ISPRA dice NO alle Deroghe ….parere scontato

ISPRA dice NO alle Deroghe ….

solito copia e incolla 

Il ritornello è lo stesso, ormai vecchio e stantio, da anni. Ispra nega qualsiasi apertura e quell0 che potete leggere  Parere ISPRA prelievi in deroga 2018-1_3055  è il parere inviato al Veneto, lo stesso vale però anche per la Lombardia che avevano chiesto il prelievo in deroga per storno, fringuello, frosone, pispola e peppola.  Non cambia nulla se una regione aveva chiesto 3 specie ed un altra 5, la risposta univoca resta quella di non consentire nessun prelievo in deroga. ISPRA richiama l’articolo 19 bis della 157/92  ribadendo il concetto che non esistono condizioni soddisfacenti per il prelievo in deroga, non essendoci soluzioni alternative.

Nel documento si ribadisce anche come la Commissione Europea non consideri la cosidetta “tradizione venatoria” di uno stato membro, che non costituisce un dato di fatto o un privilegio. Inoltre nella risposta di ISPRA si legge che il regime di deroga avrebbe come conseguenza l’aumento delle specie cacciabili sul territorio nazionale, includendone cinque non cacciabili nel resto d’Europa.  E poi, come al solito, Ispra fa riferimento allo stato di conservazione sfavorevole delle specie richieste, in particolare alla Peppola, Prispoloe e Pispola ( SPEC 1 Bird Life International 2017) .  In conclusione il documento che sancisce il NO al prelievo in deroga fa riferimento alla solita questione della procedura d’infrazione, ma si chiede alche al Governo di vigilare ed intervenire in maniera rigorosa la dove una regione intervenisse con una Dlibera per attuare le deroghe.

Gen. sergio Costa e F.Mamone Capria

Visto e cnsiderato la provenienza del Minsitro all’Ambiente e della presenza del presidente della LIPU a capo della sua segreteria ci sono poche considerazioni da fare, se non quella che Salvini nomini in fretta un vice-ministro all’ambiente della Lega, giusto per equilibrare le presenze.

Non facciamoci illusioni, la caccia da appostamento è destina a segnare il passo

C&D – La redazione

 

Condividi l'articolo sui social!

3 Commenti

  • umberto baldazzi

    lo sapevo….. ma siccome mi hanno dato di incompetente quando ho fatto notare chi era questo generale ora lo capiranno da soli….. siamo alla frutta credetemi

  • Fortunato Busana

    La Lega avrebbe potuto nominare Sottosegretario all’Ambiente Bruzzone invece ha nominato La neo eletta Vannia Gava,una friulana manager nel Settore dei mobili!?! Che dire che ci azzecca con la tutela della nostra passione.

  • marco

    Perchè meravigliarsi del parere negativo di Ispra? E’ come chiedere ad un vegano l’autorizazione vincolante a mangiare carne!!!!

Lascia un commento

required

required

optional


Cesene del Maniva, sulle tracce della passione

Cesene del Maniva   Ecco un nuovo video di Caccia & Dintorni dedicato alle cesene. che mette in evidenza le difficoltà e la fatica della caccia da appostamento fisso in montagna. Con due giovani ragazzi siamo saliti in alta Val Trompia, come facevano una volta i nostri vecchi, con le portantine dei richiami caricate sulle spalle. Una lunga camminata al […]

Setter Sorsoli’s : una giornata di addestramento

 Sorsoli’s  Setter : una giornata di addestramento   La nuova puntata di Caccia & Dintorni l’abbiamo voluta dedicare all’addestramento cani – dal cucciolo al cucciolone fino al cane adulto– Abbiamo trascorso una giornata tipica di lavoro con Pierluigi Sorsoli, allevatore amatotiale di Setter e cinofilo conosciuto  con il nome di Sersoli’s  Setter. Nel video si sono messi in evidenza tanti […]

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre Caccia e Dintorni in questa puntata è ospite di Elia e Marco, due giovani cacciatori esperti nella caccia agli acquatici, che ci hanno accompagnato in questa battuta di caccia da campo alle anatre. Iniziamo con il posizionamento dei richiami vivi, che sono importanti per ravvivare il campo e per la resa della battuta. Il nostro […]

Un Azienda nel mirino Fratelli Poli Armi

L’antica arte dell’armaiolo in questo video di Caccia & Dintorni dedicato alla Fratelli Poli Armi. Un’azienda nata negli anni sessanta e che ancora oggi produce fucili da caccia di grande valore in maniera artigianale. Un esempio di azienda a conduzione familiare che ha saputo stare al passo con i tempi senza perdere di vista le proprie radici. Proprio lo scorso […]