Armi: “I tragici fatti di Las Vegas” ….

Armi : Las Vegas ….. la solita retorica che danneggia i legali possessori.

Las Vegas, Maullu (FI): “La crociata contro le armi danneggia chi vuole difendersi legalmente” 

I tragici fatti di Las Vegas hanno dato il via all’ennesima, puntuale crociata contro le armi e inevitabilmente contro tutti coloro i quali promuovono e difendono il valore del possesso legale delle armi da fuoco. Si tratta di un’approssimativa banalizzazione, di argomentazioni strampalate che rischiano di confondere l’opinione pubblica: il killer di Las Vegas era un malato, una persona con gravi disturbi mentali, che avrebbe potuto fare danni non solo con le armi ma con qualsiasi strumento, come d’altronde fanno i terroristi che utilizzano semplici automobili o coltelli. È stato anche dimostrato che non esiste nessuna correlazione tra gli omicidi commessi con armi da fuoco e il possesso legale di armi, e i numeri lo testimoniano chiaramente. In un Paese come Cipro, dove l’indice di disponibilità di armi è tra i più alti al mondo (16.67%), gli omicidi commessi con pistole o fucili rappresentano soltanto il 22% del totale. Un altro caso simile è quello della Finlandia, dove le uccisioni perpetrate con armi da fuoco rappresentano solo il 15.79% del totale (a fronte di una disponibilità di armi del 18.09%, ancora più alta di Cipro). È lo stesso genere di retorica che emerge nelle ore immediatamente successive agli attentati terroristici e che ha portato all’assurda Direttiva Europea 477: anche se ormai gli estremisti utilizzano armi non convenzionali o armi acquistate sui mercati illegali, una buona parte della politica e dell’opinione pubblica non esita a scagliarsi contro le armi, contro chi si schiera dalla parte di un possesso legale per fini di legittima difesa. Questa retorica danneggia tutti coloro che desiderano difendersi legalmente, tutti gli appassionati e i collezionisti, per cui dev’essere combattuta con forza”.
On. Stefano Maullu (FI- PPE)
Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Colombacci a gennaio

Colombacci a gennaio, un nuovo video di Caccia e Dintorni che mette in evidenza una delle tante tecniche di caccia di questo nobile volatile – da appostamento fisso. Nella pianura padana, con tre amici, tra gli stocchi del granoturco. La paziente cura per la sistemazione del gioco, i richiami vivi, gli stampi, gli stantufi, le girandole e il mimetismo, ma […]

ATC UNICO di BRESCIA : ultimato il “progetto lepre”

ATC UNICO: ultimato Progetto lepre  con le catture di Quinzano d’Oglio   Nell’ambito delle catture delle lepri l’ ATC Unico di Brescia ha dato il via al “progetto lepre” – sono stati catturati alcuni esemplari, come mostriamo nel video, e rilasciati dopo aver loro apllicato un radio-collare che monitorerà gli sponsamenti sul territorio ed eventuali morti. Un sistema praticamente come […]

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura un bel video dell’amico Cerisola. Una battuta di caccia alle beccacce originale. Grazie al nostro amico Alberto Cerisola che ha voluto condividere con noi questo simpatico video amatoriale che testimonia la passione per la caccia alla Regina del Bosco. Un documento in cui emerge il confronto con la natura e il rapporto con il proprio ausiliare. Una […]

Cesene del Maniva, sulle tracce della passione

Cesene del Maniva   Ecco un nuovo video di Caccia & Dintorni dedicato alle cesene. che mette in evidenza le difficoltà e la fatica della caccia da appostamento fisso in montagna. Con due giovani ragazzi siamo saliti in alta Val Trompia, come facevano una volta i nostri vecchi, con le portantine dei richiami caricate sulle spalle. Una lunga camminata al […]