Regolamentazione mobilità venatoria: Confavi scrive alla Regione

Riceviamo e pubblichiamo ….

Regolamentazione mobilità venatoria in Veneto

L’Associazione Cacciatori Veneti – Confavi scrive alla Regione del Veneto chiedendo la regolamentazione della mobilità venatoria per la caccia alla selvaggina migratoria e adeguate risorse per finanziare la realizzazione di progetti di informazione e sensibilizzazione dei Cacciatori del Veneto.

 

Maria Cristina Caretta

Il Presidente dell’Associazione Cacciatori Veneti – Confavi, Maria Cristina Caretta, ha trasmesso in data odierna una lettera al Presidente della Regione Veneto, al Presidente del Consiglio regionale, al Presidente della terza Commissione consiliare, a tutti gli Assessori e i Consiglieri regionali una lettera di richiesta affinché siano riservate adeguate risorse al fine di poter predisporre e realizzare progetti di informazione e sensibilizzazione dei Cacciatori del Veneto per favorire adeguate conoscenze sulla corretta gestione del patrimonio faunistico e degli habitat naturali ma soprattutto per sensibilizzare i Cacciatori del Veneto sulla necessità di contrastare efficacemente il deprecabile fenomeno del bracconaggio che, oltre ad arrecare un danno incalcolabile al patrimonio faunistico finisce per danneggiare l’immagine del Cacciatore che, troppe volte, in maniera strumentale, viene confuso con il bracconiere.

Il Presidente, Maria Cristina Caretta, ci ha tenuto a ricordare che i Cacciatori del Veneto, per poter esercitare l’attività venatoria, oltre a pagare annualmente una polizza assicurativa obbligatoria,  sono tenuti a pagare annualmente una tassa di concessione governativa di euro 173,16 alla quale si aggiunge una tassa di concessione regionale di 84,00 euro.

Riteniamo, ha dichiarato la Presidente Caretta, che una parte delle risorse introitate dalla Regione del Veneto, attraverso le tasse di concessione regionale pagate annualmente dai Cacciatori, possa essere utilizzata per finanziare la realizzazione dei sopracitati progetti.

Il Presidente dell’Associazione Cacciatori Veneti – Confavi ha inoltre chiesto che, visto il ritardo con il quale sarà approvato il nuovo Piano Faunistico Venatorio Regionale del Veneto, sia approvata la norma che possa regolamentare la mobilità venatoria in Veneto per la caccia alla selvaggina migratoria, opportunità già garantita ai cacciatori in molte altre regioni italiane.

 

Ufficio stampa

Associazione Cacciatori Veneti – Confavi

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Cesene del Maniva, sulle tracce della passione

Cesene del Maniva   Ecco un nuovo video di Caccia & Dintorni dedicato alle cesene. che mette in evidenza le difficoltà e la fatica della caccia da appostamento fisso in montagna. Con due giovani ragazzi siamo saliti in alta Val Trompia, come facevano una volta i nostri vecchi, con le portantine dei richiami caricate sulle spalle. Una lunga camminata al […]

RFM ARMI un azienda nel “mirino”

RFM ARMI a Sarezzo ( Bs)   RFM -Nel cuore della Valle Trompia, conosciuta in tutto il mondo per la sua lunga tradizione armiera, nel 1957 Luciano Rota con la moglie Maria Fausti inizia l’attività che tutt’ora prosegue con genero Maurizio Bertolassi e le figlie Sissi e Katia. La produzione armiera rappresenta un eccellenza italiana di grande valore, con maestranze […]

A caccia con Piotti

A caccia con Piotti   Una bella mattinata di caccia in compagnia di Emanuele Piotti e dei suoi rinomatissimi fucili. Nell’azienda faunistico venatoria di Arsago Seprimo abbiamo cacciato fagiani e starne di grandse qualità. I fucili Piotti rappresentano l’eccellenza armiera italiana. Condividi l’articolo sui social!

Caccia alle oche in Ungheria

Una battuta di caccia unica, quella trascorsa in Ungheria, in scenari maestosi e incontaminati, con una selvaggina ricca e molto selvatica nelle riserve di Dea Hunter, vicino a Budapest. Aldo, Laura e Gianmaria, gestori di Dea Hunter e tutti e tre esperti di  caccia stanziale e caccia agli acquatici, ci guidano nella loro riserva per una caccia indimenticabile. Ci prepariamo […]