Azienda Agricola Il Frutto – Civiltà Rurale

Civiltà Rurale si occupa in questa puntata di un’altra eccellenza italiana e, in particolare, bresciana la pesca tipica di Collebeato e Stocchetta.

Angelo Gatelli, agricoltore e imprenditore de Il frutto, azienda agricola sponsor di Civiltà Rurale, ci illustra la sua produzione e il suo mestiere. La sua azienda ha una storia nutrita da tre generazioni, specializzata nella produzione delle pesche di pasta bianca, di pasta gialla e delle nettarine, comunemente dette pesche noci. Nella parte dell’anno in cui non si occupa di pesche, Angelo coltiva i cachi in autunno e i cavolfiori gialli, una particolare varietà locale, nella stagione invernale.

Civiltà rurale ci ha mostrato come tutti i lavori legati alla terra sono frutto di grande passione e grande sacrificio per il grosso impegno di tempo che occupa tutto l’anno.

La distribuzione avviene in ortomercato o direttamente presso la casina, dal produttore al consumatore per una filiera corta e la garanzia di un prodotto sano e saporito, infatti il frutto è raccolto solo quando è prossimo alla maturazione per garantire e rispettarne tutte le caratteristiche.

Simona Zeni intervista ancora il produttore Angelo Gabelli, dando informazioni e curiosità sulle origini della pesca, un frutto antichissimo di origine cinese, esportato poi in Medio Oriente e in Persia, fino ad arrivare negli Stati Uniti, primo Paese produttore di pesche.

Angelo Gatelli ci illustra le caratteristiche delle varietà di pesche e i trattamenti chimici e di pulizia che per tutto l’anno devono essere svolti per portare un buon raccolto, ma soprattutto un prodotto di qualità. La pesca di Collebeato è infatti un prodotto DOC, molto rinomato, per la quale ogni anno il paese indice la famosa Sagra delle pesche detta Festa dei Pèrsech (scopri i dettagli al link della proloco di Collebeato).

La qualità di queste pesche così prelibate è soggetto al fenomeno della cascola, per il quale si perde molto frutto, una perdita che però garantisce un prodotto molto buono. Le piante di pesco hanno un ciclo biologico breve, producono dal terzo anno di vita e intorno al 15° anno si devono estirpare per sostituirle con piante nuove.

Più di qualsiasi altro lavoro, quello dell’agricoltore deve avere un atteggiamento ottimista, perché il tempo metereologico acquista un rilievo fondamentale, le ultime estati con questi grossi temporali e grandinate, più il freddo improvviso non hanno aiutato il lavoro dell’agricoltore.

Inoltre presso l’azienda Il frutto è possibile trovare, oltre pesche, cachi e cavoli gialli, anche una grande varietà di ortaggi, frutta e verdura di stagione di qualità straordinaria. Noi di Civiltà Rurale ne consigliamo fortemente l’assaggio come verifica, nel frattempo buona estate e arrivederci alla Sagra della Pesca.

Azienda Agricoltura il frutto
Via Stretta 133 – Brescia
Cellulare 3473028189

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Soprazocco : il nuovo quagliodromo della FIDC

Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo Soprazocco : nuova vita per il quagliodromo gestito dalla sezione FIDC del luogo. Il presidente Oliviero Bussi ci ha illustrato i lavori fatti e la nuova attività dedicata alla cinofilia Condividi l’articolo sui social!

Caprioli alla Baraggia … la passione continua

Caprioli alla Baraggia … la passione continua   Caprioli alla Baraggia – la passione continua – Caccia al capriolo in selezione con Giulia Taboga – Franchi Horizon cal. 308 – AATV La Baraggia Masserano di Biella . Il nuovo video di Caccia & Dintorni Condividi l’articolo sui social!

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Una vita per il Petit Gascon Saintengeois

Una vita per il Petit Gascon Saintengeois con Gabriele Stizioli   Una vita per il Petit Gascon Saintengeois – ovvero il segugio francese. Abbiamo fatto visita all’allevamento amatoriale di Gabriele Stizioli Team Stizioli) per fare la conoscenza di questa splendida razza di cani da seguita, particolarmente indicati per lepre e cinghiali. Un allevamento molto ben curato dove risiedono i suoi […]