Lipu – nello staff del Ministro dell’ ambiente …. con  Fulvio Mamone Capria

 Lipu – nello staff del Ministro dell’ ambiente …. con  Fulvio Mamone Capria –

…..come dire si torna all’epoca di Pecoraro Scanio

Gen. sergio Costa e F.Mamone Capria

Fulvio Mamone Capria, 43 anni, è presidente della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), partner italiano del network mondiale Birdlife International entra nella segreteria particolare  del Ministro dell’ Ambiente Sergio Costa.   Un pò come voler mettere il conte Dracula nella nell’ AVIS ….  .

Questa presenza ingombrante potrebbe anche non significare nulla se il neo Ministro dell’Ambiente, rispettato e stimato da tutti proprio per le sue capacità professionali, operi nel rispetto del ruolo istituzionale che gli compete, senza lasciarsi strattonare la giacca da chi è anticaccia dichiarato e convinto.

Proprio Fulvio Mamone Capria, presidente LIPU, aveva già collaborato con l’ex Ministro Pecoraro Scanio, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook manifestazioni di stima : ”  Tanti auguri al generale Sergio Costa per l’incarico di Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Una nomina tecnica di alta competenza. Ti voglio ricordare con la divisa del glorioso Corpo Forestale dello Stato e con la nuova uniforme dell’Arma dei Carabinieri. L’esperienza del passato e lo sguardo al futuro faranno bene al Paese e alla natura.  Augurissimi e buon lavoro sig. Ministro!”

Ci viene difficile pensare che Fulvio Mamone Capria (Lipu) possa avere un ruolo integerrimo al di sopra delle parti nei confronti della pratica venatoria, anche per le “sparate” della scorsa estate quando diffuse dati falsi sulle milionate di animali morti a causa degli incendi per i quali invocava la chiusura della caccia.

Dal nuovo Ministro dell’ Ambiente ci aspettiamo interventi strutturali e significativi laddove il bisogno è evidente: discariche abusive, cave, utilizzo indiscriminato di prodotti chimici, inquinamento marino,  ecc. ecc. , e ci aspettiamo, anche proprio per la sua competenza che operi in maniera competente in tema di caccia, magari intervenendo e confrontandosi con ISPRA richiedendo con fermezza quei dati sulla piccola migratoria che da un decennio vengono negati senza mtivo.

Ai cacciatori non resta che aspettare prima di giudicare ma senza abbassare la guardia e far leva su chi, come la LEGA, ci ha promesso difesa e sostegno.

C&D

 

 

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre Caccia e Dintorni in questa puntata è ospite di Elia e Marco, due giovani cacciatori esperti nella caccia agli acquatici, che ci hanno accompagnato in questa battuta di caccia da campo alle anatre. Iniziamo con il posizionamento dei richiami vivi, che sono importanti per ravvivare il campo e per la resa della battuta. Il nostro […]

Un Azienda nel mirino Fratelli Poli Armi

L’antica arte dell’armaiolo in questo video di Caccia & Dintorni dedicato alla Fratelli Poli Armi. Un’azienda nata negli anni sessanta e che ancora oggi produce fucili da caccia di grande valore in maniera artigianale. Un esempio di azienda a conduzione familiare che ha saputo stare al passo con i tempi senza perdere di vista le proprie radici. Proprio lo scorso […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]