Porto d’armi scaduto è da rifare l’esame venatorio?

Il mio porto d’armi per caccia è scaduto nel 1983 non più rinnovato per essere stato all’estero. Ritornato in Italia ed in pensione mi sono informato per il rilascio di un novo porto d’armi: vengono chiesti il certificato medico, e concordo, ma devo sostenere anche l’esame venatorio visto che sono già stato cacciatore?

Cordialmente ringrazio.

 

Buongiorno, l’esame venatorio non lo deve più sostenere perchè ha il porto d’armi – l’importante è che abbia conservato il documento. Cordiali saluti

Condividi l'articolo sui social!

20 Commenti

  • io ho preso il porto d’armi a sedici anni sotto con la firma del mio povero babbo dopo 40 anni di porto d’armi a causa del lavoro ho dovuto rinunciare sono passati appena 11 anni sono andato alla questura per fare il rinnovo l’ impiegato di polizia mi ha detto che devo rifare gli esami di nuovo.Questo è un paradosso ci sono questure che fanno il rinnovo senza problemi ed altre invece li creano non si capisce più niente in questa Italia alla totale deriva che amarezza!!!!!

  • Alessandro Tonfoni

    Buongiorno,ho acquisito la licenza venatoria nel 1993.Per gravi motivi familiari ho dovuto smettere di andare a caccia nel 2001.Mi è stato detto che essendo passati tutti questi anni per rinnovare il tutto oltre che una nuova abilitazione al fucile presso un TSN devo risostenere l esame venatorio.Vorrei avere informazioni in merito su cosa devo fare per un eventuale mio rinnovo per poter tornare a caccia,In attesa di una vostra risposta porgo i miei più cordiali saluti.

    p.s.=solo per informazione sono una guardia giurata dal 1989

    • Giuseppe De Maria

      Buongiorno, ci scusi per il ritardo ma ci siamo informati bene sul suo caso

      Gli esami di abilita

  • luigi provvidenza

    buongiorno. ho preso la mia licenza , da caccia, nel 1985. ho esercitato fino al 2003, per motivi di lavoro , non ho piu esercitato l’attivita. adesso chiedo, posso rinnovarlo senza che debba rifare la scuola venatoria?faccio presente , la mia attivita’ lavorativa, sono una guardia particolare giurata……
    in attesa. porgo distinti saluti.

  • Nardino Toffalini

    non serve ripresentare l’abilitazione venatoria (si tratta di certificazione a vita) serve solo produrre un nuovo certificato di abilitazione maneggio armi rilasciato da un TSN. Questo perché il rinnovo avviene dopo più di dieci anni dall’ultima scadenza. Io ho rinnovato il PdA ad aprile 2018 ed è stato l’unico documento richiestomi oltre a quelli occorrenti al normale rinnovo.

    • Roberto Ruggeri

      Salve il mio porto d’armi è scaduto nel 2011.avrei intenzione di rinnovare la licenza. Dovrei sostenere un nuovo esame venatorio?

      • Giuseppe De Maria

        Non si deve rifare nessun esame – si può rinnovare il porto d’armi tranquillamente con le visite e con i versamenti. Se trascorrono 10 anni dalla scadenza si deve rifare il maneggio armi.
        Cordiali saluti

    • Pasquale Mazza

      non serve neanche il certificato del tiro a segno sè in questi anni ai regolarmente detenuto delle armi,altrimenti devi fare solo il certificato del tiro a segno Nazionale

  • vincenzo serratore

    buongiorno,per cui a me la licenza venatoria mi e scaduta il 16 giugno del 2013 per runnovare devo sostenere l’esame venatorio o solo il certificato da un tsn?Grazie cordiali saluti

  • Amalia Luca

    Buongiorno, ho da molto tempo due fucili da caccia riposti nell’apposito armadietto, sono di proprietà di mio padre, che a caccia non va più da 25anni. Non ho mai fatto un rinnovo di porto d’armi. Vorrei intestarmeli io, ma solo per tenerli come ricordo. Potrei avere problemi per il fatto che mio padre non ha rinnovato il porto d’armi ( qualora fosse da rinnovare, purtroppo non conosco le leggi in merito) da tantissimi anni?

