nell’ultimo anno ammontano a circa 100 milioni di euro.

 

Fonte Coldiretti Lombardia

Condividi l'articolo sui social!
error

1 Commento

  • Ferdinando Ratti

    Anno 2016 danni da fauna selvatica pagati agli agricoltori dell’ex provincia di Como, ora UTR INSUBRIA.
    CAC Alpi Comasche, Cinghiali: € 6.385,26,Cervi e Caprioli € 2.851,02.
    CAC Prealpi Comasche,Cinghiali: € 2.407,20,Cervi 1.243,87.
    CAC Penisola Lariana,Cinghiali: € 8.517,61
    ATC Canturino: Nessuna richiesta danni.
    ATC Olgiatese:Cinghiali € 11.409,34 Piccioni € 11.846,31, da tenere presente che nell’Olgiatese la caccia al cinghiale è vietata, lo stesso dicasi dei Piccioni.
    Totale dei danni pagati nel 2016 nei 3 CAC e 2 ATC € 44.660,61.
    Coldiretti mi deve spiegare il perchè del NO fatto dal suo rappresentante degli agricoltori, presente nel comitato di gestione del CAC Penisola Lariana, questi ha votato contro con un NO al contenimento del cinghiale nei comuni della provincia di Lecco ricadenti in Penisola Lariana.all’estensione del territorio che era stato chiesto da una squadra di Girata, per contenere il problema cinghiali???

Lascia un commento

required

required

optional


Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!

Caprioli alla Baraggia … la passione continua

Caprioli alla Baraggia … la passione continua   Caprioli alla Baraggia – la passione continua – Caccia al capriolo in selezione con Giulia Taboga – Franchi Horizon cal. 308 – AATV La Baraggia Masserano di Biella . Il nuovo video di Caccia & Dintorni Condividi l’articolo sui social!

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]