Federcaccia Assemblea Provinciale 2017 di Brescia

Al Park Hotel Cà Noa di Brescia si è tenuta per la FEDERCACCIA  l’ assemblea provinciale bresciana con la partecipazione del Presidente Nazionale Gianluca Dall’Olio.

I lavori sono stati aperti dalla relazione annuale del Presidente Marco Bruni, che ha voluto ringraziare fin da subito tutti i dirigenti presenti in buon numero e quelli assenti per il contributo che ogni giorno danno al mantenimento di questa meravigliosa Associazione che è Federcaccia Brescia. Sono poi stati due i macro argomenti trattati dal Presidente, in quanto protagonisti degli ultimi 12 mesi: il definitivo passaggio di competenze in materia di caccia dalla Provincia alla Regione con tutte le relative dinamiche e il consolidamento del lavoro iniziato in campo legale e scientifico da parte di Federcaccia Brescia e Lombardia. Il bilancio del passaggio, parlando in termini di servizi offerti all’utenza dei cacciatori, è onestamente molto positivo. Altro tema decisivo per il futuro della caccia che ha tenuto banco negli ultimi mesi è stato il  Piano Faunistico Venatorio Regionale, al quale solo Federcaccia, attraverso l’Ufficio Legale Regionale, ha fatto osservazioni concrete tanto che alcune di queste non sono state solo accettate, ma anche inserite nel Piano stesso.

Il Presidente ha ricordato a tutti che “Spero che sia chiaro a tutti che salveremo la caccia, non solo quella alla stanziale, solo con la gestione del territorio, una gestione seria e responsabile, tecnica e competente, senza se e senza ma, senza scorciatoie e senza furbate.”

Dopo l’approvazione del bilancio, sono stati invitati a parlare i responsabili dei progetti e delle principali attività sostenute nell’anno. La professoressa Silvia Luscia che con Romano Bregoli cura la nostra presenza nelle scuole, ha illustrato i tanti progetti realizzati quest’anno. La dottoressa Elisa Armaroli ha spiegato finalità e modus operandi del Progetto Lepre finanziato da Federcaccia Lombardia in 4 provincie, Mantova, Cremona, Pavia e Lodi e il dottor Michele Sorrenti, responsabile dell’Ufficio Avifauna Migratoria di Federcaccia Nazionale ha illustrato il progetto Cesena, sempre finanziato da Federcaccia Regionale ed altre fondamentali iniziative della nostra Associazione.

Dopo gli interventi dei rappresentanti istituzionali la parola è stata data al Presidente Regionale, Mauro Cavallari, e del Presidente Nazionale, Gian Luca Dall’Olio entrambi convinti che solo attraverso un approccio basato su dati scientifici la caccia potrà essere concretamente difesa.

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Colombacci a gennaio

Colombacci a gennaio, un nuovo video di Caccia e Dintorni che mette in evidenza una delle tante tecniche di caccia di questo nobile volatile – da appostamento fisso. Nella pianura padana, con tre amici, tra gli stocchi del granoturco. La paziente cura per la sistemazione del gioco, i richiami vivi, gli stampi, gli stantufi, le girandole e il mimetismo, ma […]

ATC UNICO di BRESCIA : ultimato il “progetto lepre”

ATC UNICO: ultimato Progetto lepre  con le catture di Quinzano d’Oglio   Nell’ambito delle catture delle lepri l’ ATC Unico di Brescia ha dato il via al “progetto lepre” – sono stati catturati alcuni esemplari, come mostriamo nel video, e rilasciati dopo aver loro apllicato un radio-collare che monitorerà gli sponsamenti sul territorio ed eventuali morti. Un sistema praticamente come […]

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura un bel video dell’amico Cerisola. Una battuta di caccia alle beccacce originale. Grazie al nostro amico Alberto Cerisola che ha voluto condividere con noi questo simpatico video amatoriale che testimonia la passione per la caccia alla Regina del Bosco. Un documento in cui emerge il confronto con la natura e il rapporto con il proprio ausiliare. Una […]

Cesene del Maniva, sulle tracce della passione

Cesene del Maniva   Ecco un nuovo video di Caccia & Dintorni dedicato alle cesene. che mette in evidenza le difficoltà e la fatica della caccia da appostamento fisso in montagna. Con due giovani ragazzi siamo saliti in alta Val Trompia, come facevano una volta i nostri vecchi, con le portantine dei richiami caricate sulle spalle. Una lunga camminata al […]