Apicoltura Mombelli Facchinetti

Civiltà rurale: Apicoltura Mombelli Facchinetti

Iniziamo questa puntata di Civiltà Rurale e non possiamo non pensare a Gianfranco Baroli, mancato prematuramente da pochi giorni, e che è stato uno dei promotori di questa iniziativa di comunicazione che dà rilievo al tessuto agroalimentare bresciano. Ciao Gianfranco, ci mancherai.

Questa puntata di Civiltà Rurale è dedicata all’apicoltura e incontriamo Edoardo Mombelli di Apicoltura Mombelli Facchinetti di Quinzano D’Oglio, di cui potete trovare ulteriori informazioni sul sito internet http://www.mielimombelli.it/

Civiltà rurale aveva già dedicato una puntata all’apicoltura mostrando la parte iniziale di questa attività, quindi la gestione dell’alveare, mentre in questo nuovo servizio vedremo nel dettaglio gli altri passaggi dalla smielatura alla trasformazione del miele: i prodotti alimentari, pollini, propoli, cera e i derivati cosmetici.

Nel laboratorio dell’azienda vediamo dei mielari pieni di miele di acacia, coperto di cera naturale prodotta dalle api. La fase di disopercolatura: con delle lame si va a togliere dai telai l’opercolo, quindi la cera.

I telai adesso verranno centrifugati per estrarre il miele dalle celle aperte. Miele italiano al 100% prodotto in zona, controllato da diversi organi come ASL, ora ATS, i NAS, il corpo della forestale e i veterinari.

Ci sono dei corsi per capire cosa significa allevare api, che sono un insetto delicatissimo. Edoardo fa questo lavoro da sempre e lo ha ereditato da suo nonno e da suo padre e l’azienda è a conduzione familiare.

Dopo la centrifuga, il miele rimane circa un mese in vasche di decantazione, prima di essere invasato. La produzione del miele avviene da aprile ad agosto, dopo questo periodo le api lavorano per loro stesse e nei mesi più freddi vanno in una specie di letargo.

 

 

 

 

Condividi l'articolo sui social!
error

Lascia un commento

required

required

optional


Passione lepre & segugi

Passione lepre & segugi Passione lepre & segugi – un bel video prodotto da R&B Media che mostra le difficoltà, ma anche la passione per questo tipo di caccia in pianura. Una bravissima muta di segugi, 4 maschi e 3 femmine, 3 cacciatori, ci hanno accompagnato documentando tute le fasi della cacciata. Dalla sciolta dei cani, alla seguita e allo […]

ANATRE NEL BRESCIANO – UNA MATTINA DA RICORDARE

ANATRE NEL BRESCIANO – UN MATTINA DA RICORDARE ANATRE NEL BRESCIANO – La caccia agli anatidi da appostamento fisso, nella tesa allagata, lo “sguass” … è qualcosa di molto emozionante. Arrivare presto con il buio senza far rumore … . Capire se ci sono germani, alzavole o moriglioni … in attesa che comincino a girarci sulla testa …Una caccia che […]

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Battuta di caccia al MORTONE

Battuta di caccia al MORTONE Mortone – un azienda faunistico venatoria all’avanguardia Battuta di caccia al Mortone, un azienda faunistico venatoria che si trova a Zelo Buon Persico (LO) – Da una parte il fiume Adda e all’interno il colo del Mortone. Un habitat eccezzionale, curato nei minimi dettagli da Ovidio Brambilla, per una selvaggina di qualità che viene lanciata […]