ACMA e FIDC: alzavole inizio migrazione prenunziale da fine marzo.

ACMA e FIDC  : dati scientifici sulla migrazione prenunziale delle alzavole. 

CACCIAPENSIERI

L’Acma ha comunicato le date di inizio della migrazione prenunziale degli scorsi mesi del 2017 relative alle alzavole catturate lo scorso anno all’interno del progetto AnaSat. Si tratta di otto animali catturati in cinque siti diversi d’Italia; alcuni di questi sono stati catturati in Lombardia (Quinzano d’Oglio; Clusane d’Iseo e a Gambara) e due siti dell’Italia meridionale che vanno ad aggiungersi alle sette alzavole marcate durante gli anni precedenti.

ACMA  – Gli individui catturati sono stati marcati tramite anello metallico fornito dall’Ispra ed equipaggiati con trasmettitori satellitari (PTT; i dispositivi utilizzati avevano un peso di 9,5 gr ed erano dotati di pannelli solari. La posizione geografica dell’animale è determinata attraverso un confronto della frequenza del segnale ricevuto con la frequenza nominale del DDP (effetto Doppler)

Il BS07 per esempio ha lasciato il sito di svernamento (Clusane d’Iseo) tra il 23 e 25 marzo, si è fermato sia in Austria che in Olanda per più di 10 giorni ed ha raggiunto il sito di nidificazione in Russia verso metà maggio percorrendo 2300 km in poco più di un mese.

A breve verrà realizzata una pubblicazione di un articolo scientifico sulla base di questi risultati.

Il progetto AnaSat promosso da Acma in collaborazione  con Federcaccia nazionale ha posto una pietra miliare sullo studio della migrazione degli anatidi, l’Acma sta progettando di estendere ad altre specie l’utilizzo di questi ricevitori satellitari per aumentare le conoscenze scientifiche su animali di interesse venatorio è evidente che si tratta di sforzi economici importanti che alla resa dei conti però sono ad oggi l’unico modo intelligente di investire risorse economiche per il mondo della caccia;  Federcaccia nazionale insieme a tante federazioni regionali e provinciali e a tanti Atc ed anche insieme ad alcuni generosi finanziatori privati ha aperto una strada nuova per il mondo venatorio italiano, si tratta oggi di aumentare le risorse a beneficio di questi progetti.

Vanno superate le divisioni tra associazioni gli egoismi i personalismi e vanno invece trovati obiettivi comuni esclusivamente fondati sulla ricerca scientifica

La conoscenza e l’autorevolezza che possono derivare dal mondo venatorio da questo modo di agire sono infinite e rappresentano almeno per noi di Federcaccia Brescia l’unico modo di fare vero associazionismo venatorio

 

a cura di “FEDERCACCIA BRESCIA”

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Colombacci a gennaio

Colombacci a gennaio, un nuovo video di Caccia e Dintorni che mette in evidenza una delle tante tecniche di caccia di questo nobile volatile – da appostamento fisso. Nella pianura padana, con tre amici, tra gli stocchi del granoturco. La paziente cura per la sistemazione del gioco, i richiami vivi, gli stampi, gli stantufi, le girandole e il mimetismo, ma […]

ATC UNICO di BRESCIA : ultimato il “progetto lepre”

ATC UNICO: ultimato Progetto lepre  con le catture di Quinzano d’Oglio   Nell’ambito delle catture delle lepri l’ ATC Unico di Brescia ha dato il via al “progetto lepre” – sono stati catturati alcuni esemplari, come mostriamo nel video, e rilasciati dopo aver loro apllicato un radio-collare che monitorerà gli sponsamenti sul territorio ed eventuali morti. Un sistema praticamente come […]

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura

Beccacce e letteratura un bel video dell’amico Cerisola. Una battuta di caccia alle beccacce originale. Grazie al nostro amico Alberto Cerisola che ha voluto condividere con noi questo simpatico video amatoriale che testimonia la passione per la caccia alla Regina del Bosco. Un documento in cui emerge il confronto con la natura e il rapporto con il proprio ausiliare. Una […]

Cesene del Maniva, sulle tracce della passione

Cesene del Maniva   Ecco un nuovo video di Caccia & Dintorni dedicato alle cesene. che mette in evidenza le difficoltà e la fatica della caccia da appostamento fisso in montagna. Con due giovani ragazzi siamo saliti in alta Val Trompia, come facevano una volta i nostri vecchi, con le portantine dei richiami caricate sulle spalle. Una lunga camminata al […]