A caccia di sapori – “beccacce all’umbra con tartufi”

A caccia di sapori

Beccacce all’Umbra o anche alla norcina

Un piatto specìale per buongustai amanti della selvaggina

 

La Regina è sempre la Regina, anche servita a tavola. Sono molte le ricette della tradizione regionale ma in questa occasione abbiamo scelto per voi quella che ci ha inviato un nostro amico umbro. Un affezionato delle nostre pagine.

Un piatto tipicamente autunnale innaffiato da una buona scelta di vini rossi (corposi)  che lasciamo un pò a vs discrezione

 

 

 

INGREDIENTI

ingredienti
4 beccacce già pulite
150 g di salsiccia umbra
150 g di lardo
1 rametto di maggiorana
1 rametto di timo + qualche foglia di nepitella o mentuccia
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
1 grattata di noce moscata
30 g di burro
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
2 dl di vino bianco secco
2 dl di brodo di pollo
sale e pepe

per il ragù di tartufi
100 g di tartufi neri
20 g di burro
mezza cipolla
mezza carota
1 ciuffo di prezzemolo
1 rametto di timo
3 cucchiai di Marsala secco
1 dl di brodo di pollo
sale e pepe

vini consigliati
Montefalco Rosso Riserva
Umbria Rosso

Beccacce all’Umbra – Preparazione

Preparate il ripieno per le beccacce: private la salsiccia della pelle e sbriciolatela. Tritate metà del lardo e riunite entrambi i salumi in una terrina. Profumate con le foglioline di maggiorana e di timo mondate e tritate, la cannella e la noce moscata. Insaporite con una presa di sale e una macinata di pepe, quindi legate il tutto con il burro ammorbidito.
Lavate le beccacce, asciugatele e salatele internamente. Farcitele con il ripieno preparato e legate l’apertura con dello spago da cucina. Salate e pepate le beccacce anche all’esterno, quindi bardatele con il lardo rimasto.
Scaldate l’olio in una casseruola, ponetevi i volatili e fateli rosolare su tutti i lati. Sfumate con il vino bianco e fate cuocere per circa 30 minuti, bagnando di tanto in tanto con qualche cucchiaio di brodo.
Nel frattempo, preparate il ragù: raschiate i tartufi, passateli con un canovaccio inumidito, tritateli grossolanamente e metteteli in una piccola casseruola con una presa di sale e una macinata di pepe, lontano dal fuoco. In un’altra casseruola fate soffriggere nel burro la cipolla e la carota mondate e tritate. Profumate con il prezzemolo e il timo tritati e fate
insaporire il tutto. Versate il ricavato sui tartufi, bagnate con il Marsala e fate cuocere fino a quando il vino sarà evaporato.
Aggiungete infine il brodo e proseguite la cottura per 10 minuti.
Disponete le beccacce su un piatto da portata caldo, spalmatele con il ragù di tartufi e servitele subito in tavola, ben calde.

….e  buon appetito

 

Sempre sulle beccacce vi segnaliamo anche questo piatto lombardo :

 

 

Caccia & Dintorni

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!

Caprioli alla Baraggia … la passione continua

Caprioli alla Baraggia … la passione continua   Caprioli alla Baraggia – la passione continua – Caccia al capriolo in selezione con Giulia Taboga – Franchi Horizon cal. 308 – AATV La Baraggia Masserano di Biella . Il nuovo video di Caccia & Dintorni Condividi l’articolo sui social!

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Una vita per il Petit Gascon Saintengeois

Una vita per il Petit Gascon Saintengeois con Gabriele Stizioli   Una vita per il Petit Gascon Saintengeois – ovvero il segugio francese. Abbiamo fatto visita all’allevamento amatoriale di Gabriele Stizioli Team Stizioli) per fare la conoscenza di questa splendida razza di cani da seguita, particolarmente indicati per lepre e cinghiali. Un allevamento molto ben curato dove risiedono i suoi […]