    • Giuseppe De Maria

      Buongiorno, oggi le cose sono cambiate. Prima cosa dei 2 fucili deve avere la regolare denunci fatta in Questura oppure ai Carabinieri ( nel caso fosse in un paese) – Seconda cosa deve richiedere un porto d’armi ad uso sportivo 8 no0n caccia) che consenta la regolare detenzione. I Carabinieri , oppure l’ufficio armi della Questura , le rilasciano la modulistica . Ci vuole la visita anamnestico – i versamenti che le faranno fare e un altra visita presso struttura abilitata. il porto d’armi ha poi durata di 5 anni.

  • Lupi Enrico

    Mi è scaduta la licenza di caccia nel 2002 .ma nel 2017 sono in possesso di porto d’armi per uso sportivo ..ma vorrei rinnovare la licenza di caccia . qualcuno mi dice che devo rifare gli esami . altri mi dicono che basta il rinnovo ..no ci sto capendo nulla non so a chi dare retta ..se mi potete aiutare .. grazie

    • Giuseppe De Maria

      Nessun esame- Basta allegare il vecchio porto d’armi e la fotocopia di quello sportivo in modo da evitare anche il “maneggio armi” poi si rinnova automaticamente

  • Salerno Maurizio

    Ho la licenza di caccia scaduto….la polizia vuole i certificati medici .se il prossimo anno devo rinnovare la licenza i certificati li devo portare di nuovo o no? Grazie

    • Giuseppe De Maria

      Da quanto tempo è scaduta la licenza ? Per rinnovare occorrono i certificati medici- tenga la fotocopia.

  • aldo maria ominelli

    Salve sono in possesso di licenza uso caccia dal 1987 che da allora non ho piu’ rinnovato. Conservo ancora il libretto e quant’altro, ma devo rifare gli esami per rinnovare quest’anno la caccia ? grazie tante attendo risposta

    • Giuseppe De Maria

      Buongiorno, non deve rifare la licenza ma le visitite mediche per il rinnovo si – e ovviamente i versamenti. Saluti

  • Buongiorno, ho la licenza di porto fucile da caccia uso venatorio scaduta nel 2000, per impegni personali non potendo esercitare la caccia. vorrei richiedere il rinnovo della licenza di fucile per uso sportivo(tiro al Volo).
    Quale Documentazione devo produrre. Grazie

    • Giuseppe De Maria

      Non occorre rifare gli esami, ma serve rifare il maneggio armi presso un tiro a volo abilitato. Occorrono i certificati medici validi per il rinnovo e la domanda a Carabinieri o questura con il pagamento di 2 bollettini. Se non va a caccia non serve altro. Saluti

Lascia un commento

required

required

optional


FIDC Brescia Premiazioni stagione agonistica 2018

FIDC Brescia Premiazioni   FIDC Brescia Premiazioni stagione agonistica 2018 – una serata all’insegna della cinofilia – La Federcaccia di Brescia ha premiato i migliori concorrenti delle prove cinofile stagione 2018 di tutte le categorie : inglesi, continentali, ferma, cerca, coppie, singoli e a squadre. Nel video il nostro servizio dedicato a questa bellissima serata. Condividi l’articolo sui social!

GEMINI WINSHOOT – gli strozzatori !

GEMINI WINSHOOT – gli strozzatori ! GEMINI WINSHOOT – gli strozzatori ! – Caccia & Dintorni ha dedicato questo video – Un azienda nel Mirino – alla Gemini di Botticino, azienda leader europea nel settore degli strozzatori per fucili da caccia e da tiro. Giovanni Grassi ci ha introdotto in questo fantastico mondo che attraverso l’utilizzo degli strozzatori, esterni o […]

Ambito Unico Brescia E’ Sala il nuovo Presidente

Ambito Unico Brescia E’ Sala il nuovo Presidente – Caccia & Dintorni ha intervistato il nuovo presidente dell’ ATC più grande d’Italia. Essere uniti, creare ambiente e fare gestione seria – queste le priorità dell’immediato. Fondamentale il dialogo con il mondo agricolo.   Condividi l’articolo sui social!

Campionato Nazionale Libera Caccia

Campionato Nazionale Libera Caccia Cat. Inglesi – Cinofilia Sabato 16 febbraio caccia e dintorni ha seguito una batteria del campionato nazionale Libera Caccia – categoria Inglesi- prova pratica di caccia su selvaggina naturale. Tanti i cani, setter e pointer, in gara.   C&D Condividi l’articolo sui social!