Diritto di Flessibilità : richiesta di applicazione alla direttiva Uccelli e Habitat

Diritto di Flessibilità

Applicazione del diritto di flessibilità: una via d’uscita per il prelievo in deroga e per i richiami vivi di cattura ?

 

Il 21 marzo scorso l’Europarlamentare Stefano Maullu (PPE)   è intervenuto al Parlamento Europeo con una interrogazione con richiesta di risposta scritta alla Commissione  –  Articolo 130 del regolamento – che di seguito pubblichiamo.

Questo cosa significa, o cosa potrebbe signifare in termini di prelievo venatorio ?

Molto, qual’ora la Commissione decidesse di applicare il “diritto di flessibilità “ anche alla Direttiva Uccelli e Habitat  perchè si potrebbero creare le condizioni anche in Italia per una meno rigida presa di posizione da parte degli organi preposti (Ministero dell’Ambiente, Ispra .. ecc) nella valutazione del prelievo in deroga e dei richiami vivi.

Per ora nessuno si faccia illusioni. Valutiamo però positivamente l’inserimento “strategico” chiesto dall’On Maullu in questo senso – diritto di flessibilità-;  entro la fine di maggio dovrebbe arrivare la risposta scritta proprio da parte della Commissione. Una risposta che se positiva potrebbe aprire uno spiraglio e cambiare gli orizzonti delle nostre tradizioni venatorie.

C&D

 

Diritto di flessibilità – Questo il testo ufficiale dell’Interrogazione :

 

Oggetto:  Applicazione del principio di flessibilità
Considerato che recentemente è stato approvato il «Piano d’Azione per la natura, i cittadini e l’economia» (Risoluzione del Parlamento europeo del 15.11.2017 su un piano d’azione per la natura, i cittadini e l’economia); che tale documento dichiara al paragrafo 17 : «…. valuta positivamente il fatto che, senza pregiudicare gli obiettivi e le esigenze di conservazione definiti nelle direttive sulla tutela della natura, gli approcci di attuazione flessibili che tengono conto delle circostanze nazionali specifiche contribuiscono a ridurre e a eliminare progressivamente i conflitti e i problemi non necessari sorti tra la tutela della natura e attività socioeconomiche, nonché ad affrontare le sfide pratiche derivanti dall’applicazione degli allegati delle direttive …».

Si chiede alla Commissione:

Ritiene corretto che il paragrafo 17 debba essere applicato, da parte degli uffici della Commissione, anche per quanto attiene le direttive «Habitat» e «Uccelli»,  laddove si debbano pure tenere in conto le specifiche condizioni nazionali relative alla protezione della natura e delle attività socioeconomiche, con opportune flessibilità nell’approccio applicativo anche degli allegati e nel rispetto degli obiettivi della conservazione e dei requisiti delle direttive stesse?

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Battuta ai cinghiali nel senese

Battuta ai cinghiali nel senese

Pubblicato il 5 febbraio 2016 Questo servizio di Caccia e Dintorni è stato realizzato in Toscana nella zona Colle di Val d’Elsa, una battuta di caccia a cui hanno partecipato le Giubbe Rosse e Garganella, due squadre di cinghiali note nei pressi di Siena. Giovanni Colombo è stato il nostro gancio. La battuta è cominciata ben prima dell’alba, radunati i […]

56° Esposizione Canina a Montichiari

Al Centro Fiera del Garda la 56ma esposizione canina internazionale., organizzata dal Gruppo cinofilo Bresciano la Leonessa con l’ENCI. Caccia & Dintorni ha dedicato un servizio speciale con interviste e video della rassegna delle razze canine da caccia e da compagnia in esposizione. Condividi l’articolo sui social!

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

La caccia alla minilepre è una pratica venatoria divertente e impegnativa che si sta diffondendo rapidamente. In questa puntata tre giovani cacciatori dell’Italcaccia guidano la battuta di caccia Luca, Andrea e Alfredo, accompagnati dai loro ausiliari da cerca Cocker e Springer Spaniel. Luca Cantuni ci racconta la sua esperienza di caccia, proveniente da una famiglia di cacciatori,  ha una vera […]

La Regina del Bosco 2018

La Regina del Bosco 2018   E’ calato il sipario sulla 13ma edizione della Regina del Bosco– Trofeo Valli bresciane, organizzato come sempre dal Club Valli Bresciane. Sul grandino più alto, grazie ad una bella prova, è salito Davide Gustinelli con il suo setter inglese Bruno. Due giornate di gara, domenica 18 e domenica 25 marzo, disclocata su 9 comuni […]