Stefano Maullu incontra i cacciatori bresciani.

Stefano Maullu  a Brescia per un incontro con i cacciatori

Si è parlato di tutte le problematiche riguardanti la Lombardia: deroghe- catture- tesserino- Ispra  e 157.

on Stefano Maullu PPE

Affollata partecipazione di cacciatori ieri sera nella sede provinciale di Concesio dell’ AnuuMigratoristi per un incontro con l’europarlamentare del PPE Stefano Maullu.  Su invito dei dirigenti locali l’europarlamentare ha raccolto le rimostranze dei cacciatori sull’attuale situazione in Lombardia dove per il 6° anno consecutivo non ci sono deroghe al prelievo e non ci sono più neppure le catture dei richiami.   Tanti gli argomenti affrontati, compreso quello della segnatura del tesserino e del carniere sempre più basso. Un esempio che riguarda il prelievo dell’allodola dove in Lombardia le quantità sono di 50 totali e in Veneto 100. Due regioni che confinano e che fanno parte dell’Italia. Ma poi ci sono i casi eclatanti come la Repubblica di San Marino che non soggetta alle regole dello Stato Italiano consente la caccia in deroga e altro ancora.

Si è anche anche parlato  di Ispra e del non ruolo che l’istituto statale dovrebbe svolgere , della necessaria modifica della 157 e anche di tradizioni come lo spiedo.

L’europarlamentare, ammettendo le difficoltà del momento a dialogare con i vertici della regione Lombardia e rimarcando che spesso la volontà politica si piega a quella della burocrazia imposta da certi dirigenti di settore, ho sottolineato anche l’aspetto negativo di un ondata ambientalista animalista sempre più crescente capace di esercitare maggiori pressioni rispetto ai 70mila cacciatori lombardi.

L’Onerevole Stefano Maullu, l’unico di Forza Italia a votare contro una Direttiva Armi che di fatto ha penalizzato i legali possessori di armi ha comuque promesso un interessamento ed un impegno personale nell’area di sua competenza e in seno al Governo Italiano.

Alla fine l’AnuuMigratoristi ha consegnato all’europarlamentare un documento ufficiale correlato da tutta una serie di documentazione nel quale sono evidenziate tutte le problematiche riguardanti la Regione lombardia.  Un documento che l’On. Maullu userà nelle sedi opportune.

Nessuno si attende miracoli da questa iniziativa, come del resto dai vari tavoli che da un anno si occupano dell’argomento,  ma se da più parti arrivano segnali e incitamenti per ciò che riguarda la pratica venatoria, che comprende anche una buona fetta del settore economico con un PIL da non sottovalutare, a pochi mesi dalle scadenze elettorali forse qualche raddrizzatura potrebbe starci. Un elettorato, quella della caccia lombardo che tra cacciatori, familiari e simpatizzanti può contare su circa 250mila aventi diritto al voto.

 

Caccia & Dintorni

Condividi l'articolo sui social!

1 Commento

  • Fortunato Busana

    Tutte le iniziative pro caccia hanno il mio favore,il mio rilievo e’ il seguente:1 vale uno se per di più è dello stesso partito della Michela Vittoria Brambilla e di fatto è un doppione di Lara Comi,mi chiedo se non sia meglio fare rete,gruppo ,squadra anziché giocare in solitaria perché alla fine,al di là delle buone intenzioni,non si va’ oltre.Almeno la Comi a creato intorno a se un Gruppo eterogeneo di Europarlamentari italiani che lavora unito in Europa.Purtroppo le modifiche attese dal mondo Venatorio non spettano all’Europa ma dal Parlamento,Governo italiano(Legge 157/92 ) e alla Regione Lombardia(Legge 26/93).siamo seri per favore. La realtà è che non vi è la volontà politica per metterci mano!

Lascia un commento

required

required

optional


A tordi sulle colline Moreniche

A tordi sulle colline Moreniche   Una bella mattina di caccia in un capanno sulle colline Moreniche nell’Alto Mantovano. Con Ottorino, Simone e Giuliano. Una posta tenuta con cura, come fosse un giardino, in mezzo alle vigne e al di sopra di un laghetto di origine vulcanica. Ottorino è un grande appassionato, un tenditore ( forse l’unico) mantovano. Ottimi e […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]

Caccia alla lepre nel mantovano

Caccia alla lepre nel mantovano ATC 5  Un Ambito territoriale…. molto ambìto   Un bel video dedicato alla caccia della lepre girato nell’ATC 5 di Mantova, sulle colline Moreniche, con una squadra di amici e con i loro seguci. Una bella nattinata di caccia conclusa con nel modo migliore.  Tra i vigneti e frutteti, nel bosco e nel granoturco. Una […]

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon

Caccia al capriolo alla Baraggia con il Franchi Horizon Con noi Giulia Taboga e Andrea Cavaglià, i due giovani testimonials di Franchi   A far da cornice per questo video è l‘azienda agroturistico venatoria La Baraggia del nostro amico Antonio Orizio. Con Giulia Taboga e Andrea Cavaglià , testimonial di Franchi, abbiamo presentato la nuova carabina Horizon di Franchi nel […]