ACMA e FIDC: alzavole inizio migrazione prenunziale da fine marzo.

ACMA e FIDC  : dati scientifici sulla migrazione prenunziale delle alzavole. 

CACCIAPENSIERI

L’Acma ha comunicato le date di inizio della migrazione prenunziale degli scorsi mesi del 2017 relative alle alzavole catturate lo scorso anno all’interno del progetto AnaSat. Si tratta di otto animali catturati in cinque siti diversi d’Italia; alcuni di questi sono stati catturati in Lombardia (Quinzano d’Oglio; Clusane d’Iseo e a Gambara) e due siti dell’Italia meridionale che vanno ad aggiungersi alle sette alzavole marcate durante gli anni precedenti.

ACMA  – Gli individui catturati sono stati marcati tramite anello metallico fornito dall’Ispra ed equipaggiati con trasmettitori satellitari (PTT; i dispositivi utilizzati avevano un peso di 9,5 gr ed erano dotati di pannelli solari. La posizione geografica dell’animale è determinata attraverso un confronto della frequenza del segnale ricevuto con la frequenza nominale del DDP (effetto Doppler)

Il BS07 per esempio ha lasciato il sito di svernamento (Clusane d’Iseo) tra il 23 e 25 marzo, si è fermato sia in Austria che in Olanda per più di 10 giorni ed ha raggiunto il sito di nidificazione in Russia verso metà maggio percorrendo 2300 km in poco più di un mese.

A breve verrà realizzata una pubblicazione di un articolo scientifico sulla base di questi risultati.

Il progetto AnaSat promosso da Acma in collaborazione  con Federcaccia nazionale ha posto una pietra miliare sullo studio della migrazione degli anatidi, l’Acma sta progettando di estendere ad altre specie l’utilizzo di questi ricevitori satellitari per aumentare le conoscenze scientifiche su animali di interesse venatorio è evidente che si tratta di sforzi economici importanti che alla resa dei conti però sono ad oggi l’unico modo intelligente di investire risorse economiche per il mondo della caccia;  Federcaccia nazionale insieme a tante federazioni regionali e provinciali e a tanti Atc ed anche insieme ad alcuni generosi finanziatori privati ha aperto una strada nuova per il mondo venatorio italiano, si tratta oggi di aumentare le risorse a beneficio di questi progetti.

Vanno superate le divisioni tra associazioni gli egoismi i personalismi e vanno invece trovati obiettivi comuni esclusivamente fondati sulla ricerca scientifica

La conoscenza e l’autorevolezza che possono derivare dal mondo venatorio da questo modo di agire sono infinite e rappresentano almeno per noi di Federcaccia Brescia l’unico modo di fare vero associazionismo venatorio

 

a cura di “FEDERCACCIA BRESCIA”

Condividi l'articolo sui social!

Lascia un commento

required

required

optional


Battuta ai cinghiali nel senese

Battuta ai cinghiali nel senese

Pubblicato il 5 febbraio 2016 Questo servizio di Caccia e Dintorni è stato realizzato in Toscana nella zona Colle di Val d’Elsa, una battuta di caccia a cui hanno partecipato le Giubbe Rosse e Garganella, due squadre di cinghiali note nei pressi di Siena. Giovanni Colombo è stato il nostro gancio. La battuta è cominciata ben prima dell’alba, radunati i […]

56° Esposizione Canina a Montichiari

Al Centro Fiera del Garda la 56ma esposizione canina internazionale., organizzata dal Gruppo cinofilo Bresciano la Leonessa con l’ENCI. Caccia & Dintorni ha dedicato un servizio speciale con interviste e video della rassegna delle razze canine da caccia e da compagnia in esposizione. Condividi l’articolo sui social!

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

Caccia alla Minilepre nel Lodigiano

La caccia alla minilepre è una pratica venatoria divertente e impegnativa che si sta diffondendo rapidamente. In questa puntata tre giovani cacciatori dell’Italcaccia guidano la battuta di caccia Luca, Andrea e Alfredo, accompagnati dai loro ausiliari da cerca Cocker e Springer Spaniel. Luca Cantuni ci racconta la sua esperienza di caccia, proveniente da una famiglia di cacciatori,  ha una vera […]

La Regina del Bosco 2018

La Regina del Bosco 2018   E’ calato il sipario sulla 13ma edizione della Regina del Bosco– Trofeo Valli bresciane, organizzato come sempre dal Club Valli Bresciane. Sul grandino più alto, grazie ad una bella prova, è salito Davide Gustinelli con il suo setter inglese Bruno. Due giornate di gara, domenica 18 e domenica 25 marzo, disclocata su 9 comuni […]