Arci Caccia Lombardia: preoccupati per commissariamento ATC di Brescia

Arci Caccia Lombardia: preoccupati per il commissariamento dell’ ATC di Brescia

Il presidente regionale Moretti interviene sulla questione

Anche Arci Caccia Lombardia, attraverso il Presidente Regionale Ivan Moretti, interviene sulla questione che riguarda il commissariamento dell’ ATC Unico di Brescia per esprimere seria preoccupazione non solo per il fatto stesso del commissariamento , ma anche per le circostanze, a detta del dirigente lombardo di Arci Caccia,  poco chiare in cui si è giunti a questo epilogo . Secondo il presidente Moretti si tratterebbe di vedute diverse in termini di gestione dell’ATC più grande d’Italia. 

Ricordiamo che il commissariamento era stato richiesto, come da prassi, in Regione dallo stesso presidente dell’ATC Unico di Brescia dopo che 5 componenti su 10 del Comitato di Gestione non si erano presentati alle convocazioni del presidente stesso.

Comunicato ARCI CACCIA LOMBARDIA

“Molto poco è trapelato delle circostanze che hanno portato al commissariamento, ARCI-Caccia non ha nessun rappresentante in quel consiglio e, visto il modo con cui sono state fatte lo scorso anno le nomine, devo dire che non me ne dolgo.
Federcaccia ha voluto, salvo qualche rara eccezione, e grazie soprattutto alla politica compiacente, il monopolio della gestione di tutti ATC e dei CA, ed ora se ne assuma tutte le responsabilità. I motivi per cui si è arrivati alla messa in minoranza del Presidente non sono così chiari. Pare di capire si tratti di divergenze sul programma di gestione. Che poi significa in che modo spendere la non indifferente somma messa in bilancio. La nostra preoccupazione riguarda solo il fatto che questa diatriba, tutta interna a Federcaccia, possa avere ripercussioni sul funzionamento dell’ATC e quindi andare a discapito dei cacciatori.
Non conosco nessuno dei dieci Consiglieri che compongono il Comitato di Gestione e quindi non posso esprimere giudizi ma una cosa su cui esprimo tutte le mie perplessità riguarda la scelta di Legambiente di esprimere il proprio rappresentante in seno al CdG dell’ATC Unico di concerto con tutte le associazioni animaliste e anti caccia presenti in Provincia di Brescia. Dopo il percorso intrapreso a livello nazionale dentro a “Fondazione UNA” ed ai vari progetti intrapresi anche con il mondo venatorio avrei preferito una scelta più meditata.”

Ivan Moretti – Arci Caccia Lombardia

C&D

Condividi l'articolo sui social!
error

1 Commento

  • Eugenio Stucchi

    E’ facile dare giudizi e esprimere pareri leggendo le varie notizie sui media…….ma sarebbe doveroso, quando poi si ricopre una carica regionale, informarsi piu’ profondamente per poi informare i propri associati di come sono i fatti…..l’ alibi di non avere un rappresentante seduto al tavolo del CDG non regge…e qui mi rivolgo a tutti i presidenti delle varie associazioni : nessuno di voi ha chiesto un incontro con il CDG per un chiarimento in merito a cosa stava accadendo…!!????…..non ho ricevuto una telefonata ..se non da semplici cacciatori che mi hanno chiesto chiarimenti……cari i miei presidenti se non è stato possibile portare, anzi tentare, un cambiamento una parte di colpa è anche vostra !!!!…….e credetemi non si trattava di beghe interne ….ma di “illeciti compiuti dal presidente con la complicità di una parte del CDG”…..e che se ne dica e scriva sui media ( dove si accusano i cosidetti cinque consiglieri di MAGGIORANZA….e si perchè il consigliere rappresentante del CAI era stato sospeso ..come da regolamento dello Statuto…)noi abbiamo cercato in tutti i modi DEMOCRATICI di eleggere un nuovo presidente per poter ripartire quanto prima a riprendere l’ attività dell’ ATC.

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa

CACCIA E EUROPA con l’ ON. PIETRO FIOCCHI – europarlamentare Gruppo ECR In questa puntata si è parlato della nuova stagione venatoria fra fake, emergenza sanitaria e realtà. La commercializzazione delle carni di selvaggina in Europa, la questione “piombo” anche per i TAV, che penalizza i nostri tiratori. Infine l’ On Fiocchi ha toccato il tema delle tradizioni e dello […]

Battuta di caccia al MORTONE

Battuta di caccia al MORTONE Mortone – un azienda faunistico venatoria all’avanguardia Battuta di caccia al Mortone, un azienda faunistico venatoria che si trova a Zelo Buon Persico (LO) – Da una parte il fiume Adda e all’interno il colo del Mortone. Un habitat eccezzionale, curato nei minimi dettagli da Ovidio Brambilla, per una selvaggina di qualità che viene lanciata […]

Intervista all’ assessore Rolfi

Caccia in Lombardia – intervista all’ Assessore Fabio Rolfi Si all’addestramento cani e alla pesca sportiva, “SI ” alla pulizia del capanno. Una lunga chiacchera pere parlare di caccia, pesca e agricoltura con l’assessore regionale lombardo, che ha toccato il tasto delle deroghe e dei richiami – la delibera per le catture si farà. La Prefettura di Brescia autorizza la […]

CONARMI : il focus sul settore armiero

CONARMI : il focus sul settore armiero

CONARMI : il focus sul settore armiero   CONARMI – Pierangelo Pedersoli è intervenuto nella nostra trasmissione per parlare del settore armiero. Il presidente del Consorzio Armaioli Italiani ha tracciato il punto in chiave economica – ha parlato di ripartenza e di prospettive futuro di un settore che rivolge all’ export la quasi totalità della sua produzione CONARMI raccoglie tutte […]