Cacciapensieri: il commento alle novità lombarde.

CACCIAPENSIERI

Abbiamo  affrontato settimana scorsa la novità della mobilità alla migratoria su tutto il territorio regionale solo da appostamento temporaneo introdotta dalla legge di Semplificazione 2017 che ha cambiato alcuni articoli della legge regionale 26/93. La legge di semplificazione ha poi chiarito modificando un altro articolo della 26/93 che i tre rappresentanti delle associazioni venatorie in seno agli ATC saranno nominati in base al principio di rappresentatività delle associazioni “su base proporzionale degli iscritti”.

 

PROPORZIONALITA’ NEGLI ATC

regioneL’introduzione del principio di proporzionalità evita che la rappresentatività possa essere interpretata nel senso di poter assegnare tutta la rappresentanza alla sola associazione maggioritaria e correttamente applicato (come da sempre si fa nei comprensori alpini) consente di avere una rappresentanza che effettivamente rispecchi l’assemblea dell’ATC. Con un emendamento presentato su insistente richiesta di altra associazione venatoria, che ha cercato di stravolgere il senso della nota sentenza della Corte costituzionale n. 2 del 1969 e che non conosce l’orientamento del Consiglio di Stato cristallizzato da ben quattro sentenze del 2016, è stato introdotto il principio per cui nessuna associazione venatoria in ATC possa comunque avere più di due rappresentanti, nemmeno laddove sia l’unica associazione esistente!

Ciò comporterà che anche laddove già oggi o in futuro ci dovesse essere un’unica associazione si sarà comunque costretti a tenere frammentato il mondo dei cacciatori, a pena di non poter diversamente completare la composizione dell’ambito.

Strano principio democratico quello per cui chi non ha il consenso dei cacciatori debba comunque per forza avere un rappresentante.

 

 

ADDESTRAMENTO CANI

con-2Un’altra novità è rappresentata dalla possibilità di praticare l’addestramento cani anche durante la stagione venatoria, prima della modifica attività non consentita. Dovranno essere gli Utr a valutarne periodi e modi di attuazione, ma non dovrà essere praticata per più di 3 giorni a settimana, non si potrà andare oltre l’8 dicembre e l’uscita andrà segnata sul tesserino venatorio. La norma è stata inserita in legge per consentire, specialmente quando vengono chiusi i piani di abbattimento, agli appassionati di uscire con i propri cani. E’ esclusa la zona A di maggior tutela della zona Alpi.

 

a cura di “FEDERCACCIA BRESCIA”

Condividi l'articolo sui social!

1 Commento

  • stefano zoppi

    scusate io caccio prevalentemente la lepre ma se dopo l’8 dicembre non posso praticare l’addestramento non mi cambia assolutamente nulla ,dovrei lasciare chiuso ancora i cani penso sia una stupidissima legge che riguarda alcuni e non tutta bla categoria

Lascia un commento

required

required

optional


Battuta ai cinghiali nel senese

Battuta ai cinghiali nel senese

Pubblicato il 5 febbraio 2016 Questo servizio di Caccia e Dintorni è stato realizzato in Toscana nella zona Colle di Val d’Elsa, una battuta di caccia a cui hanno partecipato le Giubbe Rosse e Garganella, due squadre di cinghiali note nei pressi di Siena. Giovanni Colombo è stato il nostro gancio. La battuta è cominciata ben prima dell’alba, radunati i […]

56° Esposizione Canina a Montichiari

Al Centro Fiera del Garda la 56ma esposizione canina internazionale., organizzata dal Gruppo cinofilo Bresciano la Leonessa con l’ENCI. Caccia & Dintorni ha dedicato un servizio speciale con interviste e video della rassegna delle razze canine da caccia e da compagnia in esposizione. Condividi l’articolo sui social!

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

La caccia alla minilepre è una pratica venatoria divertente e impegnativa che si sta diffondendo rapidamente. In questa puntata tre giovani cacciatori dell’Italcaccia guidano la battuta di caccia Luca, Andrea e Alfredo, accompagnati dai loro ausiliari da cerca Cocker e Springer Spaniel. Luca Cantuni ci racconta la sua esperienza di caccia, proveniente da una famiglia di cacciatori,  ha una vera […]

La Regina del Bosco 2018

La Regina del Bosco 2018   E’ calato il sipario sulla 13ma edizione della Regina del Bosco– Trofeo Valli bresciane, organizzato come sempre dal Club Valli Bresciane. Sul grandino più alto, grazie ad una bella prova, è salito Davide Gustinelli con il suo setter inglese Bruno. Due giornate di gara, domenica 18 e domenica 25 marzo, disclocata su 9 comuni […]