Elezioni: tanti accordi e tanti nomi per la caccia. Ultima spiaggia … .

Elezioni: ultimi giorni di campagna elettorale. 

Molti i candidati vicini al nostro mondo . L’ultima occasione per ricompattare il nostro settore

Questo sarà anche un voto di verifica per molti 

 

 

Mancano pochissimi giorni al 4 marzo, la data delle elezioni politiche e regionali e per tutti noi sono giorni di grande attesa. Se tutto dovesse andare come si spera, tra accordi e candidati vari, potremmo essere in una botte di ferro, ma sappiamo che non sarà così.  La “cabina di regia” , quella istituita da tutte le associazioni riconosciute a livello nazionale,  ha stretto accordi con vari gruppi politici, che hanno sottoscritto impegni vari in tema venatorio.  Un passo avanti rispetto al passato perché un un impegno scritto è “un impegno” , benché nessuno possa garantire miracoli.

Elezioni Regionali

In Lombardia, anche qui per la prima volta, si presentano vari candidati, sopratutto nelle liste del centro-destra in rappresentanza diretta del mondo venatorio, quasi tutti cacciatori.

Solo la Federcaccia di Brescia presenta un poker di  candidati piuttosto forti e conosciuti sul territorio: Alessandro Sala candidato nella “Lista Civica Fontana Presidente” e Fabio Rolfi candidato nella Lega, entrambi cacciatori ed entrambi iscritti a Federcaccia. Ci sono poi altri due candidati federcacciatori che  sono Floriano Massardi, presidente FIDC della sezione di Vallio Terme, capannista, capolista della Lega e Germano Pè,  attivo sostenitore della sezione di Gussago in lista con Fratelli di Italia.

Fabio Rolfi con Alessandro Sala

In questa tornata elettorale per la Regione Lombardia è sceso in campo anche Carlo Bravo, conosciuto e  stimato presidente regionale di ACL, candidato nelle fila di Fratelli d’Italia. Benchè la caccia rimanga trasversale alla politica  Bravo, che è attaccatissimo alle proprie radici e al suo territorio,   dovrebbe calamitare su di sè almeno i voti dei tesserati bresciani ACL e dei loro famigliari. Ma lo stesso discorso vale per tutti gli altri.

Questa tornata elettorale, vada come vada ( e noi ci auguriamo possa essere positiva per tutto il nostro mondo) servirà anche per darsi una “contata”  e verificare se alle promesse e se alle intenzioni di voto corrisponderanno i risultati. In gioco c’è molto di più dell’elezione in regione, c’è la credibilità dei singoli candidati.

Sebbene all’opposizione  nel PD è candidato Gianantonio Girelli, che ha sempre dimostrato con i fatti di sostenere le battaglie sulla caccia e sulle tradizioni. Un politico conosciuto e indistintamente apprezzato da tutti.

Francesca Ceruti

Ma non è finita qui tra i candidati che ci sono vicini troviamo Francesca Ceruti, sindaco di Remedello eletta in una Civica e ora in corsa con la Lega. Lei pratca il tiro sportivo ed è fortemente attaccata al territorio e alle tradizioni. Molto attiva nel mondo associativo compreso quello venatorio e agricolo.

In Valle Camonica troviamo invece Fabio Bianchi, noto imprenditore candidato nella Lista Fontana Presidente. Anche Fabio Bianchi, che è anche un editore televisivo (proprietario di Più Valli Tv) sostiene il nostro mondo e a noi personalmente lo ha dimostrato mandando in onda ogni settimana proprio la nostra trasmissione tv, Caccia e Dintorni, senza avere nessun ritorno economico.

Barbara Mazzali

E poi ricodimao che a Bergamo si presenta con Fratelli d’Italia anche Barbara Mazzali, che non ha bisogno di nessuna presentazione in quanto la sua preparazione, il suo attaccamento e la sua competenza a favore e sostegno della caccia sono noti.

Insomma possiamo dire che almeno per quanto riguarda la Regione Lombardia, che è quella con il maggior numero di cacciatori presenti sul territorio e che è quella che rappresenta tutto il settore della produzione armiera, con una valenza notevole in termini di fatturato e occupazione, siamo ben messi.  Ora tocca ad ognuno di noi fare il proprio dovere esercitando in ogni caso il diritto al voto.  Questa è l’ultima occasione che abbiamo, una sorta di ultima spiaggia per ricompattare il “gruppo” e dare voce al nostro popolo.

Caccia & Dintorni – la redazione

 

 

Condividi l'articolo sui social!

2 Commenti

  • Ferdinando Ratti presidente provinciale ITALCACCIA Como-Lecco

    Noi cacciatori lombardi in una botte di ferro?
    Spero vivamente di non fare la fine di Attilio Regolo!!!

  • Boracchia Massimo

    Beato Lei …. che crede ancora alle favole……

Lascia un commento

required

required

optional


BERETTI caccia e cinofilia

  Beretti festeggia il 30° anno di attività- Richiami elettroacustici di ogni tipo con canti selezionati per attività all’aperto- beeper con 17 modulazioni di suono, gabbiette per richiami, trasportini omologati, videotrappolaggio ecc . Con questo video vi portiamo nel mondo di BERETTI …tutto per la ccaccia e per la cinofilia. Condividi l’articolo sui social!

La caccia s’è desta- Torino 8 giugno 2018

La caccia s’è desta   6000 cacciatori provenienti da molte regioni hanno risposto alla chiamata del Piemonte: la caccia s’è desta.  Una partecipazione significativa che per una giornata ha unito tutte le sigle del mondo venatorio, dalla più grande alla più piccola. A sostegno dei cacciatori piemontesi sono arrivati pulman dalla Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia, Friuli ma significativa anche la […]

5° TROFEO DELLE ALPI Prova del Maniva

5° TROFEO DELLE ALPI   Si è svolta al maniva la tappa bresciana del 5° Trofeo delle Alpi per cani da seguita. Organizzato Dall’ Arci sez. di San Colombano e dalla Pro Segugio. Le mute impegnate sul difficile terreno di montagna. Condividi l’articolo sui social!

4a Prova di canto per uccelli a Lograto

4a Prova di canto per uccelli a Lograto   In esposizione nel parco del Castello di Lograto tantissimi soggetti da canto per la 4a Prova organizzata dall’ AMOV e dalle sez. locale della Federcaccia. Abbiamo intervistato il presidente nazionale dell’ AMOV Massimo Zanardelli e il presidente della sez. FIDC di Lograto Vincenzo SAn Giovanni. In esposizione fin dalle prime luci […]