Calendario venatorio in Veneto: missione compiuta. Più dignità e maggior tutela per chi caccia.

berlato “Cambiano in positivo le modalità di esercizio della caccia in Veneto, nel pieno rispetto della legge”. Sergio Berlato, presidente della Terza Commissione Consiliare e coordinatore regionale per il Veneto di Fratelli d’Italia-AN-Movimento per la Cultura Rurale non ha dubbi: “Con l’approvazione del nuovo calendario venatorio regionale che stabilisce finalmente regole certe ed uguali per tutti i cacciatori del Veneto, si è fatto un notevole passo in avanti per ridare dignità ai praticanti l’attività venatoria in Veneto, cittadini di serie A dalla fedina penale perfettamente pulita che chiedono di poter esercitare la loro passione nel rispetto delle leggi, senza però dover sottostare a fastidiose pratiche burocratiche o subire ingiuste penalizzazioni non previste dalla legge – dichiara Berlato – Con l’approvazione del nuovo tesserino venatorio regionale, a lettura ottica ed a compilazione semplificata, si mettono al riparo i cacciatori dal pericolo di commettere involontari errori di compilazione, pericolo sempre incombente con il vecchio tesserino la cui compilazione era alquanto problematica”. “Dopo l’approvazione delle leggi che hanno risolto i problemi degli appostamenti ad uso venatorio, dopo l’approvazione della legge che ha adottato la mobilità venatoria in Veneto, le leggi che hanno dato segnali importanti agli appassionati cinofili ed ai cacciatori da appostamento agli acquatici – commenta il Presidente della terza Commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto – abbiamo incarnierato anche questi grandi successi relativi al nuovo calendario venatorio unico regionale ed al nuovo tesserino venatorio regionale a compilazione semplificata. Possiamo ben dire che la maggioranza che governa la Regione Veneto ha fatto più cose positive in pochi mesi di quanto non sia stato fatto in tutta la passata legislatura”. E Berlato conclude: la sinergia con i consiglieri dell’attuale maggioranza, in perfetta sintonia con l’Assessore Giuseppe Pan e la Giunta regionale, continua a dare frutti positivi”.

In sintesi cosa prevede il nuovo Calendari Veneto:veneto

La stagione venatoria 206/17 iniziarà domenica 18 settembre per concludersi  il 30 gennaio, 5 le giornate di preapertura (l’1, il 3, il 4, il 10 e l’11 settembre) nelle quali è consentito il prelievo  di merli, tortore, ghiandaie, gazze, cornacchie nere e grigie.

 Tortore e combattente saranno cacciabili sino al 31 ottobre; la lepre fino al 30 novembre; il merlo fino al 15 dicembre; starna, fagiano, allodola, quaglia e coniglio selvatico sino al 31 dicembre; ghiandaie, gazze e cornacchie nere e grigie fino all’11 gennaio;beccaccia e tordo bottaccio fino al 19 gennaio. Lepre bianca, pernice bianca, fagiano di monte e coturnice saranno cacciabili sino al 30 novembre solo in base a piani di prelievo numerici in base a censimenti specifici.

Per le altre specie vale la chiusura generale al 30 gennaio, fatte salve nove giornate di posticipo della stagione venatoria:  dall’1 al 9 febbraio si potranno cacciare ghiandaia, gazza, cornacchia nera e grigia

        scarica il calendario: allegato_b_calendario__2016_2017_0

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi

Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi – Nel videl un analisi dettagliata sulla situazione in Lombardia fra ricorsi al Tar e interventi della Regione .   Federcaccia Lombardia : il presidente Lorenzo Bertacchi Condividi l’articolo sui social!

Roccolo Gervasoni – l’arte dell’uccellatore

Roccolo Gervasoni – un monumento alla tradizione Sopra Pisogne, sul Sebino, a 1352 mt sorge l’antico Roccolo Gervasoni – una struttura architettonica naturale in ottimo stato di conservazione che un tempo, quarant’anni fa era adibito alla tradizione dell’ uccellagione. Italo Gervasoni lo ha conservato im maniera egregia a testimonianza di quella che era una parte della civiltà rurale di un […]

Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!