ANONYMOUS – Ragioniamo con la nostra di testa …

 

ANONYMOUS – Ragioniamo con la testa … non con la pancia.

ANONYMOUS – Nella recita si attaccano le associazioni venatorie e la politica

Da qualche giorno sta girando sui social un video, anzi un audio con una voce che recita (in maniera anonima) un testo scritto. Quello che si narra potrebbe essere in parte, per certi aspetti,  condivisibile poiché si cavalca l’onda del malessere generale, fatto eccezione per un paio si svarioni (forse voluti…), della situazione legata alla caccia che si è creta in Lombardia, in maniera specifica ( visto i nomi che si fanno) nel bresciano.

Ma non è questo il punto.

ANONYMOUSNella recita si attaccano le associazioni venatorie e la politica responsabili di non aver fatto nulla e responsabili della situazione attuale, senza tenere conto che la caccia non è trasversale alla politica, e questo lo sappiamo bene.

Il destino della pratica venatoria, della nostra passione, delle tradizioni, si gioca sui tavoli della politica e prova ne è che più di qualcuno … dei nostri abbia tentato con fortuna o meno di entrare in quel mondo per cercare di sovvertire la tendenza oscurantista che vorrebbe la soppressione della caccia. E altra prova è che più di qualcuno abbia cercato e stia cercando ruoli politici di secondo, terzo piano, dietro le quinte in quel mondo, prima seguendo un certo colore per poi smarcarsi e inseguendone altri.

Questo per dire cosa ? Che la recita di quell’ audio anonimo non rappresenta nulla di nuovo e non rappresenta certamente tutti i cacciatori. Ma porta sicuramente ad un mandante occulto,  qualcuno che “getta il sasso e nasconde la mano”. Un audio anonimo che indirizza verso qualcuno che nel corso degli anni ha magari cambiato tre o quattro casacche e che ora intende riproporsi sfruttando il malessere generale che serpeggia tra i cacciatori lombardi, o più nello specifico …bresciani. Per carità siamo ancora in democrazia e la libertà di pensiero è sancita dalla Costituzione , ma non lasciamoci condizionare dalla pancia e usiamo il cervello.

Sappiamo tutti in che condizioni siamo e che la caccia è nell’occhio del ciclone, ormai perennemente sotto attacco. Sappiamo bene di non potere contare sull’appoggio di nessuno, soprattutto con un Governo come questo all’interno del quale si annidano anime dichiaratamente anticaccia, ma almeno non lasciamoci tirare la giacchetta da qualcuno, che con la scusa di cavalcare l’onda e facendo leva sulla nostra buonafede intende poi accasarsi politicamente su di uno scranno ben remunerato.

 Qualcuno, ora Anonimous,  pronto a darci una pacca sulle spalle e ad usare la solita frase  “ caro amico cacciatore” quando si presenterà l’ occasione.

Questo è sicuramente un momento difficile nel quale non si capisce nulla ….come la suddivisione del territorio in zone gialle, arancio e rosse.  Perché a golf si può giocare e chi come i cacciatori e i pescatori che praticano la loro passione all’aria aperta No ? …………

Ricordiamoci degli attacchi da parte delle associazioni animaliste, sicuramente meglio organizzate sul fronte giuridico, ricordiamoci delle aggressioni e degli atti vandalici, del disturbo dell’ attività venatoria mai perseguito e punito, ricordiamoci dei controlli serrati che ci vengono fatti come fossimo delinquenti della peggiore risma… . Questo è il momento di restare compatti, di serrare i ranghi e non di dividerci.  Questo 2020 lo ricorderemo a lungo, prima per la pandemia e per i molti amici che ci hanno lasciato, poi per il lavoro perso per la crisi infinita e poi anche per la nostra passione, per le umiliazioni e per le limitazioni subite . Vanno bene gli sfoghi, comprensibilissimi ma usiamo la testa … ! e non lasciamoci fuorviare da chi intende usarci in maniera strumentale per un suo scopo personale … Chi a orecchie per intendere …intenda e  diffidate gente …. meditate e diffidate.

C&D

 

Condividi l'articolo sui social!
error

2 Commenti

  • Rubino da Napoli

    Si, bisogna stare attenti, non dividersi e non farsi fregate dal politico di turno che cerca di accasarsi per convenienza elettorale. Meditate gente, meditate…

  • Basta essere presi in giro uniamoci pescatori e cacciatori e chi ama la natura creiamo il nostro partito

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia & Europa con On. Pietro Fiocchi Gruppo ECR

CACCIA & EUROPA – con Pietro Fiocchi Conl’ europarlamentare del Gruppo ECR si è parlato della questione piombo e zone umide, delle carni di selvaggine della loro commercializzazione. Inoltre perchè in zona ROSSA non si può andare a caccia ? ……   CACCIA & EUROPA Condividi l’articolo sui social!

Falco Arms le novità : Alpine F1 e R19

Falco Arms le novità : AlpineF1 e R19   FALCO ARMS – Alpine F1 anima rigata e R19 anima liscia – si tratta di due novità assolute di casa Falco – In questo video di presentazione Roberta e Raffaello Pedretti ci presentano nel dettaglio i due nuovissimi fucili. Alpine F1 – canna rigata- prodotto in tutti i calibri. Adattissmo per […]

Diritti e Doveri dei cacciatori

Diritti e Doveri dei cacciatori Diritti e Doveri : Controlli Venatori  –  Una call-confdrence voluta e ideata dall’ On. Pietro Fiocchi – Gruppo ECR al Parlamento Europeo – per parlare di diritti e doveri dei cacciatori europei in presenza di controlli e erquisizioni. La prima diretta di una serie dedicata alle questioni venatorie sul diritto di esercirtare una vera passione […]

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi

Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa e con l’On. Pietro Fiocchi   Ritorna l’appuntamento con Caccia & Europa con l’ On. Pietro Fiocchi . europarlamentare Gruppo ECR tante le tematiche trattate nel corso dell’ intervista- Problema piombo e zone umide, ricorsi al Tar, unione venatoria ecc. Animalismo, Ispra, Ministero Ambiente e altro.   C&D Condividi l’articolo sui social!