Educazione alla sostenibilità tra natura e tradizione

Educazione alla sostenibilità tra natura e tradizione

Il convegno è il punto di incontro tra scuola e territorio

 

Educazione alla sostenibilità tra natura e tradizione– Questo il tema  del convegno provinciale ambiente che ha ospitato anche i progetti scolastici finanziati dalla sezione provinciale di Federcaccia per la scuola bresciana  a sostegno della sostenibilità ambientale legata in particolare alla valorizzazione storica dei roccoli, della salvaguardia del suolo per il mantenimento della selvaggina ed dell’avifauna, della valorizzazione della tradizione del chioccolo.

Per la nostra associazione ha un ruolo fondamentale il fornire agli studenti gli strumenti per orientarsi nel loro setting produttivo e culturale in cui progresso industriale e antiche tradizioni convivono in un percorso storico dagli intrecci complessi. Nel corso dei progetti alcuni alunni coinvolti hanno prodotto materiali multimediali ( video, enciclopedie ad alta leggibilità per LIM, dispense di supporto per la peer education) che sono stati presentati durante il convegno ambiente tramite work shop dedicati ai percorsi di tradizione architettonica ambientale ,  agli uccelli del bresciano , al chioccolorifugio e “ cappuccetto al roccolo”.

Educazione e formazione sono il viatico per giungere alla sostenibilità, motivo per cui abbiamo intrapreso percorsi transdisciplinari e confrontandoci verticalmente con tutti gli ordini di scuola. Il convegno è il punto di incontro tra scuola e territorio, agenzie  come CeTAmb, Arpa e Cogeme e associazioni come FIDC impegnate da anni  nella sovvenzione della  ricerca didattica e scientifica  per la sostenibilità ambientale .  La condivisione negli workshop ha permesso un continuo sprone all’attenzione verso l’educazione scolastica e a condividere la nostra progettazione con altri enti che dialogano  sulla  conservazione dei beni della tradizione,  suolo e salute, per insegnare alle nuove generazioni ad alzare gli occhi al cielo e godere della natura accanto a loro.

Caccia pensieri a cura di FIDC Brescia

 

 

AVIARIA 

*Il Ministero della Salute ha promulgato un Dispositivo dirigenziale con cui stabilisce ulteriori misure di controllo e di eradicazione per contenere la diffusione dell’epidemia di influenza aviaria che sta colpendo il nord Italia. Tra le misure di biosicurezza è previsto anche, fino al 31 dicembre 2017 il divieto di immissione di fauna selvatica nelle cosiddette ZUR, Zone di Ulteriore Restrizione.

In provincia di Brescia sono identificati come ZUR tutti i comuni al di sotto dell’autostrada A4 ed i territori di quei comuni che sono attraversati dall’autostrada. Si tratta quindi di quasi i due terzi dell’Atc unico dove non possono più essere effettuate immissioni di selvaggina pronta caccia. Si tratta di misure che cercano di tutelare l’importante settore avicolo della nostra provincia e indirettamente anche la salute dei prodotti poi immessi sul mercato.

 

A cura di Federcaccia Brescia

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


ANCL 4° campionato italiano cat. Inglesi

ANCL – A Bedizzole (Bs) la prova di caccia pratica categoria inglesi – 4a tappa del Campionato Italiano Libera Caccia su selvaggina naturale. Presente anche Luigi Parsi delgato nazionale per tutte le prove cinofile della Libera Caccia nazionale. Condividi l’articolo sui social!

Hit Show 2018

Caccia & Dintorni presente a Hit Show 2018- è stata l’occasione per incontrare tanti amici e salutare i nostri sponsor. Oltre 40000 persone nei tre giorni della manifestazione fieristica e tante le novità del settore armiero. Condividi l’articolo sui social!

Caccia di selezione sull’Appennino Piacentino

Con due amici, Samuele e Ivano, siamo saliti sull’appenninoemiliano nella zona di Bobbio per questa puntata dedicata alla caccia di selezione . Il prelievo è stato fatto con una femmina di capriolo adulta, seguendo e rispettando tutte le regole che disciplinano questo tipo di caccia. Un colpo sparato da circa 250 mt proprio all’imbrunire … . Caccia e dintorni sempre […]

Il segugio: la mia passione

Il segugio: la mia passione

Puntata del 13 marzo 2015 Il servizio principale di questa puntata di Caccia e Dintorni è dedicato a Pietro Zanardi, un amico cacciatore e uno straordinario allevatore di segugi, in particolare il segugio italiano a pelo lungo. La passione che muove Pietro nel suo lavoro è certificata dalle stanze dei trofei, di cui potete vederne una nel servizio ed è […]