Tra tsunami politico e tutela della caccia

Cacciapensieri  : il dopo elezioni

Tsnuami politico e ….. caccia

Fabio Rolfi (Lega)

Che dire…uno tsunami che ha radicalmente cambiato la politica italiana e che ha visto un terzo dei votanti scegliere il movimento 5 stelle e più di un terzo il centrodestra a predominanza Lega. E se, dal nostro punto di vista di cacciatori, le idee dei 5 stelle rispetto al tema caccia ci preoccupano, l’altro 37% del centrodestra a trazione Lega ci dovrebbe tranquillizzare, anche alla luce delle dichiarazioni del leader leghista alla fiera di Vicenza all’incontro con i nostri vertici.

Sono stati eletti a deputati e senatori nei collegi bresciani Maria Stella Gelmini, Stefano Borghesi e Marina Berlinghieri, che hanno sottoscritto il nostro manifesto per il paesaggio, l’ambiente e la ruralità, con evidenziato il ruolo dei cacciatori.

Rimane da capire che accadrà nella formazione del Governo, e cioè chi verrà incaricato di formarlo e su che programmi rispetto ai temi del nostro manifesto.

E se il Governo nazionale rimane per ora incognito molto più chiaro è il risultato regionale che vede un netto successo del Presidente Fontana con una maggioranza ampia di 48 consiglieri su 80. Dei dieci consiglieri eletti bresciani ne troviamo quattro che conosciamo bene; di tre avevamo anche espresso indicazione di voto, Fabio Rolfi e Floriano Massardi nostri associati, e Gianni Girelli. Ad essi si aggiunge Viviana Beccalossi che abbiamo già avuto come Assessore Regionale alla caccia negli scorsi anni, sicuramente più incisiva degli Assessori del recente passato. Tutto bene?  Sicuramente no.

Ci dispiace enormemente, e ci sentiamo orfani, della mancata elezione, per posizione in lista, dell’amico On. Guido Galperti, che in tutti questi anni ha dimostrato nei vari ruoli amministrativi la concreta e leale attenzione al nostro mondo. Cosi come ci dispiace, e ci ha sorpreso, la non elezione di Alessandro Sala, un federcacciatore che ci è stato sempre vicino e che è stato relatore di molti provvedimenti di modifiche legislative regionali.

 

A cura di Federcaccia Brescia

Condividi l'articolo sui social!

1 Commento

  • Ferdinando Ratti

    I cacciatori che hanno la memoria degli elefanti, in cabina elettorale, hanno fatto pagare ai non eletti le promesse NON MANTENUTE!!!

Lascia un commento

required

required

optional


Un Azienda nel mirino Fratelli Poli Armi

L’antica arte dell’armaiolo in questo video di Caccia & Dintorni dedicato alla Fratelli Poli Armi. Un’azienda nata negli anni sessanta e che ancora oggi produce fucili da caccia di grande valore in maniera artigianale. Un esempio di azienda a conduzione familiare che ha saputo stare al passo con i tempi senza perdere di vista le proprie radici. Proprio lo scorso […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]

18° Esposizione canina a Castelmella (BS)

18° Esposizione canina a Castelmella (BS) – Anche quest’anno è stata organizzata questa manifestazione dedicata a tutte le razze che non ha mancato di richiamare moltissimi appassionati conofili e non. Una manifestazione organizzata dalla Federcaccia di Castelmella che ha devoluto in beneficenza l’incasso della serata dedicata allo spiedo. Condividi l’articolo sui social!

BERETTI caccia e cinofilia

  Beretti festeggia il 30° anno di attività- Richiami elettroacustici di ogni tipo con canti selezionati per attività all’aperto- beeper con 17 modulazioni di suono, gabbiette per richiami, trasportini omologati, videotrappolaggio ecc . Con questo video vi portiamo nel mondo di BERETTI …tutto per la ccaccia e per la cinofilia. Condividi l’articolo sui social!