La glorificazione del capriolo in cucina

La glorificazione del capriolo in cucina

Andrea Dario Manzi Fè:    dalla passione venatoria a quella per la buona cucina 

 

Andrea Dario Manzi Fè

Andrea Dario Manzi Fè classe ’55, milanese di origine, inizia a cacciare all’età di diciassette anni quando, si trasferisce a Siena, per una patologia del papà.

Il suo mondo era la caccia, con momenti di cesura che finiscono nel ’75, quando si trasferisce, definitivamente nella provincia toscana,

Parallelamente allars venatoria, Andrea coltiva quella per la cucina e nel 2000 nutre la necessità di documentare le sue passioni e unisce un’altra arma:la penna.

Dapprima, con i racconti di battute di caccia poi con quelli di cucina, abbinando un aneddoto ad ogni ricetta.

Amando in particolar modo la caccia al capriolo e quella alla beccaccia, le prime opere di gastronomia sono questi animali: La glorificazione della beccaccia in cucina e La glorificazione del capriolo in cucina.

Particolare richiamo d’interesse, ce l’ha per Woodcockdown dove entra in gioco un’altra arma:il pennello di Federico Cesaris che ne ha illustrato la copertina.

In totale nove libri di ricette di gastronomia della selvaggina e tre di racconti di caccia, la sua filosofia è dal bosco al piatto; gli ingredienti di base:etica, estetica e sapori.

Etica sta per rispettare le normative vigenti, in materia di ars venatoria, estetica andare a caccia con abbigliamento adeguato senza ostentare, senza estremizzare, magari con felpe mimetiche che rimandano ad un ambiente tropicale, quando lui si muove nella macchia mediterranea.

L’obiettivo è che l’alterità, chi sta dall’altra parte e non accetta la caccia, possa, attraverso il suo messaggio, un giorno accoglierla come qualcosa di ordinario.

Sapori? Se la pietanza si accetta, si possono trascinare gli antifautori dell’argomento, in un mondo biologico che non fa soffrire l’animale, situazione ricorrente negli allevamenti.

 

Testo Laura Tenuta

Foto Laura Tenuta Andrea Dario Manzi Fè

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre Caccia e Dintorni in questa puntata è ospite di Elia e Marco, due giovani cacciatori esperti nella caccia agli acquatici, che ci hanno accompagnato in questa battuta di caccia da campo alle anatre. Iniziamo con il posizionamento dei richiami vivi, che sono importanti per ravvivare il campo e per la resa della battuta. Il nostro […]

Un Azienda nel mirino Fratelli Poli Armi

L’antica arte dell’armaiolo in questo video di Caccia & Dintorni dedicato alla Fratelli Poli Armi. Un’azienda nata negli anni sessanta e che ancora oggi produce fucili da caccia di grande valore in maniera artigianale. Un esempio di azienda a conduzione familiare che ha saputo stare al passo con i tempi senza perdere di vista le proprie radici. Proprio lo scorso […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]

18° Esposizione canina a Castelmella (BS)

18° Esposizione canina a Castelmella (BS) – Anche quest’anno è stata organizzata questa manifestazione dedicata a tutte le razze che non ha mancato di richiamare moltissimi appassionati conofili e non. Una manifestazione organizzata dalla Federcaccia di Castelmella che ha devoluto in beneficenza l’incasso della serata dedicata allo spiedo. Condividi l’articolo sui social!