Allevamenti Selvaggina Treccani

Eraldo Treccani, esperto allevatore di selvaggina, ci racconta dei suoi allevamenti, in particolare il nuovo allevamento che ha rilevato a Pavia dopo la tragica e improvvisa scomparsa dell’amico Belloni Giacomo tre anni fa. Eraldo ci parla di un allevamento molto particolare per le grandissime dimensioni e per l’ambiente tranquillo e selvatico, circondato da un grande bosco che mantiene intatta l’atmosfera incontaminata.

Questo ambiente così particolare ha suggerito un progetto innovativo all’esperto allevatore: la creazione di grandi recinti a cielo aperto per un allevamento il più vicino alla selvaticità dell’animale.

Da quando ha rilevato l’azienda a S. Cristina (PV) Eraldo Treccani ha deciso di allevare genetiche diverse di fagiani per poi selezionare due razze che risultano migliori sotto diversi aspetti e concentrare l’allevamento su di esse. Per la cura del selvatico sono stati seminati all’interno delle grandi voliere (5.000 mq) diverse culture: sorgo, verza, mais, farinello; coltivazioni che riproducono l’habitat esterno che l’animale troverà nell’inserimento e da cui sa ricavare il nutrimento.

Ogni aspetto dell’allevamento, quindi, è seguito con attenzione, dall’abbeveraggio alla cura dell’aspetto selvatico, per avere il divertimento nella caccia e un ottimo gusto delle carni, per le quali Eraldo offre anche alcuni ottimi spunti per la conversazione del fagiano.

Eraldo ci parla anche delle cattura dei selvatici in Moldavia, in Slovacchia, in Ungheria, in Romania (per adesso sospesa quella delle lepri) e in Repubblica Ceca, dove gli esemplari sono ottimi per selvaticità, portati in Italia dopo controlli sanitari serratissimi.

Eraldo Treccani ci presenta le specie di fagiano presenti nel suo allevamento: colchico, tenebroso, mongolia pesante, mongolia e tenebroso, manciulia, cinese puro, venerato.

 

Condividi l'articolo sui social!

2 Commenti

  • az.agr. Giulio Giovesi

    propongo in vendita qli 500 circa di miglio da becchime

    cell 3355364468

  • anselmo zuccotti

    Buona sera,volevo sapere i prezzi mattino e pomeriggio, e come si caccia adesso nella vostra nuova tenuta, prezzo a capo,prezzo cane prezzo,fucile, e se si può entrare ancora senza accompagnatore il pomeriggio, attendo vostre. Grazie azuccotti

Lascia un commento

required

required

optional


I sasselli del Montenetto

I sasselli del Montenetto   Puntata di caccia al capanno fisso sul Montenetto in provincia di Brescia – due mattine di caccia aspettando sasselli e cesene. Un grazie a Francesco che ci ha ospitato e sopportato per due giorni.   C&D Condividi l’articolo sui social!

Caccia a Sasselli e Cesene sull’Appennino Pavese

Caccia e dintorni è a caccia di Cesene e Sasselli sull’Appennino Pavese con gli amici Oscar e Francesco. Da sempre è il momento culminante della stagione di caccia del capannista: il posizionamento dei richiami vivi, l’attesa della migratoria, l’arrivo di questi stormi di cesene caratterizzano questa tipologia di caccia, rendendola un momento molto emozionante. Caccia e Dintorni vi accompagna con […]

A tordi sulle colline Moreniche

A tordi sulle colline Moreniche   Una bella mattina di caccia in un capanno sulle colline Moreniche nell’Alto Mantovano. Con Ottorino, Simone e Giuliano. Una posta tenuta con cura, come fosse un giardino, in mezzo alle vigne e al di sopra di un laghetto di origine vulcanica. Ottorino è un grande appassionato, un tenditore ( forse l’unico) mantovano. Ottimi e […]

Caccia al tordo in Franciacorta con i piccoli calibri.

Caccia al tordo: una tradizione lombarda L’uso dei richiami vivi e la passione per la “posta”    Ecco un video che testimonia una delle tradizioni venatorie maggiormente radicate in Lombardia: la caccia da appostamento fisso. Una passione tramandata di padre in figlio che i due giovani protagonisti, Ivan e Bruno, coltivano ancora nonostante tutti i vincoli e paletti a cui […]