Anuu Migratoristi – DIRETTIVA ARMI: UNA PROPOSTA INACCETTABILE

DIRETTIVA ARMI: UNA PROPOSTA INACCETTABILE

Perazzi

Perazzi

Dopo l’ attentato in Francia e le minacce terroristiche, la Commissione Europea per la revisione della “Direttiva Armi” ha annunciato delle proposte che i cacciatori ritengono inaccettabili. Un fatto doveroso è combattere il terrorismo, ma la pacifica detenzione legale di armi civili  per la caccia ed il tiro sportivo è una cosa ben diversa. Non si vede il collegamento fra una doppietta (magari a cani esterni!) od una carabina e le granate, i kalashnikov, i lanciarazzi  impiegati dai terroristi. Fortunatamente in Europa (a differenza degli USA) il possesso di armi da guerra  è vietato a tutti quanti. I terroristi non usano i monocanna cal. 32 o 28 tanto amati dai capannisti, ma vanno invece a rifornirsi dei loro strumenti di morte e distruzione nel mercato clandestino, che pare sia fiorentissimo. La Commissione Europea per la revisione  della “Direttiva Armi” , se vuole attuare un vero ”Piano d’azione contro il terrorismo”, non può rifarsi su cacciatori, frequentatori di stand di tiro o di poligoni tiro a segno sportivo, ma deve affrontare seriamente la lotta contro il mercato nero degli strumenti bellici. Contro certe proposte che sono state fatte, tutte le Associazioni venatorie Europee e la FACE sono insorte. Noi abbiamo dei valori culturali da difendere, dei valori civili ed una etica rigida che rispettiamo ed intendiamo mantenere, trasferendola, possibilmente, ai giovani. Noi parliamo di libertà, aria aperta, amore per l’ ambiente , cosa c’ entriamo col terrorismo ? Contro gli sterminatori, e seminatori di morte  occorre una azione di intelligence mirata che tronchi il traffico illegale di materiale bellico, occorre stanare i covi di quella criminalità che si ammanta di falsi valori ed occorre anche organizzare  una lotta mirata contro il crescente divario fra povertà e ricchezza. Ridurre invece i diritti dei cittadini onesti con misure illogiche e demagogiche è segno di inadeguatezza politica e di povertà intellettuale. Noi abbiamo sempre creduto nell’ Europa ma, ultimamente, l’ Unione Europea si sta chiudendo a riccio  e disconosce lo spirito che ispirava la firma dei Trattati di Roma  dai quali l’ UE iniziò i suoi primi passi.

Ufficio stampa Anuu Migratoristi

Condividi l'articolo sui social!
error

1 Commento

  • Bisogna riverdere tutte le posizioni in essere è avvenire con la UE, stanno mettendo in pericolo la libertà di vita del cittadino perbene per lasciare intendere che lìobbiettovo sia quello antiteroristico, a mio avviso il vero terrore lo avverto provenire dalla UE.

Lascia un commento

required

required

optional


CLUB DEL BECCACCINO : LOMELLINA 2019

  CLUB DEL BECCACCINO SETTIMANA LOMELLINA 2019 – per celebrare i 90 anni dalla fondazione il Presidente , Claudio Cortesi , ha organizzato una settimana di prove nelle risaie della Lomellina pavese. Molti i partecipanti giunti da tutta Italia. le prove su beccaccino (senza sparo) sono state piuttosto impegnative per tutti: ausiliari e conduttori. Caccia & Dintorni ha documentato l’avvenimento […]

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli

SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli   SORSOLI’S i setter – Parliamo di cuccioli con Pierluigi Sorsoli – una nuova puntata dedicata alla cinofilia nella quale con un grande allevatore, Pierluigi Sorsoli, affisso ENCI, viene affrontato il discorso del cucciolo. Come crescerlo, come nutrirlo, come addestralo e come sceglierlo. Naturalmente si parla delle profilassi da seguire durante i primi […]

Caccia & Europa : le sentinelle dell’ambiente

Caccia & Europa – Le sentinelle dell’ ambiente e custodi della natura Caccia & Europa – Nuova iniziativa dell’On. Pietro Fiocchi- europarlamentare Gruppo ECR -Si tratta di un programma importante per cambiare la percezione pubblica di quella che è la figura del cacciatore e del pescatore . Sabato 1° febbraio a Torino l’On Fiocchi ha organizzato un convegno incontro dal […]

Sasselli e cesene nella tormenta

Sasselli e cesene sull’Appennino ligure Sasselli e cesene nella tormenta . Su a 1600 mt , sull’appennino ligure con Manuel e Simone in una fredda mattina di novembre, dove vento e neve ghiacciata hanno fatto da cornice alla nostra bella mattina di caccia. Con una batteria di 40 richiami vivi che cantavano abbiamo atteso l’arrivo di sasselli e cesene. Un […]