“Ambiente e attività rurali” – ecco il nuovo intergruppo parlamementare varato dal Sen. Bruzzone

“Ambiente e attività rurali”

Caccia, il Sen. Bruzzone scrive ai parlamentari per proporre la nascita dell’intergruppo 

Sen. Francesco Bruzzone

Il senatore Francesco Bruzzone (LEGA) , vice presidente della Commissione Ambiente a Palazzo Madama, in risposta all’Interguppo animalista creato nei giorni scorsi dall’ On Michela Vittoria Brambilla vara un nuovo intergruppo parlamentare, indirizzato  alle tematiche  relative ad “Ambiente e attività rurali” e quindi alla caccia.  

Con una missiva indirizzata a tutti i componenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, Bruzzone ha comunicato la sua intenzione di creare un nuovo Intergruppo che coinvolga tutti i parlamentari interessati alla materia.

Le attività agro-silvo-pastorali di un territorio, ivi inclusa l’attività venatoria, con i suoi punti di forza e di debolezza, non possono prescindere dal contesto ambientale in cui esse vengono praticate e non devono essere valutate separatamente, ma in stretto collegamento tra loro”, si legge nella lettera. “La tutela e la conservazione dell’ambiente e della fauna sono ormai diventati due concetti fondamentali nelle politiche territoriali ed agricole. La multifunzionalità del settore agricolo consente di mantenere le condizioni di abitabilità dei territori, ma anche di promuovere azioni di conservazione e tutela di importanti ambiti territoriali necessari allo svolgimento della caccia”.

“Oggi è possibile operare per la salvaguardia dell’ambiente e la tutela della biodiversità e creare una sinergia tra diversi mondi – in particolare agricolo e venatorio – che agiscono insieme per una gestione condivisa e proficua del territorio”, prosegue ancora. “Oggi la figura del cacciatore va vista sotto una nuova luce. Il cacciatore deve essere identificato come il ‘paladino del territorio’ e come il garante della biodiversità. Una sentinella dei boschi e delle montagne, un attento osservatore dei mutamenti e dei rischi della natura come incendi, inondazioni, smottamenti e via dicendo. Stessa riflessione vale per gli altri portatori di interessi che fanno uso giudizioso delle risorse naturali rinnovabili, siano essi pescatori, cercatori di funghi, escursionisti…”.

“Sto già ricevendo moltissime adesioni da parte di colleghi parlamentari da tutta Italia. L’obiettivo è lavorare in favore del territorio e sono fiducioso che si possa dare vita all’intergruppo parlamentare più numeroso. L’esercizio dell’attività venatoria merita la più serena osservazione trasversale da parte della politica“, commenta il Sen. Francesco Bruzzone.

 

C&D

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre

Caccia da campo alle anatre Caccia e Dintorni in questa puntata è ospite di Elia e Marco, due giovani cacciatori esperti nella caccia agli acquatici, che ci hanno accompagnato in questa battuta di caccia da campo alle anatre. Iniziamo con il posizionamento dei richiami vivi, che sono importanti per ravvivare il campo e per la resa della battuta. Il nostro […]

Un Azienda nel mirino Fratelli Poli Armi

L’antica arte dell’armaiolo in questo video di Caccia & Dintorni dedicato alla Fratelli Poli Armi. Un’azienda nata negli anni sessanta e che ancora oggi produce fucili da caccia di grande valore in maniera artigianale. Un esempio di azienda a conduzione familiare che ha saputo stare al passo con i tempi senza perdere di vista le proprie radici. Proprio lo scorso […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]

18° Esposizione canina a Castelmella (BS)

18° Esposizione canina a Castelmella (BS) – Anche quest’anno è stata organizzata questa manifestazione dedicata a tutte le razze che non ha mancato di richiamare moltissimi appassionati conofili e non. Una manifestazione organizzata dalla Federcaccia di Castelmella che ha devoluto in beneficenza l’incasso della serata dedicata allo spiedo. Condividi l’articolo sui social!